Cosa posso fare con mia madre?

Ciao, allora, premetto che questa domanda sarà abbastanza lunga però vorrei parlare di questo problema con mia madre che prosegue da qualche tempo.

Fin da piccola mia madre è stata troppo protettiva, aveva paura che mi facessi male con tutto, io invece intorno ai 2/3 anni ero una scalmanata che correva dappertutto e toccava tutto e poi magari rompevo anche qualcosa, ero apertissima con la gente, ero simpatica (non che ora non lo sono) cioè molto diversa da ora che di anni ne ho quasi 16. Solo che ora sono ben diversa dalla bimba che ero, sono chiusa, non ho amici, mi viene molto difficile parlare con la gente al di fuori della scuola, sono una persona molto intelligente secondo molti, emotiva, e che se mi lego a qualcuno darei anche la vita, però appunto il problema è mia madre. Lei mi nega tutto vi faccio un piccolo elenco di cosa mi ha sempre negato:

-Moto, ho sempre desiderato avere la patente e la moto ho avuto la fortuna che mi è stata regalata ed insieme a mio padre che è un esperto di motori l'abbiamo sistemata e appena pronta l'ho provata subito sotto casa, che essendo una via lunga e per nulla trafficata sono arrivata tranquillamente ai 40 km orari e mi son divertita tantissimo e mio padre e felice per me, invece con mia madre ho litigato perché secondo lei sarei caduta, avrei fatto un frontale, avrei sbattuto da qualche parte, quindi per la moto è stata una lotta e la patente ancora non c'è l'ho perché lei non vuole farmela fare.

-Scuola, avevo scelto inizialmente il corso di meccanica automobilistica, mio grande sogno, però ero indecisa tra questo corso ed elettronica che amavo veramente, alla fine scelsi elettronica, un corso stupendo, ma scappai dalla classe che era violenta e mi toccavano nelle parti intime, cambiai corso e andai a metalmeccanica, unico corso libero, non mi piaceva inizialmente, ma grazie ad esso ho scoperto la passione che ho sempre avuto per la robotica e l'automazione. E un corso non semplice, in cui arrivi a casa con mani nere e tagliate tutti i giorni che però amo e il mese prossimo inizio il secondo anno,e a lei non andava bene perché sono tra i maschi e perché mi sporco e quindi deve pulire.

-Vestiti, abbiamo gusti diversi, io vesto molto da maschiaccio e amo le magliette a stampa particolare tipo teschi,guerra,gruppi musicali...e anche qui se a lei la maglietta non piace, non me la compra, quindi ogni volta chiedo a papà i soldi

-Cibo, non mangio molto in questi ultimi tempi, e sono dimagrita un bel po e sto bene con me stessa, ho meno problemi al cuore e quindi è un sollievo per me, però a lei non va bene che sono dimagrita e non mangio quello che piace a lei tipo insalata e pomodori che io odio.

Poi ha sempre da criticarmi su tutto, sul mio viso che è pallido, non mi abbronzo mai e se ci riesco faccio molta fatica, ho un po di cifosi e tendo ad essere curva con la schiena e si lamenta, se non porto la borsa si lamenta, se non mi trucco anche, se mi sporco le mani perché aiuto papà anche... quindi lei è fatta così, papà invece e l'opposto è mi concede tutto, infatti sono molto legata a lui. Ora, ho anche un problema che è successo oggi. Il 24 settembre ad Assago ci sarà un concerto immenso con artisti che io amo, voglio andarci assolutamente da sola, cioè mi accompagna papà e lui aspetta fuori. Però abbiamo litigato, vuole che entri anche mio padre col rischio che si senta male per il casino, oppure che vada con qualcuno, allora ho detto che chiedo a un ragazzo della mia città che considero come migliore amico se vuole venire e lei subito mi ha chiesto: Chi è? e questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, abbiamo litigato come al solito e io stavo per piangere, poi mi ha dato della scema, della deficiente, mi ha detto che io non sono a posto di testa e ciò è già successo tante volte e io le ho giurato che me ne vado di casa, poi sempre oggi mi ha proibito di andare ad Assago perché lei è 20 anni che non fa un viaggio e l'ha urlato in tutta la via del centro città. Dato che anche grazie a facebook, ho conosciuto un ragazzo di 17 anni (non è un manico, ve lo assicuro), vorrei andare dopo il 20 da lui, ma non mi lascia andare da sola, e la mia psicologa invece ha detto che andare da soli in posti nuovi, fa solo bene perché aiuta a sbloccarsi molto.

