promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaRock e Pop · 7 anni fa

Qual è la parte che preferite dei viaggi?

Il posto che state lasciando? Quello che raggiungerete?

La preparazione della valigia? O del bagaglio a mano? O della vostra borsa? O caricare tutto in auto? O l'aeroporto? O il cappuccino, la brioche, il succo d'arancia dell'aeroporto? O la gente che si saluta all'aeroporto? O l'aereo? O le hostess? O guardare fuori dal finestrino dell'auto o del bus o del treno o dell'aereo? O l'odore diverso da quello che hai lasciato una volta che arrivi?

http://www.youtube.com/watch?v=B0KioDTs39Y

Youtube thumbnail

75 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    I viaggi nei pulmini in un altro paese, l'aereo essere circondati da persone nuove anche te in viaggio. Alcuni euforici e alcuni tristi di andare a casa. Il viaggio all'andata con quel nodo alla gola. I letti in albergo dove molto probabilmente non dormirai mai più. Il viaggio di ritorno in cui con tristezza o rimorso guardi le foto scattate o saluti una persona nuova speciale.

    Il treno con gli annunci in una lingua che non conosci e il piccolo panico di aver perso la fermata e di dover chiedere aiuto.

    La valigia persa al lost and found dell'aeroporto dopo 3 ore di attesa. Intanto hai visto centinaia di persone arrivare partire e riconciliarsi. Piccoli drammi, famiglie e amanti sconsolati con il loro vivere essenziale in valigie variopinte che vanno e vengono. E le occhiaie delle hostess che vanno a dormire in qualche hotel vicino per ricominciare tutto in troppe poche ore.

    Amo gli aeroporti, sono specchio della vita e del mondo.

    Ma dei viaggi amerò sempre di più le persone locali e quei piccoli gesti di quotidianità che ci differenziano tra gesti, usanze e parole.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ro
    Lv 7
    7 anni fa

    Il primo "procacciarsi il cibo" non appena giungo a destinazione.

    Potra' sembrare banale, ma per me e' un importante traguardo: significa che la panza sara' a posto, e che avro' energie per affrontare cio' che di nuovo mi attende. Temo sia un retaggio di un tempo non felice, quando chi viaggiava con me aveva forti limitazioni nel nutrirsi, e spesso passavano ore, condite di svenimenti e isterie, prima di riuscire a trovare il cibo adatto.

    Adoro arrivare in albergo, sistemarmi e uscire "a caccia". Puo' essere il supermercatino con cose sfiziose... il ristorantino che mi attrare per il menu esposto, gli odorini che si diramano, il tipo di gente che lo frequenta, il setting... l'indirizzo guidamichelin segnato gia' da casa... il ristorante dell'hotel perche' sono troppo sfatta e voglio andare a nanna subito... il suggerimento del concierge... la "caccia al cibo" aguzza tutti i miei istinti e mi da' le coordinate del luogo che visito e il primo assaggio -nel vero senso della parola- di cio' che mi circonda.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    ...per la stessa ragione del viaggio viaggiare...

    http://www.youtube.com/watch?v=YqlGwCgFbtk

    Youtube thumbnail

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Io di recente sono tornato da un viaggio in una capitale europea che ho sempre sognato, Parigi e ti posso assicurare che per me l'emozione più bella è stata quando l'hostess ha annunciato che dopo qualche minuto saremmo atterrati; sentendo le sue parole mi sono venuti i brividi e quasi le lacrime agli occhi perchè stavo compiendo il mio primo viaggio da solo in un luogo che ho amato e che continuo ad amare e ogni volta che vedo, sento, leggo qualsiasi cosa che possa rimandare a quella splendida città, il mio cuore si riempie di nostalgia. Di sicuro non dimenticherò mai l'odore tipico parigino, le spezie, che caratterizzano ogni cosa, dal cibo all'aria che si respira.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    L'attesa del viaggio, del nuovo..

    Quell'ansia mischiata all'entusiasmo e alla frenesia, quella voglia di evadere..

    La fretta all'aeroporto, i bagagli pesanti, il relax sulle poltrone dell'aereo..

    Il guardare fuori del finestrino e vedere il mondo da un'altra prospettiva..

    La stretta di mano di persone nuove, e l'intreccio con quella che ti accompagna..

