Chi ha in casa le piastre a induzione per i fornelli?

Come si torva?

Preferite il gas solito o sono buone da usare?

E come costi?

Ciao sa')

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Ho l'induzione da due anni e mi trovo benissimo.

    Le piastre a induzione sono molto più efficienti dei normali fornelli a gas perché non c'è dispersione di calore; quindi ad esempio la temperatura di ebollizione dell'acqua si raggiunge molto rapidamente (2-3 minuti per una grossa pentola) ed inoltre è anche molto più facile mantenere costante il livello della temperatura di cottura (evitando così i classici straboccamenti).

    Inoltre il piano ad induzione è sempre pulito, perché basta una passata di spugna appena inumidita e va via tutto, senza incrostazioni.

    Tra l'altro, siccome la piastra scalda solo dove tocca il fondo della pentola, è anche molto più sicura: se ci vai anche vicinissimo con le mani non ti scotti e se togli la pentola, smette da sola di scaldare e dopo un minuto si spegne automaticamente. Non si scaldano nemmeno i manici delle pentole! Senza contare che ovviamente non c'è pericolo di fughe di gas.

    Come costi, io ho fatto l'aumento di potenza (4,5 kw) perché l'induzione appunto ti consuma abbastanza energia quando è accesa e quindi se hai accesa anche ad esempio la lavatrice, con i soli 3kw standard rischia di saltare la corrente (dipende anche da quante piastre accendi contemporaneamente e da quanto alta è la loro temperatura), e spendo mediamente 80-90 euro al mese totali di bolletta elettrica (quindi inclusa anche la luce, il boiler e gli altri elettrodomestici); ma considera che non c'è più la bolletta del gas.

    Nel complesso stra-consiglio l'induzione e non tornerei più ai fornelli a gas.

    Tieni presente che ci vogliono delle pentole e padelle apposta, quindi magari quelle che hai già potrebbero non funzionare e andrebbero ricomprate (ulteriore costo da tenere in considerazione).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.