Io non so più cosa fare con lei, voglio scappare di casa tutti i giorni, litighiamo su tutto e io sono veramente stanca di ciò, poi non mi ascolta mai e quindi anche parlare è inutile.

Che mi consigliate di fare?

Grazie

Aggiornamento:

@ Zoe, io sono di Como, invece il ragazzo che conosco è pure lui di Roma :3

Aggiornamento 2:

Lo so, molti mi hanno detto di non fidarmi, però ci conosciamo da quasi un anno, ci vogliamo un bene enorme, lui è l'unico che mi capisce sempre, per via del suo passato poco felice, poi non è un pedofilo dato che tutti i suoi amici della sua età gli scrivono sempre sulla bacheca facebook, quindi se un giorno sarei nel dubbio chiederei a uno di loro, ma di lui mi fido :3

Aggiornamento 3:

Ahahahahaha, già :3

4 risposte

Classificazione
  • Zoe <3
    Lv 6
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Parlare con tua madre non credo risolvera'! Se sono anni che litigate cosi! Anche io con mia madre litighiamo,come te da bimba ero molto aperta e socievole,adesso mi sono chiusa in me stessa,e non riesco a fare milizia,ho solo la mia migliore amica,che conosco dalle medie(ho 17 anni)..quindi non esco molto,non faccio pRaticamente niente..

    Le cose non me le vieta,ossia mi fa fare quasi tutto,dalle uscite,ai Piercing,ai tatuaggi età...ma litighiamo comunque spesso x motivi stupidi assurdi e inutili!

    Parlarne(x mia esperienza) non see a niente,sono un altra generazione,quindi hanno la mente molto chiusa! Aspetta di avere un lavoro in modo da poterti mantenere da sola,tuo padre ti aiutera' se ti servirà qualsiasi cosa,quindi hai gia un appoggio! Di dove sei??? Io di Roma :)

    peccato che siamo lontane,siamo simili da quel che ho letto :)

    Ti fidi ad andare da questo ragazzo??lascia stare cerca di evitare e di trovare un altra soluzione :)

    Ok :) basta che ne sei sicura :DDD

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Parla con tua madre e si sistemerà tutto fagli un discorso serio e spiegagli che sei abbastanza grande per capire cosa vuoi.

    Fonte/i: Io sono come te,mia madre è una persona molto femminile,io invece sono una maschiaccia
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    diavolo quanto siamo simili! solo che le personalità sono invertite, io non voglio mai fare niente, dovrebbe essere abbastanza normale, subito compirò 15 anni, ma mia mamma deve sempre impicciarsi di quello che faccio, deve sapere su che siti vado, dove vado, con chi vado, vuole che ogni tanto esca, che non scavalchi il divano, che non salga sulla tettoia del garage (sono un po' spericolato) mentre mio padre mi lascia libero di fare ciò che voglio (nei limiti del possibile) senza fare storia, siamo simili vedi.

    devi solo parlare con tua mamma, dirle che sei responsabile di te stessa ormai (dopo i 14 anni lo si è tutti) quindi non deve preoccuparsi, mandale tuo padre per convincerla, insomma insisti, capirà.

    probabilmente questo suo comportamento dipende dal fatto che da piccola eri una scalmanata e lei aveva sempre paura che ti facessi male, quindi ora cerca sempre di proteggerti, ma deve capire che non può continuare per sempre, il segreto è parlare.

    io ho già cominciato a farlo con mia madre e le cose migliorano, de dico che ormai sono libero di decidere cosa fare nella vita, in parte ovviamente e lei pian piano sta cominciando ad assecondarmi (piano piano....-_-)

    il solo modo è così, anziché separarvi, cercate di unirvi, ok.

    buona serata <3<3

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    x me dovresti parlarre con tua madre e spiegarle ke nn ti piace come si comporta

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.