Stella ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 8 anni fa

insufficenzia renale gatto?

buona sera. allora visto che il mio gatto faceva pipi per caso abbiamo fatto fare analisi sangue e pipi. pipi con tracce di sangue. con ph 8.5 e presenza di nitriti e proteine.

esami del sangue tutti nella norma tranne due esami specifici per i reni sono poco fuori la norma tipo se deve essere 2.2 il valore e 2.3(ora non c'e lo davanti).la dottoressa dice che forse e insufficienza renale. qualcuno che ne capisce più di me? potrebbe essere come dice la vet?

Aggiornamento:

viola il vet mi ha detto il valore per telefono cmq mi ha detto che e poco più alto del normale. tu che ne pensi?

4 risposte

Classificazione
  • viola
    Lv 7
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Di solito l'insufficienza renale si accompagna ad alti valori della creatinina. Non dici il tuo gatto quanta ne ha. Ti dico che il valore normale della creatinina è circa 50, ma un gatto con i reni malati può arrivare anche a 5.000. A questo punto però non ci sarebbe più molto da fare, solo amarlo e aspettare.

    =/

    DETTAGLI AGGIUNTIVI

    Carissima, ti parlo di valori intorno a 5.000 perché devi sapere che più o meno tutti i persiani muoiono di cistosi renale, che porta la creatinina a valori stellari. E i miei poveri gatti persiani sono morti di questo. Per lo più sono destinati a questo.

    Se il tuo è un persiano, temo che non sfuggirá a questo destino comune stabilito dal codice genetico.

    Se non è un persiano, ha buone speranze.

    Ti ho descritto un po' i sintomi nell'altra risposta.

    Mi pare che il tuo veterinario sia stato abbastanza generico in quello che ti ha detto per telefono, Ma sicuramente avrà proceduto a fare tutte le analisi del caso.

    Se ti fa vedere i referti, questa sarebbe la prima cosa da guardare. Ma tanto, anche se non te li fa vedere è uguale. Purtroppo il trapianto dei reni nei gatti non è possibile.

    In caso di cistosi renale, è possibile aspirare il liquido interno con una siringa e svuotare le cisti. È possibile anche intervenire se le cisti non sono collocate troppo a ridosso dei vasi sanguigni. Ma dato che si tratta di una affezione di origine genetica, le cisti si riformano. È solo questione di tempo.

    La collocazione e la grandezza delle cisti può essere verificata mediante ecografia, un esame che al gatto non dà troppo fastidio.

    Se il gatto è giovane vale la pena di sottoporlo ad aspirazione delle cisti. Che non risolve ma che gli dà tempo.

    Se il gatto è più vecchio, val la pena di lasciarlo stare, e dargli meno fastidio possibile.

    Purtroppo quasi tutti i gatti persiani muoiono intorno ai 12 anni di età, anno più anno meno, di questo orribile male.

    =/

    @per Dago

    Ah certo, ma avendo Stella già un gatto che viene da non si sa da quali genitori, la mia ipotesi riguardava solo la razza del gatto, che neppure sappiamo se è un persiano

    Ma qualora lo fosse, non sappiamo per niente quali fattore e fattrice hanno contribuito alla sua nascita. Né se fossero testati.

    Secondo la mia logica, che ammetto è spesso deficitaria, un proprietario che ha una linea di razza fa fare i test.

    Un proprietario che ha una linea bacata, non fa i test e vende i gattini sottobanco e senza pedigree. E senza avvertire l'associazione.

    Non dimentichiamoci che ogni organismo può dettare regole solo al suo interno, e non a chi non è iscritto.

    Dato che il valore dei gatti viene sempre monetizzato, un bellissimo gatto di razza avrà tutti i test. Un gattino qualunque non avrà nessun test e i figli saranno soggetti alle stesse tare di quando i test non si facevano.

    Ma posso sbagliare io.

    Naturalmente

    =)

    PPS

    sempre per Dago

    non occorre falsificare esami, se uno sa che i gattini non saranno di valore basta non fare la denuncia di monta e di nascita

    e vendere senza pedigree

    quelli che fanno porcate se ne impippano dei regolamenti delle associazioni

    un gattino è una merce di un certo valore, anche senza pedigree

    ma d'altronde se mi confermi che ora l'incidenza è diffusa, bon, niente ci salva

    e quindi a maggior ragione possiamo pensare a una affezione renale o urinaria, come avevo esposto nell'altra risposta

    da quello che dice stella, propenderei per una cistite o uretrite

    poi boh, magari nel frattempo il veterinario ha già dato il suo responso ...

    di nuovo in bocca al lupo

    PPS

    oggi ho assistito un'amica che perdeva un gatto ...

    quanto dolore anche nel loro amore, io non smetto di piangere per giorni, anche se il gatto non era mio ...

    =/

  • 8 anni fa

    ASe sospetta un'insufficienza, ed e' cosi' lieve, hai modo di intervenire per allungargli sensibilmente la vita.

    Bisogna vedere, xo', da che dipende (come ti e' stato detto, rene policistico, infezione, altra malformazione etc...) e comevvanno i valori in generale.

    Stai su, segui alla lettera le indicazioni del vet e non allarmarti troppo, per adesso.

    @@Viola, perdonami, ma non fai il test per il PKD?

    A quello che so, e' scorretto dire che tutti i persiani muoino di policistosi del rene, adesso abbiamo i test genetici per scongiurare l'accoppiamento tra portatori, e dunque la nascita di gattini malati...

    Nella nostra associazione e' obbligatorio da diversi anni...

    No,no certamente, nel caso di stella siamo d'accordo.Anche perche' purtroppo il PKd non riguarda solo i persiani, tutte le razze a pelo semilungo hanno incidenza di questa malattia.

    Mi diceva la mia veterinaria che lo.vedono anche, ultimamente, quasi piu nei gatti comuni che nei gatti di razza.

    Pero' da noi, (Agi WCF) non ti danno il pedigree se non depositi l'esenzione di entrambi i riproduttori, e' proibito l'accoppiamento anche dei portatori sani.

    Mi aveva solo un po' perplessa la frase "tutti i persiani muoino di PKD", visto che da noi, appunto, se vuoi il pedigree devi dimostrare di aver prodotto cucciolate esenti.

    Poi, ovvio che il marcio e' ovunque e gli esami si falsificano.

    Pero' vorrei sperare che questo riguardi, per lo meno negli allevamenti, le mosche bianche, e non sia la regola...

    @@@@ anche io, vedendo le analisi (hai visto l'altra domanda?Dava dettagli sulle analisi delle urine) avrei pensato ad una bella cistite, più che altro.

    O magari ad un'infezione risalita dai reni alla vescica (e speriamo di no).

    Cmq, hai ragione, è tremendo quando si perdono...Fai condoglianze alla tua amica.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Mi ha sempre preoccupato l'insufficienza renale, quanti anni ha il tuo gatto?

  • Lisy
    Lv 6
    8 anni fa

    Se è poco più alta del normale comunque un bravo veterinario non la trascura, ma ti da una cura o almeno una dieta.

    Comunque non esiste forse, se non è insufficienza renale potrebbe essere un infezione renale oppure calcoli, ma sono cose che escono dagli esami, e non lasciano il "forse è".

    Dovresti parlarne più chiaramente ocn il veterinario.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.