Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

StElla_* ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 8 anni fa

Il mio micio non vuole stare più in casa?!?

ho un gatto, ma in questi ultimi giorni non vuole stare a casa, vuole uscire dato che dove abito io è in aperta campagna e giù c'è un grande giardino, tutti i gatti che ho avuto e che ho sono stati sempre fuori e sono quasi tutti morti perchè uscivano in strada, io non voglio che anche questo gatto muore così... è un europeo ed è piccolo, ora vi domando, questo tipo di razza dove deve stare? non è una razza che può vivere in appartamento? e in ultimo come potrei fare x farlo rimanere in casa senza che lui soffra ( non so come fa ma scende dal balcone O.o e io ho paura che un giorno si faccia male :)) Grazie in anticipo e scusate se mi sono dilungata!

Aggiornamento:

Grazie a tutti... il mio comunque non è egoismo credetemi!

Aggiornamento 2:

Per ''zia di muci'' e valeria... grazie per le vostre risposte davvero, io ho sofferto molto per la perdita del mio micio precedente è morto piccolo e sotto una macchina( ho trovato il suo corpicino sull'orlo della strada) non vi dico come mi sono sentita, io c'è l'ho dentro entra e esce sul balcone ma non so come fa a scendere e me lo trovo giù ho provato a mettere delle barriere ma nulla, vedrò come fare, dato che alcune volte vado giù me lo porto sempre e ci gioco. Per valeria: la palla da ping pong la proverò ma ci ho costruito dei bei giochini, alcune volte io scendo e lo rimango su a casa, forse non vuole rimanere solo e viene anche lui forse x questo, cmq capisco e ringrazio tutti x esservi disturbati a rispondermi Grazie dinuovo :)

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Mah, io penso che un gatto sta bene fuori come sta bene dentro. La mia gattina Lea e un'europea di due mesi e mezzo. Abito in campagna e anche lei ogni tanto sta davanti alla zanzariera e miagola. Allora una signora che aveva un gatto mi ha dato il guinzaglio per gatti e una o due volte al giorno la porto a fare un giretto con il giunzaglio. All'inizio lo odiava ma ora comincia a capire che se vuole uscire questo è l'unico modo e ci gioca pure. È te lo consiglio. Poi quando non possiamo farla uscire o non è ora la facciamo distrarre con dei giochini ad esempio la pallina per Ping pong provala!!!! Lea ci va matta!!!! Ahahahha spero di esserti stata d'aiuto :)

    Fonte/i: Me
  • 8 anni fa

    se vuoi che il tuo micio sia felice di vivere in casa... L' unica soluzione è operarlo.

    Lo fai felice e perde il suo istinto naturale di uscire per incontrare delle gattine.

    Risolvi il problema!!!

    ciao

    Elisa

  • A parer mio nessun gatto che sia di razza o no deve stare chiuso in casa solo per delle nostre paure. Io ho 6 gatti e un giardino,ma li lascio giorno e notte fuori,anche i 2 più piccoli che hanno pochi mesi. Sinceramente mi sentieri egoista a tenerli chiusi in casa perchè ho paura che si facciano male.

    Da un certo punto di vista è giusto preoccuparsi,poi però se iniziamo a mettelri dentro casa e a non farli uscire diventiamo possessivi e come ripeto egoisti. Hanno il diritto di stare liberi e di andare dove vogliono,poi se si fanno male ovvio che uno si preoccupa e fa di tutto per curarli,però è così,è la vita,se succede succede. Io lo lascerei andare in giro.

    Circa 2 mesi fa ho avuto il gatto più grande che è rientrato con una brutta ferita alla zampa,perchè evidentemente aveva litigato o si era tagliato con qualcosa,è bastato un pò di antibiotico e impacchi con acqua e sale. Poi ogni tanto ne rientra a casa uno che ha sempre qualche graffio,però nonostante questo li lascio liberi,sono predatori in parte notturni e come ripeto,penso sarebbe una tortura vera e propria tenerlo in casa solo per una nostra paura.

  • 8 anni fa

    Il discorso sulla loro libertà non fa una piega...dal punto di vista razionale, ma "di pancia" io non ho mai consentito al mio Muci di uscire se non con il guinzaglietto. Perché? perché è con me da quando aveva due mesi e se si perdesse non sarei solo io a soffrire: avrebbe paura, sentirebbe la mancanza dell'essere che - oggi, nel suo mondo - rappresenta tutto per lui e cioè io, non avrebbe più le sue coccole, i suoi posticini, il suo cibo; sarebbe facile preda per altri animali perché non sa combattere, certo lo sa fare per istinto..ma sui risultati non giurerei. Credetemi: se si perdesse io soffrirei più pensando a quanto è spaventato e addolorato che per il fatto di non averlo con me.

    Poteva essere libero se non avesse mai conosciuto la sua casa e la sua "zia". Immaginate gli umani: tutti parlano di libertà assoluta come una grande conquista, ma, a conti fatti, quanti resisterebbero senza più vedere i volti amici, i familiari, i luoghi che amano?

    Soluzione? io ho messo zanzariere dappertutto. Spesi tanto per quello belle, in nylon, che si agganciano alla base ( prima che Muci entrasse nella mia vita) ma lui le fatte uscire dal loro binario e ha vissuto un'esperienza orrenda: sull'orlo esterno della finestra senza potersi muovere di un millimetro..e sotto il vuoto. Oggi le ho in retina di ferro, intelaiate nel legno e incastrate nella finestra (moolto meno costose!!) Lui contempla il mondo e sono sicura che è felice. Ah, certo....è sterilizzato, questo è fondamentale.

  • 8 anni fa

    ai gatti piace stare nella natura , fuori a cacciare come i felini. non amano la vita in appartamento accanto al padrone. Forse si sarà accoppiato con un'altro gatto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.