Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 7 anni fa

Condividete questa frase?

"Può sembrare bizzarro, ma a mio parere la scienza offre un percorso più sicuro a Dio che la religione... la scienza è avanzata al punto tale che può seriamente affrontare questioni che originariamente erano religiose."

(Paul Davies, da God and the New Physics, Penguin 1983, p. IX).

Possiamo considerare la mente e il problema della coscienza come i nuovi obiettivi dell'indagine scientifica?

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    certo. ma solo perchè è stata la religione a sbagliare. mi spiego: paul davies sta dicendo che la scienza può ormai affrontare le questioni della religione. ha ragione, ma solo perchè la chiesa in passato ha cercato come una sciocca di credere che andando a caso seguendo la bibbia avrebbero scoperto il funzionamento dell'universo. mai fu più grande di quest'errore. la scienza ora è in grado di confutare completamente ogni spiegazione fisica posta dalla religione (creazione, disposizione universale, anatomia ecc.), la quale fece solo studi approssimativi (basandosi su un testo che eludeva qualunque cosa di ciò, la bibbia) e attraverso la copia sistematica di filosofie antiche (uno su tutti, aristotele, il quale, seppure può essere considerato il primo "scienziato" in senso moderno, era ben lontano dalla verità, dati i pochi mezzi disponibili). la scienza a questo punto è in grado di dare spiegazioni su tutte queste cose. ma non potrà davvero spiegare tutto. a un certo punto, ci sarà solo un dato di fatto, che non potranno spiegare. perchè continue domande causano una catena a ritroso infinita che non può esistere. perciò no, la scienza non sarà in grado. ci sarà sempre una cosa a cui la religione potrà aggrapparsi fino in fondo per sopravvivere, perchè la scienza non potrà dare risposte o spiegazioni. a ogni risposta, sono nuove domande. non puoi annientare la religione. per il resto ha ragione: la scienza è per me più capace di dare spiegazioni oggettive sul creato di dio e quindi spiegarci meglio lo stesso dio. la religione, coi suoi dati approssimativi e volutamente incomprensibili, non ti spiega nulla

  • Anonimo
    7 anni fa

    Non condivido: mi pare detta da uno che non s cosa sia davvero la religione e ritiene che sia una questione mentale. La scienza può capire come funziona il cervello e solo in parte come funziona la mente. Ma per capire completamente il pensiero umano e quale sia lo scopo della vita bisogna fare una indagine anche mistica.

  • Crobon
    Lv 6
    7 anni fa

    No. Almeno se per "scienza" consideriamo la definizione corrente di sistema di conoscenze, ottenute con procedimenti empirici.

    Dio e le questioni riguardanti lo spirito non si raggiungono con mezzi empirici, ma sono esperienze di tipo interiore che si raggiungono adoperando un certo comportamento (p.es. l'amore del prossimo) e mettendosi in una determinata predisposizione d'animo.

    Queste interferenze sono pasticci tipici del mondo anglosassone. Dio non si trova con gli alambicchi.

  • Anonimo
    7 anni fa

    anzitutto sono 2 frasi e io condivido solo la seconda(la scienza è avanzata al punto tale che può seriamente affrontare questioni che originariamente erano religiose). Poi non capisco che collegamento abbia la domanda alla fine con le frasi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.