Bimbo di 6 anni muore di malaria?

Ieri ho sentito la notizia di un bambino di 6 anni che al ritorno da un viaggio in Guinea equatoriale è morto per la malaria.

Chiaramente mi si stringe il cuore e mi dispiace enormemente per la famiglia di quel piccino.

Io da ignorante in materia, non essendo mai andata in questi posti, e soprattutto non pensando di andarci con un bambino, mi domandavo, ma non sono d'obbligo delle profilassi prima di partire? Io immagino che la famiglia abbia fatto tutte le profilassi obbligatorie prima di partire anche perchè credo che se no non ti facciano andare (ma ripeto sono ignorante in materia)..ma i vaccini sono efficaci? O c'è il rischio che non ci sia un 'adeguata copertura? e c'è qualche rischio nel portare dei bambini o non è sconsigliato fare dei viaggi in queste zone con dei bambini di quell'età?

Aggiornamento:

sono italiani della provincia di Novara

http://it.notizie.yahoo.com/bambino-di-6-anni-muor...

5 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Non ci sono vaccini, ma una profilassi facoltativa da seguire prima durante e dopo il soggiorno. Il problema è che i farmaci usati hanno degli effetti collaterali, più o meno gravi, e diminuiscono la tolleranza all'infezione. Molti medici quindi tendono a sconsigliarla, ma dipende ovviamente dalla "pericolisità" della zona e dal tipo e dalla durata del soggiorno.

    Mi pare che il bambino sia stato in Africa 2 mesi: è un periodo abbastanza prolungato per il quale in genere è consigliata. Comunque sia, anche se la profilassi antimalarica riduce il rischio di contrarre l'infezione, non dà MAI una schermatura completa. Una piccola possibilità di infettarsi rimane sempre. Magari la profilassi l''aveva fatta, ma non l'ha coperto totalmente, succede...

    Per questo, visto che il periodo di incubazione può anche essere di qualche settimana, bisogna sempre fare molta attenzione a tutti i piccoli sintomi che possono essere riconducibili alla malaria, in modo da iniziare subito una cura adeguata.

    Forse sono stati sottovalutati i sintomi, questo sì... ma non è detto che siccome il piccolo è ha contratto il parassita non abbia fatto l'adeguata profilassi. Ripeto, purtroppo non c'è vaccino, e l'unico modo che abbiamo per difenderci sono precauzioni elementari e una profilassi farmaceutica che comunque non riesce a coprire totalmente.

    Viaggio in queste zone da quando ho 2 mesi. Il rischio c'è, ma cmq non tutte le aree hanno la stessa "pericolisità" per quanto riguarda il rischio di infezione, che poi, essendo causata da diversi tipi plasmodi, può anche manifestarsi in forme più lievi.

    Basta prendere delle semplici precauzioni, come usare le zanzariere, cercare di non uscire all'alba o al tramonto, che sono i periodi in cui le zanzare si nutrono e quindi sono più attive, coprirsi il più possibile e usare barili di repellenti. Non essendoci un vaccino o una profilassi totalmente efficace l'unica è prevenire.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Bonnie
    Lv 7
    7 anni fa

    io non ne so molto ma la profilassi è facoltativa , purtroppo, anche per i minori!

    inizia una settimana prima della partenza , durante il soggiorno, e continua una settimana dopo.

    non c'è "vaccino" perchè non è una malattia causata da virus!

    devi considerare che potevano anche essere stranieri, e provenire da lì.... a 6 anni tornare in partria a conoscere i parenti è quasi "tardi"...

    io penso che sia proprio così ovvero che fossero del posto...

    se erano italiani .. beh ci son tanti genitori che (purtroppo) negano l'efficacia di farmaci e vaccini....

