Libertà DA o libertà DI ?

Libertà da qualcosa che ti opprime o libertà di fare qualcosa di positivo e utile all'umanità ?

Se ti liberi DAL Cristianesimo cosa farai PER?

Oggi ho scoperto che almeno 5 di voi sono in grado di rispondere alla domanda.

Allora rispondete no?

5 risposte

Classificazione
  • Tabish
    Lv 7
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Libertà dai condizionamenti significa libertà di pensiero e d'azione.

    Io mi sono liberato del cattolicesimo e, esperienza personale, mi sono sentito finalmente libero di ...

  • Anonimo
    7 anni fa

    Il mio Io interiore vuole liberarsi DAI condizionamenti istituzionali della nostra realtà immanente, perché limitano la visione spirituale di quella trascendente. Se ognuno di noi riuscisse a liberarsi DAI condizionamenti istituzionali, allora sarebbe libero DI comprendere la Verità, perché essa giace davanti ai nostri occhi.

  • 7 anni fa

    Io direi più che altro "libertà" e basta ... La libertà è un sentimento che si può sentire ed avere anche se non si è liberi da e liberi di ... Per farti un esempio, un carcerato non è assolutamente libero di far nulla, e non è neppure libero da certi condizionamenti, eppure, se si trova nello stato di libertà interiore, non avrà nessuno tipo di problema nel sentirsi libero da e libero di ... Le barriere al nostro "essere" interiore, sono barriere del pensiero, e se il pensiero è condizionato, di sicuro non può esistere alcun tipo di libertà. Un altro esempio sono alcuni atteggiamenti che vengono utilizzati dai gay: per sentirsi liberi da e di, organizzano i gay pride, ma è proprio attraverso queste manifestazioni di libertà da e di che i gay che vi partecipano dimostrano in pieno la loro schiavitù di pensiero e dalla società. E la stessa cosa si può affermare per qualsiasi tipo di manifestazione umana, come gli scioperi, come le rivolte e le proteste nel mondo: quando le persone sono disperatamente schiave di qualcosa, arrivano al punto di pensare che per liberarsi dalla loro schiavitù sia sufficiente dichiarare la propria libertà, magari con manifestazioni di anarchia totale, ed è lì che stringono ancora di più le loro catene. Pure i credenti sono schiavi, e maggiormente pensano di essere liberi perché amati da un Dio, e confermando questo amore con gesti di devozione ed attaccamento alla divinità, maggiormente dimostrano di essere schiavi, e rafforzano per sempre e definitivamente le proprie catene.

  • 7 anni fa

    Quando si è liberi DA, si è anche liberi DI.

    Sono sempre stato libero dal cristianesimo come da

    qualsiasi altra religione.

    Più che fare del bene è importante NON fare del male.

    Chi ritiene che si debba fare qualcosa per gli altri, inizi

    a smuovere LUI le chiàppe.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ESTRO
    Lv 4
    7 anni fa

    se sei nel mezzo non é libertá,ne da e ne di.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.