    I baci in posti nuovi, gli abbracci, l'odore dei bar, dei ristoranti..

    Il profumo del caffé nel salone dell'hotel..

    La camera, il letto, i cuscini, la finestra aperta che da su un posto diverso dal solito..

    Ogni volta che si intraprende un viaggio, ci si emoziona ad ogni passo..

    Fonte/i: Me :)
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Nihal
    Lv 6
    7 anni fa

    Tutto quello che racchiude la parola "viaggio"....

    (tranne fare la valigia..vado puntualmente in crisi XD e la faccio l'ultimo giorno come rito!!!)

    Amo lasciare per poi ritrovare gli stessi profumi,forse un pò cambiati...

    Amo guardare il nuovo..lo faccio con occhi da bambina,abbracciando tutto con grande meraviglia..

    Amo sentire e percepire odori e sapori che mi raccontano il luogo...

    Amo guardare dal finestrino da quando ero piccola ...(mi piace viaggiare con l'aereo)..

    Amo immortalare il nuovo con la mia macchina fotografica.....e viaggiare ancora per quel luogo tramite le fotografie....

    Amo osservare la gente intorno a me...anche in areoporto,osservo chi come me si prepara per il viaggio...

    Amo l'aereo quando decolla...sento l'inizio del viaggio e l'arrivederci al luogo che lascio...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Che bella domanda, mi fa pensare davvero a tante cose piacevoli.

    Bhè credo che la parte più bella del viaggio sia la fase iniziale e la fase centrale. La fase iniziale è quella in cui ci si prepara per il viaggio stesso, parlo quindi della ricerca delle offerte sugli hotel e sui voli o sui treni ecc...l'ansia del giorno prima, la preparazione delle valigie, il pensiero di partire che non ti fa dormire la notte e poi c'è il momento in cui si parte(anche se questo momento lo collocherei nella fase centrale), in cui prepari tutte le valigie nell'auto (se parti con l'auto) e saluti tutti...insomma tutto ciò che si fa prima di partire! Poi c'è anche la colazione, l'attesa ecc...

    La fase centrale si ha, secondo me, quando si arriva sul luogo predestinato e ci si gode tutto ciò che si fa, anche lo studio secondo me diventa piacevole.

    La fase finale, cioè il ritorno, è secondo me la parte un po' più triste, ma mi sembra abbastanza ovvio.

    Viaggiare è qualcosa di fantastico, difficile descriverlo bene, l'unico modo per provare tutto quel mix di emozioni è viaggiare! :D

    Viva i viaggi e viva la vita! :D

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    è difficile da dire, sinceramente il primo giorno sono molto elettrizzato all'idea: file all'aeroporto, check in, metal detector, attesa al gate, imbarco, gente che non appena l'aereo decolla si mette a gridare e io che rido come un bambino e che quando atterra parte l'applauso collettivo al quale orgogliosamente non partecipo xD ...però è dal secondo giorno che mi capacito per davvero e dico *****! ma io sono a londra, praga ecc. girare per le strade, fare il figo prendendo la metropolitana, parlare mezzo inglese per chiedere misere informazioni, fare amicizia con gli italiani (che si riconoscono da 2 kilometri) e poi, un po malinconicamente, una volta tornato ripercorrere tutto il viaggio mentalmente con un amico e ridere/essere tristi ...ehhhh :')

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    La parte che preferisco e il giorno prima..mentre controllo che tutto sia in ordine e sono anche un po' emozionata..poi mi sveglio,anche presto però so che ne vale la pena e che presto sarò arrivata..mi piace quando sto in aeroporto e anche quando salvo in aereo e mi addormento,amo viaggiare!

    Poi amo quando arrivo ,perché devo adattarmi!

    La cosa più brutta però è quando dovrò ripartire ..:(e rifare i bagagli e tornare di nuovo alla vita monotona di sempre

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Ovviamente il viaggio stesso, soprattutto quando guardo fuori dal finestrino i boschi ai bordi dell'autostrada cercando qualche sentiero immaginandomi di tornarci, mentre ascolto un po' di musica. E poi l'arrivo, l'odore, il cielo..studio le persone, cerco di pensare che per un po' sono finalmente libera e mi guardo in giro con curiosità. E' così tipo ogni volta che vado in Serbia 8)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.