Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaPoesia · 8 anni fa

Poesie scritte da me?

Ho ritagliato per te un angolo di cielo

forestiero di un Oriente che io non sapevo

e lo soffiai sulle tue palpebre dischiuse

 perché tu vedessi il firmamento del mio amore

perché tu potessi amarmi senza accuse

prima di vedere che tra tutte le Muse

io era la tua e la luce del tuo firmamento. 

Le gialle luci delle case muoiono,

il paesaggio urbano si chiude nel silenzio

e così sembra tutto troppo umano,

anche questa solitudine in cui viviamo.

Mentre nelle pozzanghere si riflette la notte,

mentre i pini d'argento svettano altezzosi,

mentre le stelle danzano timide nel cielo,

quest'oscurità rischiara l'ombra di ogni incertezza.

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    La prima è da rivedere completamente, mentre la seconda con qualche ritaglino può diventare un buon lavoro.

    "Le luci gialle delle case muoiono

    mentre nelle pozzanghere si riflette

    la notte,

    mentre i pini d'argento svettano

    altezzosi,

    mentre le stelle danzano timidamente

    nel cielo

    Quest'oscurità rischiara l'ombra di

    ogni incertezza"

    Così la vedo io (è un esempio), ed anche con la prima dovresti fare un labor limae che ti porti ad avere il succo pieno della poesia.

    Comunque mi sembri ben portata, specialmente nella fonte ispirativa... Auguri :-)

  • Anonimo
    8 anni fa

    Sì leggono cose molto peggiori e la prima non è malissimo...ha un pizzico di evocativo, semplice, acerbo ma carino.

    La seconda non mi piace molto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.