Ma dove stanno le chiavi dell'apostolo Pietro secondo testimoni di Geova ed evangelici?

Secondo i cattolici le chiavi che Gesù ha conferito a Pietro le ha Papa Bergoglio,secondo i mormoni le ha il presidente Thomas Monson. e secondo gli evangelici e testimoni di geova dove si trovano quelle chiavi? In pratica dove si trova oggi l'autorità che Gesù ha conferito a Pietro secondo loro?

Aggiornamento:

@yesa-bem: ma poi c'è anche la frase di Gesù < io ti darò le chiavi del regno, e tutto ciò che legherai.....>

Aggiornamento 2:

@yesa bem: è in Matteo 16:19

Aggiornamento 3:

@licia @natan: immaginavo avreste risposto in quel modo,conosco le dottrine dei protestanti (o evangelici).Però mi avete citato versetti che non c'entrano molto. Gesù parla chiaramente di autorità,ma non è solo per predicare ,perché chiunque può predicare.Mi sembra evidente che Pietro era il capo degli apostoli e aveva l'autorità e se capisce anche da altri versetti.Si parla di "legare" o "sciogliere" ,che vale per il cielo,quindi si parlo di patti o alleanze con Dio.

@licia:Che Pietro è andato a Roma è irrilevante.Anche io sono stato a Roma ma non sono mai stato papa.Non ho mica detto che Pietro è stato il primo papa.Non potrebbe essere possibile nemmeno cronologicamente dato che il papato non esisteva ai tempi di Pietro.

Aggiornamento 4:

@Marco Tripoli: ciao Marco, ben tornato !

6 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    Per rispondere a questa domanda occorrerebbe una uniformità di conoscenza, di cosa sia l'autorità del Sacerdozio delegata ad alcuni uomini da Dio, cosa siano le Chiavi, cosa suggellino, insomma costruire su un linguaggo comune.

    Questa difficoltà determina confusioni, anche in buona fede, e differenti interpretazioni degli stessi passi delle Scritture soprattutto se affrontate filologicamente e razionalmente e non Spiritualmente. Pur rispettandoli, non mi interessano molto l pareri e le interpretazioni, 2 Pietro 19-21.

    Pertanto credo nella rivelazione personale tramite lo Spirito Santo nello studio delle Sacre Scritture, le studio con la costante Preghiera per ottenerla e SO quando la ricevo,| non è una esclusiva, non sono migliore di alcuno, ho solo imparato in circa una trentina d'anni di esperienze Spirituali.

    Non si arriva alla conoscenza di Dio e della Sua volontà costruendo torri di scritture, ma donando a Lui ed al nostro prossimo il nostro amore (carità, puro amore di Cristo), lealtà ed obbedienza.

    Io SO che Dio Padre, tramite Gesù Cristo ha in diverse epoche delegato o ritirato i poteri e l'autorità del Sacerdozio di Melchisedech (che Cristo possedeva quale Sommo Sacerdote) e di cui deteneva le chiavi di suggellamento e governo della SUA Chiesa sulla terra fino al loro passaggio a Pietro, quale autorità presiedente e Giacomo e Giovanni, come consiglieri. Suggerisco di leggere il racconto della loro visita la monte della trasfigurazione dove ricevettero opportune istruzioni e dove la Gloria presente era tanto grande da richiedere una trasfigurazione.

    Confermo che ne Pietro, ne giacomo ne Giovanni poterono mai passare ad altri poteri autorità e Chiavi perchè semplicemente l'ultimo di cui ABBIAMO NOTIZIA è Giovanni, che scrisse le tre lettere che precedono L'apocalisse a Patmos nel 98 dc. e storicamente il primo Papa che si arroga questo titolo, pur essendo semplicemente il Vescovo di Roma, risale a circa 200 anni dopo. Le altre denominazioni citate una è di derivazione protestante, quindi un gruppo di uomini ispirati che, in buona fede protestava, perchè la chiesa cattolica apostolica romana era corrotta, non si atteneva alle scritture, in modo inaccettabile, ma entrambe sono prive di autorità da Dio. L' altra non è una chiesa, ma un' insieme di congregazioni nate dall'unione di studiosi bibblici ed abbonati alla rivista e casa editrice, per brevità "Società della torre di guardia" creata e diretta dall'ex pastore Presbiteriano C. Russel. A tuttoggi è una società con un consiglio di amministrazione governato da sette amministratori, auto proclamatosi Anziani.

    Fonte/i: Sommo Sacerdozio di Cristo: Sacra Bibbia Ebrei 5: 4-6 - 5: 8-10 Spirito Santo per investigare: " " 1 Corinzi 2: 9-11
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Natan
    Lv 7
    6 anni fa

    Concordo con Licia. Per quanto riguarda la frase in Matteo 16:19 < Io ti darò le chiavi del regno dei cieli; tutto ciò che legherai in terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai in terra sarà sciolto nei cieli >, bisogna dire che il simbolo delle chiavi era molto comune al tempo di Gesù è stato da lui più di una volta adoperato: “Ma guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché serrate [= chiudere a chiave] il regno dei cieli davanti alla gente; poiché non vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare” (Matteo 23:13). “Guai a voi, dottori della legge, perché avete portato via la chiave della scienza! Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito” (Luca 11:52). La chiave con la quale gli scribi e i farisei impedivano al popolo l'accesso al regno era evidentemente la predicazione, l'insegnamento. Perciò, quando Gesù dice a Pietro: “Io ti darò le chiavi del regno dei cieli” intendeva dire che: “Io ti darò l'incarico di predicare l'evangelo, che aprirà le porte del regno dei cieli a tutti coloro che l'ascolteranno”.

