Albali ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 7 anni fa

Potete aiutarmi? 10 punti al migliore!! mi serve un po urgentemente! perfavoree;)?

Devo fare un tema di almeno due colonne assumendo il ruolo di un detective.. devo far finta di avere preso indizi da un maggiordomo e alla fine dare anche la soluzione del mistero..

se riuscite.. grazie mille!!!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Bussai alla porta della grande casa Maddinson,prontamente aprì la porta un uomo alto vestito da maggiordomo. Mi chiese gentilmente : "Desidera signore" io risposi schiarendomi la voce: "Desidererei parlare in privato con la signora maddinson..." l'uomo mi fece cenno di entrare e mi fece accomodare in una grossa sala per gli ospiti,poco dopo scese la signora maddinson,con un'aria sconvolta mi venne incontro e mi strinse la mano dicendo : "Buonasera detective James". La signora sedette vicino a me e mandò vià il maggiordomo,poi iniziai con le domande che dovevo porgerle... "signora, suo marito aveva avuto discussioni con qualcuno o per qualcosa..? " lei rispose che non aveva cattivi rapporti con nessuno,anzi che era un uomo molto gentile e educato. Io proseguii con le domande,fino a che arrivai all'ultimo punto.... chiesi alla signora: "I rapporti tra di voi come erano?" essa assunse uno sguardo sconvolto e mi rispose che tra di loro ogni tanto c'erano delle piccole discussioni... Annuii con la testa e ringraziai della sua disponibilità,essa si alzò e stringendomi la mano tornò al piano di sopra. Quando mi stavo alzando il maggiordomo scese dalla scalinata e mi aprì la porta, l'ho ringraziai e tornai a casa. Sedetti sulla mia scrivania con il caffè,mentre pensavo alla tragica morte del povero signor Maddinson...chi poteva aver fatto un gesto così crudele a quel pover uomo. Riguardai le foto prese sulla scena del delitto...l'uomo era stato colpito alla testa da un grosso vaso di ceramica,mentre si trovava nel suo ufficio,morì sul colpo e la moglie disse si averlo trovato al mattino presto visto che era andata a letto in antcipo. Il telefono irruppe nei miei pensieri e corsi a rispondere, dall'altra parte,un uomo disse: "mi scusi detective...avrei una cosa da dirle..sono il maggiordomo della casa maddinson.." stupito dissi che lo avrei ascoltato. Iniziò a parlare della sera in cui venne ucciso il signor maddinson,dicendo che esso si trovava nella sua stanza e che però aveva udito strani rumori nell'ufficio del signore...e che aveva udito chiaramente la voce della moglie,poi disse che non aveva avuto il coraggio di dirmelo perchè non voleva incolpare la moglie della morte del signore. Finì di parlare e io lo ringraziai della sua collaborazione. Mi recai prontamente alla casa meddinson,e bussai nuovamente alla porta. Questa volta non aprì nessuno,allora suonai il campanello...niente nessuna risposta. Vidi sul retro una finestra semiaperta,la sollevai e guardai se c'era qualcuno, chiamai a voce alta ma nessuno sembrava sentirmi. Entrai nella stanza del maggiordomo...era vuota. Avanzai ancora e nel corridoio mi parve di vedere qualcuno. Avanzai nella penombra e riuscii a scorgere il volto della signora maddinson. Era terribilmente scioccata e aveva una vestaglia sporca di sangue. Avanzai ancora e chiesi "signora cos'è successo?" Lei non rispose per un attimo,poi disse che aveva sentito la telefonata del maggiordomo...e che lo aveva minacciato,lui così era fuggito. Poi aggiunse: " Con questo vestito ho ucciso mio marito,l'unico uomo che avevo amato...ero in preda alla rabbia quella sera.." io cercai di calmarmi e le dissi di avvicinarsi...lei scoppiò in un lungo pianto e si consegnò senza resistenza nelle mie mani. Io con un sapore amaro addosso dissi: "Signora,la dichiaro colpevole dell'omicidio di suo marito,devo arrestarla.." presi le manette e le serrai alle sue mani..intanto le sirene della polizia giungevano davanti alla casa...il maggiordomo era andato in caserma ad allertare i poliziotti. Uscii dalla casa tenendo per il braccio la signora,il maggiordomo mi venne incontro e ringraziò della prontezza che avevo dimostrato. Consegnai la donna alla polizia, e dissi: "è il mio dovere..."

    Fonte/i: Inventata da me....non è il massimo ma puoi correggerla ;)
  • 7 anni fa

    io proverei a chiamare holmes, lui saprà aiutarti sicuramente ;)

  • Anonimo
    7 anni fa

    Fai che be so il detective segreto si avvicina al cameriere misterioso il cameriere ha un bel po di segreti e ha hn collaboratore segreto in cui lavora in nero il derective li segue vb capisci qualcosa del genere

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.