SwanAurora ha chiesto in Casa e giardinoFai-da-te · 7 anni fa

Vernici all'acqua per decorare bici?

Ciao! La mia domanda è semplice: va bene la vernice ad acqua per dipingere una bici? Ieri ho comprato una bomboletta spray di vernice all'acqua (era l'unica della tonalità che piace a me) ma mio fratello, che l'ha appena vista, ha detto che non è l'ideale in quanto manca la dicitura "per esterni/interni" e teme che pioggia e sole possano rovinare (anzitempo) il colore. Altra domandina, passando la carta vetro ho visto delle macchie di ruggine..devo passare pure l'anti ruggine? Infine..che tipo di coprente di protezione, trasparente e rigorosamente opaco, mi consigliate? magari in confezione spray? Grazie mille!! Buona giornata!!!!

3 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Pumba è un cinghiaotto porzeloto

  • 6 anni fa

    ad acqua non credo, prova questa vernice anti ruggine http://antimuffaefficace.it/pitture-antimuffa/17-v...

  • scusa, mi permetto di darti un consiglio, dopo che ho valutato, abbandonandola poi, la stessa idea.

    Ha ragione tuo fratello: quelle vernici all'acqua spray non sono adatte a verniciare bicicletta, un oggetto che nel migliore dei casi sta al sole (quindi all'azione dei suoi raggi) nel peggiore viene appoggiato al muro, oppure urta contro qualcosa, ecc. con il risultato che nemmeno un'ora dopo aver dato la mano di vernice già ci sono i primi graffi. Inoltre con la bomboletta, anche con il massimo impegno, è difficile evitare gocciolature (di pessimo effetto estetico) e lo spessore della vernice rimane infinitesimo rispetto ad una verniciatura professionale.

    Tantopiù che se hai notato macchie di ruggine, una semplice scartavetrata non impedirà al punto di ossidazione di continuare anche sotto la verniciatura.

    L'unica soluzione per una personalizzazione che duri e che sia di sicuro effetto, è smontare del tutto la bici lasciando solo il telaio (quindi cerchi, freni, manubrio, cambio, pedali, gruppo del movimento centrale, eccetera), portarlo da una carrozzeria o da una verniciatura industriale, che sabbierà il telaio asportando ogni traccia della vecchia vernice e della ruggine, darà il fondo anticorrosione, e vernicierà con colore poliuretanico indurente della tinta che scegli tu, per una cifra esigua dell'ordine della cinquantina di euro. Certo è un bell'impegno smontare e poi rimontare tutto, ma il risultato finale va ben oltre quello della bici da militante di un centro sociale occupato.

    Fonte/i: ho appena restaurato così la mia vecchia bici da corsa
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.