Anonimo ha chiesto in Arte e culturaPoesia · 7 anni fa

Salve, potreste dare un giudizio ad alcune mie "composizioni"?

Non sono poesie, ma piu aforismi, insomma pensieri in prosa sulle cose piu disparate.

Sulla Meraviglia

Meraveglia… dolce visione. Beato colui capace di meravigliarsi. Beato colui che vede al di là delle cose. E nel loro profondo scorge ciò che la nostra mente interpreta come entità di perfezione.

Gli occhi che osservano al di là sono strumenti dello spirito… si, esso osservando acceresce. Si eleva verso un mondo mirabile. Nelle piccole cose esso coglie il primo vagito dell’esistenza neonata, pura… bella.

_________________

Crepuscolo dell’anima

è quando la luce svanisce e la notte muove I primi passi che l’anima vibra. C’è silenzio… gli animali tornano alle proprie tane, il canto degli uccelli cessa, il cielo si oscura… Ma ciò che avanza non ha rancore della vita! Esso è riposo dell’anima! Non è notte , non è giorno. Cosa allora? Un istante eterno di vita...

__________________

L’immortalità

Oh, tu uomo desideroso d’immortalità, non sai che essa è la piu terribile ed oscura delle condanne?!

Vuoi essere un dio forse? Vuoi essere eterno, onnisciente, il piu potente degli esseri?

Non siamo dei e non aspiriamo a divenirne!

L’immortalità prosciuga l’anima, di tutte le cose non avrai piu meraviglia, e la noia diverra padrona di te… la pazzia sarà inevitabile! E tu uomo, morirai…

_____________________

È sera , tutto tace nella profondità della mia solitudine. Non un grido, non un rumore, non una parola ; << Lo senti il frastuono? >> sussurra il mio spirito. Ecco, lo sento. Caotiche le parole, eterne le sensazioni d’esistenza. <<Questo è il suono della vita!>> , gridò il mio spirito.

Perchè strilla? Perchè mi parla? Ha forse un disperato desiderio di compagnia?

Oh, uomo solitario, sei perso nei meandri piu oscuri dell’esistenza! Guarda davanti a te e non preoccuparti dell’oscurità, non vi è luce alle domande della vita poichè esse giacciono al buio , si dissolvono nei nostri dubbi.

_______

liberi di criticare e dire qualunque cosa pensiate..

grazie

Aggiornamento:

@Les chants noirs... Ho postato anche altre mie composizioni, e mi è stato gia consigliato di mettere in versi e riadattare secondo leggi poetiche, metrica ecc.

Ma vedi, questa è per me poesia di libertà, me ne frego dei versi, me ne frego se con Dante si è raggiunti il poi alto tenore poetico... Io scrivo delle cose, in prosa, che possano piacere o meno . Perche il loro scopo non è piacere agli altri, ma piacere a me stesso. Scrivo per me. Poi si certo, sono curioso di sapere il parere altrui, ma non è questo il target.

Mi ispiro un po alla "poesia" di Nietzsche comunque, che tecnicamente poeta non è.

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Non amo la parola giudizio, preferisco parere...

    Sono molto belle, d'impatto immediato, e son quelle cosine che nello scriverle fanno bene all'anima, perché trova il suo sfogo.

    Io amo la semplicità del linguaggio, quindi il mio parere è positivo.

    Quanto alla forma, sta solo a te dargliela.

    Non sono aforismi, magari (breve) prosa poetica, ma tu le intitoli, ed allora perché non dar loro una scansione metrica?

    Parlo chiaramente di versi liberi...

    Esemplificando, ne prendo una a caso:

    CREPUSCOLO DELL'ANIMA

    "Quando la luce svanisce e

    la notte

    muove i primi passi,

    l'anima vibra.

    C'è silenzio:

    gli animali tornano

    alle proprie tane,

    il canto degli uccelli

    cessa,

    il cielo

    si oscura.

    Eppure

    ciò che avanza

    non ha

    rancore di vita,

    è

    riposo dell'anima (potresti dire solo riposo per non ripetere la parola "anima" che è intrinseca).

    Non è notte

    non è giorno,

    cos'è allora?

    (Forse, io lo metterei)Istante eterno di

    vita (anche vita è una ripetizione, potresti scrivere di eternità).

    Beh, leggi e dimmi; "Cosa ha da invidiare ad una qualsiasi "poesia moderna"?.

    I "moti dell'anima" hanno sempre il loro fascino, perché ampiamente condivisibili, continua a scrivere, perché va benissimo, ma se vuoi un consiglio approfondisciti sull'uso degli Enjambement e prova a far poesia, in fondo l'hai nell'anima.

    Sei bravo/a e modesto/a e transitivo/a, un po' d'impegno e ne può venir fuori qualcosa di veramente bello.

    Ciao:-)

    __________________________

    Ah, beh sì, capisco.

    Anch'io amo scrivere dei brevi racconti che stanno in una via di mezzo tra la novella, il romanzo, la prosa poetica, un genere "inesistente", ma mi fa piacere scriverli e punto.

    Ultimamente trovo diletto nello scrivere delle ricette di cucina in rima :-)

    Mi piacciono comunque i tuoi pensieri ed il modo in cui li esponi, continua a far come meglio ti fa sentire, l'arte è libera, e libero è il pensiero (almeno quello....).

    Ti congedo con qualcosa che conoscerai, di straordinaria bellezza:

    "Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi".

    Ciao :-)

  • Anonimo
    7 anni fa

    Il tuo animo urla perche' vuole uscire da una gabbia di mortale ipocrisia ,la vita .Vi leggo grande amarezza.E speranza.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.