Qualche consiglio su oculari per Rifrattore Skywatcher Evostar 120/1000?

Una volta scelto finalmente il telescopio da acquistare, mi comincio a preoccupare degli oculari...

Quelli in dotazione consentono soltanto ingrandimenti di 40X e 100X, il ché mi sembra un po' pochino per l'osservazione planetaria ad alta risoluzione.

Allora avevo intenzione di acquistare, in aggiunta, un 4mm oppure un 5mm. Le domande sono due:

- I 250X forniti dal 4mm sono troppi per un Rifrattore Acromatico da 120mm?

- Che modelli mi consigliate, considerando una spesa massima di 50-60€?

Poi ci sarebbe anche da parlare di eventuali filtri e Barlow, ma per quello forse c'è più tempo...

Grazie in anticipo,

10 punti al migliore come al solito assicurati.

Aggiornamento:

DAI RISPONDETEMI ALMENO QUI... HO PROVATO SU UN FORUM DI ASTROFILI MA ANCORA NIENTE...!

Aggiornamento 2:

@Cipriano: Innanzi tutto i dovuti ringraziamenti.

Poi, dunque, dalle recensioni che ho letto su questo 120/1000 prima di sceglierlo definitivamente si capisce che le ottiche sono di qualità più che decorosa e le aberrazioni cromatiche ben corrette considerando l'apertura a f8,3.

La mia vista per fortuna è buona e sono abituato col mio rifrattorino a <<spremerla>> per cogliere il massimo dei dettagli che lo strumento è in grado di fornire. Dunque non credo proprio di essere esigente per quanto riguarda errori cromatici e altri difetti del rifrattore, e anche per questo ho deciso di scegliere tale configurazione ottica.

Ho comunque un pietoso oculare da 4mm, un Kellner, che era in dotazione con il mio Bresser Skylux NG. Male che vada, proverò con quello, ma penso proprio che seguirò il tuo consiglio di acquistare una buona Barlow, che in effetti dovrebbe rendere gli ingrandimenti sufficienti anche con gli oculari già in dotazione nello Skywatcher.

Ciao e grazie ancora.

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Voyager,

    250X sono il limite.

    A rigore, un limite preciso non esiste; molto dipende dalla vista di chi lo usa.

    La quantità d'informazione contenuta nell'immagine formata dall'obiettivo è quella che è,

    e dipende dall'obiettivo.

    L'oculare, in ultima analisi, altro non è che una lente d'ingrandimento.

    Se tu guardi con una lente una foglia,

    vedi tanti piú particolari quanto piú potente è la lente.

    nel caso del telescopio, no.

    Puoi paragonare l'immagine fornita da un obiettivo

    al cliché della stampa di un giornale: l'immagine è formata da puntini.

    Quando con una lente riesci a vedere i puntini separati, è inutile ingrandire di più.

    (questo dipende dalle dimensioni dell'immagine di diffrazione, paragonabile ai puntini).

    Un rifrattore come il tuo, essendo f/8, non è ideale per astronomia.

    In un f/8 è impossibile ottenere una perfetta correzione dell'aberrazine cromatica.

    Quello si puó ottenere solo con un APOCROMATICO.

    caso contrario, dovrebbe essere f/12 come minimo.

    Comunque, se l'obiettivo è quello, non conviene superare i 240X

    (il doppio del diametro espresso in mm).

    Ma non scoraggiarti: anche il mio primo telescopio era un 120/1000

    e andava abbastanza bene.

    La correzione cromatica la puoi migliorare un poco con un filtro giallo chiaro

    (si chiama MINUS VIOLET, marca Lumicon).

    Quello elimina il residuo violaceo e consente una migliore visione dei dettagli.

    In quanto agli oculari, io sono sempre stato contrario a quelli di fuoco troppo corto.

    Forse meglio un 10 mm di buona qualità, con una buona barlow,

    che ti darebbe 200X, a mio parere piú che sufficienti a mostrare tutto ció che l'obiettivo può.

    -

    La barlow può essere anche apocromatica. La Meade ne fa una

    (basta scrivere in Google meade.com)

    Molto buone anche quelle di Tele Vue.

    Ma se quello che piú ti attira è l'osservazione visuale,

    allora dovresti comprare un visore binoculare.

    Vedi molto di piú di quello che si pupo vedere con un occhio solo!

    Se non sei informato, leggi il, mio articolo sulla visione binoculare.

    http://www.geocities.ws/dantebissiri/ITALIANO/Visi...

    Se n on puoi comprare il visore e non hai voglia di leggere, fai questo esperimento:

    - prendi due biglietti da 10 Euro

    - guardane uno solo con un occhio

    - poi guardane uno con entrambi gli occhi

    - poi mettili uno a fianco all'altro, e guardali con la visione incrociata

    (l'occhio destro vede il biglietto sinistro, e viceversa)

    e poi dimmi la differenza!

    Ciao!

    -

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.