Capire e non capire...dove sta il problema?

"In ogni secolo gli esseri umani hanno pensato di aver capito definitivamente l'Universo e, in ogni secolo, si è capito che avevano sbagliato.

Da ciò segue che l'unica cosa certa che possiamo dire oggi sulle nostre attuali conoscenze è che, sono sbagliate."

Isaac Asimov

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Conoscere ciò che risiede nello sconosciuto è un processo d'apprendimento. Nessuno "sa" già tutto, a priori, senza alcuna forma di apprendimento.

    ..."Da ciò segue che l'unica cosa certa che possiamo dire oggi sulle nostre attuali conoscenze è che, sono sbagliate."

    Non tutte, ribatto. Altrimenti tutte le scoperte sinora realizzate, sarebbero state vane. E non sono certe chimere ma veri e propri "sforzi" intellettivi portati avanti dall'uomo per il suo vivo desiderio di conoscere e di apprendere "i misteri" dell'Universo.

    Solo il tempo potrà dire con certezza se questi evolverà o involverà, come una sua spontanea conseguenza.

    Dov'è - dunque - il problema? Nel discernimento e nell'umiltà all'apprendimento. Ritengo che, senza questi due capisaldi, difficilmente l'uomo riuscirà ad evolvere. Spetta a lui comprenderlo sulla base della sua consapevolezza.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Vero ma non del tutto.

  • 7 anni fa

    Probabile ma non per nostra completa colpa, la verità è che non possediamo la tecnologia per ricomporre il puzzle completo.... ci mancano tasselli qua e là che man mano otteniamo e sostituiamo se non combacianti. Anche se le nostre conoscenze fossero sbagliate, l'importante è continuare a ricercare e studiare per avvicinarci sempre di più alla realtà delle cose.

  • 7 anni fa

    Frase che riporta qualcosa di ovvio, detta poi da un " maestro " della fantascienza ...

    anche se, riguardo al dire che le nostre attuali conoscenze siano sbagliate, sarebbe meglio dire che non si sono ancora sviluppate, ecco perché occorre essere meno certi e proseguire con umiltà per svilupparle

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Chi è aperto di mente e di cuore ha meno problemi a capire, anche se non si può capire qualcosa che sta oltre le possibilità di un cervello che ha limiti.

  • Mirko
    Lv 6
    7 anni fa

    Capire significa avere la certezza su alcuni dati.

    Semplice e banale: una scarpa allacciata non è slacciata.

    Non capire è: come un laccio bel legato si sia slacciato.

    Per questo ogni cosa va studiata a fondo senza avere la

    presunzione di avere la verità in mano.

    Per she's the love: La scienza e la razionalità sanno ancora poco

    e non riescono a spiegare nulla.

    La religione non sa nulla e pretende di spiegare tutto.

  • Anonimo
    7 anni fa

    giusto

  • Yosya
    Lv 4
    7 anni fa

    io sono del parere che la scienza non può spiegare ogni cosa.

    Con la razionalità non si va da nessuna parte.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.