È normale questo comportamento dopo...?

Il ragazzo che amo ha 17 anni, non ha mai conosciuto i genitori naturali, ha passato un periodo, prima di essere adottato in orfanotrofio, poi è stato adottato, ma a scuola, nel corso delle medie, è stato picchiato ogni giorno, l'ultimo episodio in cui l'hanno menato è successo circa 4 mesi fa. Spesso e volentieri, ha dei momenti strani, ovvero dice che nessuno lo capisce, ha momenti di violenza verso tutti, odio versi tutto e tutti, a volte s'innervosisce con me anche per stupidate, si sente molto solo, tutte le ragazze che ha avuto lo hanno lasciato e lui non ne hai mai lasciata una di sua spontanea volontà,dice di non provare emozioni quali felicità, gioia, amore, ma solo tristezza, ha detto ve era meglio che la mamma naturale abortisse, dice che io merito molto più che uno come lui per via delle economie e del passato...

Abitiamo lontani, però ci piacciamo molto, in pratica quando ci scriviamo, se non sta bene lo capisco subito, però si tiene tutto dentro e farlo parlare mi risulta molto difficile e se ci riesco non la smette più di parlare riguardante quel fatto. Ora, è normale che dopo tutti gli anni da cui gli è stato detto di essere adottato, il suo passato influisca ancora così tanto?

Cosa potrei fare quando vado da lui,spero a breve.Non roba complicata, siamo adolescenti, e che io vorrei fargli tirare fuori tutto ciò che si tiene dentro, perché lui si fida molto di me e sa che le sue cose non le direi mai a nessuno nella mia città, ma lo aiuterei, ed è su quest'ultimo che non so che fare, cosa mi consigliate a riguardo?

Ultima cosa, sto cercando dei libri riguardanti appunto i traumi subiti psicologici e/o fisici subiti durante l'infanzia come nel suo caso, sapreste darmi qualche titolo?

Grazie

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao!anche io ho un amico a me caro che è stato adottato ed è sempre stato reputato non solo diverso ma anche molto altro,è simile al tuo caso ma non proprio.

    Comunque,quel ragazzo è normale che provi odio perché gli mancheranno le sue vere origini,si chiederà spesso come sarebbe stata la sua vita se fosse stato là e che magari quello che sta passando non sarebbe successo.

    Di solito questi,sono molto sensibili..hanno un carattere che avvolte si distacca,si lascia prendere dalle emozioni..chi lo circonda.

    Il bullismo è una gran brutta cosa,lo prendono non solo x diverso ma anche x debole e andranno sempre avanti finché non reagirà,dovrebbe parlarne a scuola nessuno si merita di subire questo tipo di cose.

    Le persone che ora sono "importanti" un giorno non andranno molto lontane..la scuola è così.non credo neanche diventerà come loro ma c'è il rischio che stia arrabbiato,triste e deluso x molto tempo.

    Il mio amico di cui ho parlato prima è diventato metallaro,neanche lui ha mai avuto una ragazza,mi amava ma io non gli ho mai dato altro che l'amicizia!

    Deve trovare qualcosa che lo identifichi,che lo faccia star bene e soprattutto reagire!

    Ha bisogno il tuo amico di essere amato,è in grado di provare emozioni buone e positive ma è difficile provarle se nessuno gliele da!

    Tu devi trovarti cn lui,almeno un po più spesso..fagli capire che lui è importante x te,potresti dargli la forza che ora non ha!

    Prova a farlo sfogare x bene a 4 occhi,se piange abbraccialo trasmettigli il calore umano giusto di cui ha bisogno.le violenze che subisce non possono fare altro che aggravare tutto!

    Comunque infine se non ha mai conosciuto i genitori ed è stato adottato da neonato,e non ha ricordi da bambino del posto capita che ci pensa ogni giorno è più che normale!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.