    I rabbini che usavano comunemente l'immagine del legare e dello sciogliere e vi attribuivano ad essa due significai distinti: a) proibire o premettere imporre o togliere un precetto religioso; b) escludere da una comunità o riammettere un essa lo scomunicato. Gesù non ha certo adoperato l'immagine nel primo senso, essendosi sempre tenuto lontano dalla casistica e dal legalismo rabbinico. Solo il secondo senso è possibile anche perchè permettere di collegare logicamente Matteo 18:18 con il versetto precedente, in cui si parla appunto di scomunica. Questo passo del legare e sciogliere deve quindi essere così interpretato. “Se rifiuta di ascoltarli, dillo alla Chiesa, e se rifiuta di ascoltare anche la Chiesa, siate come il pagano e il pubblicano. Io ci dico in verità che colui che avrete escluso dalla comunità, sarà escluso anche in cielo e colui che avreste ammesso nella comunità, sarà ammesso anche in cielo”. E' quindi completamente estranea al pensiero di Gesù l'idea di una speciale potestà giuridica attribuita al solo Pietro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Nel Vangelo di Matteo leggiamo: "Ed egli (Gesù) disse loro: "E voi, chi dite che io sia? Simon Pietro rispondendo disse: tu sei il Cristo, il Figliuolo dell'Iddio vivente. E Gesù replicando disse: Tu sei beato Simone, figliuolo di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli. E io altresì ti dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa" (Matteo 16:14-18). (1)

    La Chiesa Cattolica, nell'interpretare queste parole asserisce che "la pietra", cioè il fondamento della Chiesa Cristiana, è Pietro, e sulla errata interpretazione di questo passo fonda e giustifica il papato.

    Noi evangelici interpretiamo questo passo alla luce degli altri brani della Bibbia che trattano lo stesso soggetto. Nella Parola di Dio leggiamo: "Poiché nessuno può porre altro fondamento che quello già posto, cioè Cristo Gesù" (1 Corinzi 3:11; vedi anche 1 Pietro 2:4-8). Inoltre, Cristo stesso afferma di essere "la pietra" (Marco 12:1-11; vedi anche 21:42-44).

    L'apostolo Pietro spiega: "Egli (Gesù) è la pietra che è stata da voi edificatori sprezzata, ed è divenuta la pietra angolare. E in nessun altro è la salvezza; poiché non v'è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad essere salvati" (Atti 4:10-12).

    Quindi Gesù non ha conferito nessuna autorità a Pietro perché la roccia dei secoli,la pietra angolare,la rocca della salvezza per quanti lo accettano come PERSONALE SALVATORE,è lui stesso.

    Questo solo se facciamo parlare non le tradizioni umane,ma la SACRA BIBBIA la PAROLA DI DIO. @Giulio-Mi citi solo un verso Bibblico dove si evince che L'APOSTOLO PIETRO È STATO A ROMA(non citarmi quello che manda i saluti da Babilonia perché a quei tempi questa città esisteva davvero).Perchè l'Apostolo Paolo non parla mai è non manda mai i saluti di Pietro nelle sue lettere da Roma?

    Fonte/i: La Sacra Bibbia.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    Immagino che tu ti riferisca alle parole di Gesù riportate nel vangelo di Matteo 16:18 (Tu sei Pietro e su questo masso di roccia.....)La teoria secondo cui la chiesa è fondata su Pietro,e' tanto diffusa tra i cattolici,perchè il famoso Agostino (riverito padre della chiesa),sosteneva che la congregazione fosse edificata su san Pietro. Però non tutti sono al corrente del fatto che lui stesso, verso la fine della sua vita, cambiò idea sul significato delle parole di Gesù. Nelle sue Ritrattazioni spiegò che la chiesa, ovvero la congregazione cristiana, fu fondata su Gesù e non su Pietro. Scrisse: “Non gli è stato detto infatti: Tu sei pietra, ma Tu sei Pietro; pietra era il Cristo”. Puoi documentarti facilmente su i due libri delle Ritrattazioni (1949),in una qualsiasi bibblioteca comunale.

    Anche se aveva ricevuto grandi responsabilità, in nessun punto della Bibbia leggiamo che Pietro abbia dichiarato di essere il capo della congregazione e che, come tale, abbia preso decisioni per conto di tutti i discepoli. Nella sua prima lettera si definì “apostolo” e “anziano”, nulla di più.

    La conversazione che Gesù ebbe con Pietro riguardava l’identità e il ruolo del Cristo, non il ruolo che avrebbe avuto Pietro. (Matteo 16:13-17) In seguito Pietro stesso disse che era Gesù la roccia su cui era edificata la congregazione. (1 Pietro 2:4-8) L’apostolo Paolo confermò che la “pietra angolare” della congregazione cristiana era Gesù, non Pietro.

    Precisato questo,l'istruzione divina la riceviamo direttamente dalla fonte originale,cioè la Sacra Bibbia e tutte le nostre pubblicazioni si rifanno a versetti bibblici,gli stessi che puoi leggere con la tua copia personale delle Sacre Scritture.

    Mi dovresti dire di quale scrittura si tratta (quindi per forza bibblica) ,così me la vado a leggere e ti dico.

    ------------------- Testimone di Geova-----------------

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    La Torre di Guardia ma secondo gli Angeli dell Apocalisse non esistono

    Fonte/i: Emanuele
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    la torre che li guarda.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.