Marco D ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 8 anni fa

servitu' di passaggio?

ciao a tutti

ho acquistato, qualche anno fa, una casa in una corte

sul retro dell'abitazione sono proprietario di una porzione di cortile su cui grava una servitu di passaggio a favore dei miei due vicini

dall'uscita sul retro di casa mia c'è un portico collegato alla mia lavanderia

oltre la lavanderia c'è una porzione di cortile,di mia proprietà, su cui grava una servitu di passaggio a favore dei miei due vicini

in realtà i passaggi che uno dei due vicini rivendica sono due, in quanto vorrebbe usare sia il passaggio sotto il portico sia il passaggio nel cortile

ora, io non so come comportarmi

non penso che legalmente possa pretenderli entrambi

sull'atto notarile di acquisto è precisata la servitù,ma non quale e la mia unica proprietà del cortile.

ho chiesto anche all'ufficio tecnico del comune, ma non mi sembrano molto afferrati, trattandosi di case di oltre 100 anni fa.

qualcuno sa aiutarmi

grazie 1000

Aggiornamento:

preciso che la servitu' di passaggio serve ai vicini per accedere alle loro aree cortilizie di proprietà, accessibili anche dall'uscita posteriore delle loro abitazioni

quindi vorrei sapere se il passaggio potrebbe essere eliminato. o quantomeno se è possibile che usufruiscano del passaggio piu lontano dalla mia abitazione

grazie

Aggiornamento 2:

per marcobas.

nell'atto notarile non viene menzionata l'esatta posizione della servitù

quindi non si capisce quele debbano usare, se quella che passa sotto il mio portico o quella che passa oltre la mia lavanderia ed attraversa il mio cortile

nel caso a chi potrei rivolgermiò?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    se magari mi dici con tale passaggio i tuoi vicini da dove a dove devono andare ti rispondo....

    Allego l'articolo del Codice Civile e poi lo spiego:

    Art. 1068.

    Trasferimento della servitù in luogo diverso.

    Il proprietario del fondo servente non può trasferire l'esercizio della servitù in luogo diverso da quello nel quale è stata stabilita originariamente.

    Tuttavia, se l'originario esercizio è divenuto più gravoso per il fondo servente, o se impedisce di fare lavori, riparazioni o miglioramenti, il proprietario del fondo servente può offrire al proprietario dell'altro fondo un luogo egualmente comodo per l'esercizio dei suoi diritti, e questi non può ricusarlo.

    Il cambiamento di luogo per l'esercizio della servitù si può del pari concedere su istanza del proprietario del fondo dominante, se questi prova che il cambiamento riesce per lui di notevole vantaggio e non reca danno al fondo servente.

    L'autorità giudiziaria può anche disporre che la servitù sia trasferita su altro fondo del proprietario del fondo servente o di un terzo che vi acconsenta, purché l'esercizio di essa riesca egualmente agevole al proprietario del fondo dominante.

    Il fondo servente è il tuo:dall'art. 1068 si deduce che se per i tuoi vicini passare nel cortile non è più scomodo rispetto la passare nel portico che passino nel cortile!!

  • 8 anni fa

    come dici tu, fa fede l'atto... per cui se viene indicato il diritto di passare attraverso la tua propietà in qualche modo li dovrai lasciar passare.

    nelle vecchie corti, nei vecchi centri abitati ma a volte anche negli appezzamenti rurali le modifiche che hanno subito gli immobili hanno portato i vari diritti d'uso a modificarsi a volte a venir meno nella loro reale funzione (tipo le latrine comuni nelle corti e nelle case di ringhiera) o a volte perfino a replicarsi come nel tuo caso.

    E' molto difficile far decadere le servitù trascritte in atto.

    tuttavia... ricorda che tu resti il proprietario per cui il principio resta che tu devi fare in modo che possano passare, ma sul dove come e quando decidi tu! la casa e pur sempre la tua.

    le servitù andrebbero regolamentate, e se non c'è già un regolamento lo si può istituire.

    aggiungi anche il fatto che le servitù sono onerose perchè per poterle fruire devi manutentare tenerci pulito e in ordine e messa in sicurezza, quindi spese che vanno monetizzate!

    inventati che per non scivolare dovrà essere rifatta la pavimentazione, oppure che dovrai applicare nuove serrature e fare cancellate per il portico o messi i lampioni per la messa in sicurezza ecc... la "balla" escogitala tu... e quindi caricagli la quota di spesa sul groppone...

    vedrai che di diritto di passo cercheranno di farsene bastare 1.

    il colmo? la mia vicina ha un porzione di porticato con servitù di letamaia. La corte è in mezzo alla cittadina e i contadini non ci sono più dal 1950 ma ... niente! allora lei non fà più manutenzione e aspetta che crolli tutto, in modo che cada anche il diritto di servitù che qualche str... reclama ancora.

    bhè il sindaco gli ha mandato un ordinanza che deve aggiustare tutto. uffa! ora sta trattando con l'U. Tecnico per una demolizione, sperando di non perdere il volume.

    tiremm innanz.

    ciao

    ____________marco

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.