Nick
Lv 4
Nick ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 anni fa

Il tempo esiste e noi ci siamo ''legati''?

Oppure il tempo è in qualche modo un nostro limite che ci impedisce di esprimerci?

E l'amore guardò il tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno. Finse di morire per un giorno, e di rifiorire alla sera, senza leggi da rispettare. Si addormentò in un angolo di cuore per un tempo che non esisteva. Fuggì senza allontanarsi, ritornò senza essere partito, il tempo moriva e lui restava.

Luigi Pirandello

5 risposte

Classificazione
  • Serena
    Lv 7
    7 anni fa
    Risposta preferita

    L'amore come forza che tutto compenetra è immortale, non si cura della pioggia...non si cura del sole...non si cura del tempo...esiste ovunque e basta.

    Lo vediamo negli occhi delle madri, che si perpetua nei figli e nei figli dei figli..

    lo vediamo in un fiore che sboccia e nei frutti che nascono e nelle piante in cui essi si trasformano..

    lo vediamo nel lento chinarsi delle foglie al vento che sussurrano: per sempre...per sempre...per sempre..

    lo vediamo nei pianeti che si attraggono e attraverso i quali dona coesione a tutto l'universo.

    Ciao

  • 7 anni fa

    Penso spesso a questo aforisma di Sant'Agostino, da meditare:-)

    " Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell'anima.

    Il passato non esiste in quanto non è più,

    il futuro non esiste in quanto deve ancora essere,

    e il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro."

  • 7 anni fa

    Già... L'amore vero non lo ferma neanche il tempo...

  • Cloclo
    Lv 7
    7 anni fa

    il tempo atmosferico è insito della natura; la scansione del tempo è utile e necessaria all'uomo che l'ha stabilita. Esiste inoltre un nostro tempo interiore, quello che ci dice se e quanto amiamo e pensiamo. Personalmente ritengo che finché si hanno progetti il tempo non esiste!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    L'essere umano quando nasce cade nel tempo, lo sente, lo avverte. Prima nel "non-essere", in quanto non si aveva coscienza prima di nascere, non si poteva avvertire gli istanti, i secondi, i minuti, le ore, quindi possiamo tranquillamente arrivare alla seguente affermazione: "tempo" è sinonimo di "vita".

    Quindi si, siamo legati al tempo, fino a quando moriremo. Il tempo è un nostro limite in quanto la voglia di vivere nell'uomo è tanta, ed è un fattore psichico, una necessità, fondamentale per la sua sopravvivenza, altrimenti la sua vita non avrebbe ragion d'essere, l'uomo come gli altri animali ambisce all'immortalità. L'amore?La felicità? Sono in contrasto con il tempo, poiché durante gli attimi felici, si può prendere coscienza che quella condizione non durerà in eterno....... e qui può scattare la delusione, delusi di questa vita e del tempo , al quale siamo avversi nei momenti di sofferenza, perché si sa il tempo chiude le ferite.

    MrAbysso

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.