Esportare in alta qualità con FL Studio 11?

Salve a tutti! Come da titolo cerco un modo per esportare con un'ottima qualità le canzoni che faccio con FL Studio. Le impostazioni che uso sono le seguenti:

Wav: 16 bit

Looping mode: Leave remainder

Resampling: 512-point sinc

Opzioni abilitate: Alias-free Ts404 / HQ for all plugins / Disable max poly / Save Acidized / Delay Compensation

Hz: 192000 !!

Come driver uso gli Asio4all

Il mio grande problema è che quando esporto è come se perdo delle frequenze e i bassi si comprimono sentendo solo gli alti! Ho un PC Potente e anche quando esporto la cpu non arriva al 100% al massimo arriva a 60 o 80%

Come risolvo ?? Sulle varie domande non ho trovato risposta e neanche nei vari forum. Help D:

Aggiornamento:

In cuffia! L'unica cosa che ho è il pc potente xD cmq la scheda audio non è integrata ma dedicata... della Creative.

1 risposta

Classificazione
  • Dasty
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    perchè esporti a 192KHz un wav e addirittura con gli asio4all?da una scheda audio integrata stai pretendendo un pò troppo...a meno che non hai una scheda audio dedicata ma non avrebbe senso usare gli asio4all quando si hanno i driver proprietari della scheda audio!!puoi esportare a 48-16 anche se non c'è differenza a livello qualitativo!!la qualità la fà sia il mix che l'hardware e non certo grazie ad una scheda audio integrata con dei "fatiscenti" convertitori A/D...altrimenti una focusrite liquid56 sarebbe superflua e non costerebbe 600 euro!!poi strano che a 192KHz,quando appunto cambi la frequenza,flstudio non ti dice che i driver non la supportano!!se esporti a 48-16 e hai lo stesso problema,è un conto;se esporti a 48-16 e non ce l'hai,allora diventa il limite da non superare con gli asio4all...forse a 96KHz gli asio arrivano anche se non credo...ma a 192 è troppo..!i bassi si comprimono ma il mix lo fai in cuffia o hai dei monitor?

    il mix in cuffia è sconsigliato!!è difficile emulare due monitor da studio in cuffia e costruire uno spazio sonoro...coi monitor si risolve il problema ma capisco anche che non tutti possono permettersi sia di comprarne un paio,che di spararli seriamente dentro casa perchè hanno i vicini rompic!!!inoltre se in cuffia ti spara di basse,in un impianto magari le basse non ci sono perchè un'eq di un mix in cuffia può prendere in giro l'orecchio....e inoltre la scatola cranica funziona da cassa acustica!!meglio un mix coi i monitor oppure in cuffia con l'uso di meters,analizzatori e misuratori di frequenza...se arrivi a -3dB di peack in cuffia e un rms di -9,diventa un buon mix di qualità anche a 44-16,anche nonostante non siamo milionari e non ci possiamo permettere due canali SSL e due convertitori della apogee!!chiaro che con una creative sei limitato!il pc potente è relativo...con un quadcore e 8GB di ram (che gestiscono meglio il sistema se utilizzi vst pesanti e più volte nello stesso progetto)e una scheda audio semiprofessionale,puoi tirar fuori un buon mix!Sono i convertitori all'interno della scheda audio che fanno la differenza!!!usi asio4all quando hai a disposizione i creative asio?perchè?non ti piacciono?usa quelli della scheda audio che utilizzi!!!Gli asio4all si usano per tentare di "migliorare" le conversioni digitali sulle scheda audio integrate oppure per avere l'audio dei gameplay registrato con un microfono dinamico,meno sporco e più decente!!non si può tirar fuori una qualità cd da un export con una creative...tantomeno a 192kHz che neanche agli warner bros. studios usano,per dire!!se poi intendi darlo a qualcuno che faccia un mastering decente in una stanza che suona in un certo modo e il tuo mix esportato da flstudio,si possa comprimere ancora di più e attraverso l'uso di plug-in o outboard eventuali,tirare fuori tutte le frequenze e renderlo di una qualità che si senta su quasi tutti gli impianti in maniera ottimale,allora è un altro discorso

    guardati questi video che sono molto utili

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.