    ______

    erano sì italiani ma i parenti si erano trasferiti lì (i nonni in particolare) quindi il mio discorso cambia poco...

    e non era il primo viaggio che faceva il bambino...

    ma sopratutto sul sito della farnesina indicano chiaramente il livello 3 per la malaria e viene indicata la necessità di profilassi...Situazione sanitaria

    Il Paese presenta inadeguate strutture sanitarie rispetto agli standard europei; si sconsiglia, quindi, di sottoporsi ad interventi chirurgici in loco. La reperibilità dei farmaci di base è scarsa. Si consiglia pertanto di portare con sé una scorta di farmaci per le emergenze e per specifiche patologie di cui si sia affetti.

    Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda oltre la copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.

    Il Paese è classificato zona 3 ad alto rischio malarico. Si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica. Si consiglia inoltre di adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara indicate nel FOCUS “Sicurezza Sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da punture di zanzara” sulla home page di questo sito.

    quindi ancora una volta è la superficialità dei genitori o di chi li circonda...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    :( secondo me si, mio padre mi dice sempre: "quando andremo in kenya dovrai farti un sacco di vaccini!!"

    lo so che non è lo stesso posto... vabbè... secondo me sono efficaci, si, ma magari non l'abveva fatto... non ne ho idea ._.

    mia "sorella" (avrei voluto che lo fosse, ma non lo era, purtroppo... comunque io le voglio ancora bene e so che lei me ne vuole anche se io non la posso sentire) è morta di tubercolosi 3 anni fa. aveva solo 9 anni :'(

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    beh, ho letto una serie di informazioni giuste, altre proprio scorrette...

    la cosa fondamentale da sapere, prima di cadere nei luoghi comuni che non servono a nessuno, è che la profilassi antimalarica NON ti impedisce di ammalarti.. ti attenua i sintomi, e questo rischia di indurre in errore i medici...

    il soggetto si ammala, febbriciattola tipo influenza, che viene "curata" con normali antipiretici.. fino a quando la situazione non degenera, ma ormai è tardi.. in genere tra la comparsa dei sintomi e il ritorno dal viaggio passano anche 2 mesi... non sempre viene collegata subito, specie perché "io ho fatto i vaccini"... e i medici non sempre conoscono tutte le implicazioni della malattia...

    una tragedia? senza dubbio... una notizia sconvolgente? sinceramente no... anche perché, io sarò estremista, ma tra poco dovremmo tornare a combattere con malattie ben più serie della malaria...

    io, per coscienza mia, a chi viaggi con minori, evito di consigliare un viaggio in tutte le zone potenzialmente a rischio.. nn parlo solo di bimbi piccoli, parlo anceh di famiglie con 13/14 enni ancora non in grado di decidere da sé se fare le profilassi o meno...

    io tra qualche anno andrò in Kenya, ho deciso di non fare alcuna profilassi dopo una accurata raccolta informazioni.. strano vero, da una persona che è fortemente pro-vaccini...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Io non so cos'abbiano fatto loro, ma io e il mio ragazzo, a 20 anni, siamo andati a informarci dal medico per il Kenya.... possibile che non l'abbiano fatto due genitori?! Io non riesco a spiegarmi ancora queste cose, sembra incredibile! Ma poi, TUTTI e dico TUTTI quelli che sapevano della partenza per l'Africa, quando ci vedevano, ci chiedevano se ci fossimo informati per le vaccinazioni o eventualmente sulla prevenzione, perché non c'è un vaccino per la malaria, ma si può prevenire, basta informarsi (!!!!!!!!!): maglie e pantaloni a maniche lunghe, meglio se di colore chiaro, niente profumi, repellenti anti-zanzare ogni 2 ore, alloggiare in stanza dotate di aria condizionata, zanzariera impregnata di repellente sopra il letto, spruzzare determinati insetticidi nelle stanze; lavare le mani continuamente! Magari sarà anche eccessivo, ma siamo rientrati sani e salvi!

    Sono terribilmente dispiaciuta per questo bimbo, ma se scegli paesi come quelli, devi anche mettere da parte eventuali idee personali e informarti su rischi e pericoli..... in alcuni posti il vaccino non è ancora obbligatorio, ma DAPPERTUTTO è altamente consigliato!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.