LFK
Lv 7
LFK ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 7 anni fa

Dopo la fine del mondo, è lecito aspettarsi la fine di Un posto al sole?

Stavo leggendo un libro sui gatti, ma poi i gatti si sono spostati. Mi consigliate come completare il mio romanzo? Allora la trama è semplice: un uomo e una donna si innamorano di un rinoceronte in chat, ma lui non ne vuole sapere. Allora si mettono d'accordo per andarlo a trovare e scoprono che non vive in Africa ma in pieno centro a Milano. Vanno a Milano ma il rinoceronte si sposta a Parigi, poi Nizza e Tolosa. Dopo varie peripezie di cui alcune veramente drammatiche (tipo che muoiono tutti i personaggi ma li faccio resuscitare a pagina 543 perché non sapevo come proseguire), il rinoceronte incontra un'elefantessa e la sposa, ma il prete che li sposa è l'uomo che amava il rinoceronte, per cui recita male la formula e non potranno più sposarsi per dieci anni. A quel punto il prete si innamora della donna che ama anche lei il rinoceronte, e la sposa, ma il prete è il rinoceronte che si vendica e loro non si possono più sposare per dieci anni.

Secondo voi come può finire?

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Può finire così:

    (ogni riferimento a romanzi o racconti precedentemente scritti è da considerarsi puramente casuale)

    Il rinoceronte prete vendicativo viene inseguito dall'uomo, dalla donna, il gatto, il topo e l'elefante, ma nella concitazione della fuga inciampa e ruzzola a fondo valle fino a cadere nella tana di un coniglio gigante. A quel punto si risveglia e nota di essere stato accerchiato da dei cacciatori che si scoprono essere dei cacciatori di frodo. Il rinoceronte scappa ancora, ma a quel punto i cacciatori si accorgono che si tratta di un rinoceronte, cosa di cui non s'erano accorti perché per vezzo era solito indossare un anello al naso (l'avevano confuso, per l'appunto, con Frodo). A quel punto il rinoceronte torna sui suoi passi e risale dalla tana del coniglio sperando che nel frattempo i suoi precedenti inseguitori abbiano smesso di cercarlo.

    Torna in superficie e incontra un vecchio che, zoppicando vistosamente in preda all'artrite, minaccia di picchiarlo con un bastone. Quel vecchio era l'uomo e si scopre che il rinoceronte, che era stato nella tana del coniglio per pochi minuti, in realtà era passato in una realtà alternativa con una diversa percezione temporale e i pochi minuti passati nella tana erano come moltissimi anni passati fuori dalla tana.

    L'anziano inseguitore si accascia improvvisamente al suolo, il rinoceronte va a vedere le sue condizioni e scopre che quelli fatti per provare a catturarlo sono stati i suoi ultimi passi.

    Camminando in un mondo che non gli appartiene più il rinoceronte viene assunto come commesso viaggiatore e dopo appena una settimana di lavoro si trasforma in scarafaggio. Preso dalla paura e dallo sgomento per il suo nuovo aspetto fugge fino ad arrivare ad una casa di marzapane e la padrona di casa, come lo vede, invece di farlo entrare per provare a mangiarselo, gli spruzza addosso l'insetticida.

    Il rinoceronte-scarafaggio riesce a evitare la nube tossica e si mette alla ricerca dell'elefantessa, ma scopre dopo un po' una incisione su pietra che raccontava di una elefantessa innamorata di un rinoceronte che aveva deciso di farla finita per evitare di soffrire per le pene d'amore. Il rinoceronte-scarafaggio si mette alla ricerca della tomba della sua amata, ma scopre invece la tomba della donna che l'aveva amato. Al suo interno contiene un messaggio anagrammato che porta il rinoceronte-scarafaggio a dover visitare il Louvre per scoprire degli indizi nascosti dietro il quadro La Gioconda. Dietro la tela scopre di dover andare a leggere l'incisione scritta tra le gambe del David di Michelangelo a Firenze, ma quando arriva a un passo dalla lettura scopre che si tratta in realtà della copia.

    A quel punto scruta nella folla l'elefantessa, ma aveva un aspetto cadaverico e putrescente e indossava un ampio vestito da clown argentato con dei pompon arancioni. A quel punto l'elefantessa, con un alito che ricordava vagamente le fogne di Tokyo gli chiede: "ehi caro! Lo vuoi un palloncino?".

    Il rinoceronte-scarafaggio a quel punto si accorge del fatto di non essere a Firenze, ma di essere finito nel Maine e scappa a tutta velocità riuscendo a seminare il clown.

    Il rinoceronte si ritrova poi a Verona dove troverà l'elefantessa morta per terra con una fialetta di veleno vuota. Afflitto, il rinoceronte-scarafaggio prende un pugnale con una delle sei zampette e si trafigge uccidendosi. Dopo la morte il suo aspetto torna quello del rinoceronte.

    Solo allora si scopre che la fiala dell'elefantessa conteneva una sostanza che dava una morte apparente. L'elefantessa si sveglia, vede il suo amato rinoceronte morto di fianco a lei e pensa di farla finita.

    Prende il pugnale, arriva a toccare la punta della lama con la pelle, ed ecco che arriva un'ape che: "non preferiresti questi deliziosi cereali?". L'elefantessa fa spallucce, posa il pugnale, prende i deliziosi cereali e li mangia.

    L'ape (che in realtà era un fuco che aveva fatto l'operazione per il cambio di sesso) e l'elefantessa si sposano e vivranno, per poco ancora, felici e contenti.

    Fine.

  • Anonimo
    7 anni fa

    No perdio!! Tutto ma non Un posto al sole!!

  • Anonimo
    7 anni fa

    Alla fine fanno pace (con tarallucci e vino, s'intende) e danno vita ad un atipico e frenetico/rocambolesco "menage a trois" !

    ahahahah... Ciao LFK, bentornato!!!

  • Migi
    Lv 6
    7 anni fa

    io sono dell'idea che non è una storia vera ....secondo me hai cambiato in qualche punto il valore dei personaggi, il che può rendere la storia più romantica ma siccome conoscevo uno che conosceva il rinoceronte so bene come sono andati i fatti

    ps.non volevo fare polemica ma mia mamma ha insistito

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.