Ma come mai al concorso di Chopin 2010.....?

Come mai al concorso ''Chopin di Varsavia'' ha vinto Yulianna Avdeeva?

Ho visto che c'erano pianisti migliori di lei, per esempio Daniil Trifonov, Dasol Kim e Evgeni Bozhanov...

Mi chiedo come Yulianna Avdeeva abbia fatto a vincere il primo premio , è un'ottima pianista senza dubbio, però penso che ci fossero pianisti migliori in quella competizione..

In fin dei conti secondo me, il primo premio non lo doveva avere nessuno.

Voi che ne pensate?

Aggiornamento:

@Filippo: sinceramente penso che Yulianna Avdeeva suoni tutto in modo molto piatto, non fa mai dei ''PIANISSIMI''..

Aggiornamento 2:

Che poi la Avdeeva, si è scelta pure il pianoforte peggiore, secondo me, adesso capisco perchè si è scelta la YAMAHA, per fare pubblicità al marito...

Sicuramente ha avuto le sue raccomandazioni, perchè l'ho detto e lo ripeto: li il primo posto non lo meritava nessuno..

Aggiornamento 3:

@Filippo. tanto per aggiungere:

http://www.youtube.com/watch?v=wV3oUQnZ30M

Youtube thumbnail

&feature=player_detailpage questo è il waltz op 31, dimmi cosa ha di Chopeniano...

http://www.youtube.com/watch?v=-t8BsDIL6Go

Youtube thumbnail

&hd=1 op 53,idem, cosa ha di Chopeniano??

Aggiornamento 4:

OK, ora li metto:

op 53 : http://www.youtube.com/watch?v=a74fk9BTv5U

Youtube thumbnail

&hd=1 = Valentina Igoshina, un'ottima pianista russa

op 53 : http://www.youtube.com/watch?v=KCSEwfqs-VM

Youtube thumbnail

&hd=1 = ovviamente Martha Argerich

Queste sono le mie interpretazioni preferite dell'op 53; ammetto che siano interpretazioni completamente differenti, però penso che siano tra le più profonde...

invece dell'op 34 n° 1 (prima ho scritto 31 invece che 34, chiedo perdono)

L'unica interpretazione che mi piace di quel waltz è quella del grande Arthur Rubinstein : http://www.youtube.com/watch?v=KLscY15Z0r0

Youtube thumbnail

&hd=1

So che è inutile mettere a confronto un grande pianista del passato con una pianista ventenne di oggi..

PS: tutte le altre interpretazioni dell'op 34, le trovo abbastanza affrettate.

Aggiornamento 5:

@Filippo, ma cos'ha di espressivo la Avdeeva??? Suona tutto forte, i PIANO o i PIANISSIMO, li esegue sempre come MEZZO FORTE...Mi dici che senso ha alla fine???Invece la Igoshina da proprio il senso del passato e ti da l'idea del romantico, fa tutti i crescendo dall'inizio alla fine, fa tutti i piano che ci sono..

Ma poi spiegami una cosa: che senso ha fare i crescendo partendo dal forte?? La polacca op 53 nell'introduzione ha un crescendo, infatti all'inizio c'è piano , poi forte e poi sforzato, mi sai dire se ci sono queste sfumature nell'interpretazione della Avdeeva??E Se ci sono, partono tutte dal forte, quindi alla fine il crescendo non si sente proprio, secondo me la Avdeeva se lo immagina soltanto il crescendo senza suonarlo!

Comunque, sono gusti..

Aggiornamento 6:

@Filippo sul waltz op 34, non posso contraddirti, perchè cmq sono gusti...

Aggiornamento 7:

Ad dimenticavo, cerca di creare dei giudizi ''Costruttivi'', invece di dire la odio, la detesto ecc..

La Argerich è una virtuosa che sa dare delle sfumature a ciò che suona, ciò si nota soprattutto nella polacca op 53, infatti io la ammiro come donna e come pianista.

PS: è sempre questione di gusti

Aggiornamento 8:

@Filippo, hai ragione sul fatto che si è mangiata la un'intera pagina del pezzo, cmq..lei li fa i forti, eccome se li fa! Senti l'op 48 n 1 eseguita da lei: http://www.youtube.com/watch?v=f3zNVUH7-xU

Youtube thumbnail

&hd=1 è qualcosa di stupendo.

Senti anche l'op 35 n°2: http://www.youtube.com/watch?v=gRCzEQTP_Ks

Youtube thumbnail

&hd=1

Aggiornamento 9:

@Fillippo, scendi dal tuo piedistallo mettendo da parte l'orgoglio. :)

Ricorda che ti stai mettendo a confronto con una pianista professionista con sicuramente più anni di esperienza di te; ti senti il migliore del mondo, credi di sapere tutto, mio caro finchè non ti vedrò tra i nomi della Deutusche Grammophon, dubiterò che tu sia più bravo di lei. :)

4 risposte

Classificazione
  • Elena
    Lv 4
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Gentile Filippo,io come sempre ero lì perchè sono un'addetta ai lavori.La Avdeeva favorita dall'ex paladina della giustizia Argerich la grandissima,non fa alcuna carriera giustamente e suona da schifo.L'ho sentita mille volte prima dello Chopin che non è più quello degli Zimmerman.I tempi sono cambiati in peggio.Tecnicamente è povera,ha un tocco del cavolo,un fraseggio che non c'è,sbaglia come una dannata ed è totalmente isterica però surprise??? Il marito è un pezzo grosso della Yamaha.Ecco perchè ha vinto.Ma di esempi ce ne sono...c'è la Grimaud che è bellissima ricchissima e compra sale e direttori,e c'è Beatrice Rana,20enne grandiosa,vai a sentirti il Prokofief finale che ha offerto all'ultimo Van Cliburn..(E non solo). Perchè ormai è così ovunque salvo eccezioni:Sanremo è Sanremo.!

  • Anonimo
    7 anni fa

    "migliore" è sempre molto relativo.

    È mia impressione che spesso si giudichi la qualità di un pianista più con gli occhi che con le orecchie.

  • 4 anni fa

    Scopri i migliori modi per rimorchiare una donna grazie a questo sistema http://taodelseduttore.latis.info/?V8e7

    Spesso, il modo per rimorchiare una donna, è più importante del contenuto.

    Le donne hanno un intuito finissimo, per cogliere i sottili comportamenti di un uomo dotato di alto valore, il tono della voce, il linguaggio del corpo o il contatto del suo sguardo.

  • 7 anni fa

    Per vincere il concorso Chopin non basta suonare tutto perfettamente senza sbagliare mai una nota; il primo premio è considerato un premio MOOOLTO prestigioso nel mondo della classica tanto che a volte non viene neanche assegnato in quanto è difficile meritarselo senza dubbio.

    Il vincitore del primo premio non solo deve suonare da dio ma differenza degli altri candidati deve essere colui che incarna meglio lo spirito chopiniano, sotto tutti gli aspetti. Non è questione di essere i pianisti migliori; avere grande tecnica aiuta ma quando si tratta di scavare nella mente di Chopin c'è poco da fare. Bisogna avere per natura la sua stessa indole.

    Vorrei specificare che non mi trovo per niente in disaccordo con la decisione della giuria dell'ultima edizione; Yulianna Avdeeva secondo me incarna lo spirito chopiniano meglio di qualunque altro dei candidati di quell'edizione. Trifonov è bravissimo ecc. anche Wunder è un grande pianista ecc. ma la Avdeeva ha senz'altro dieci marce in più per quanto riguarda Chopin.

    -----------------------------------------

    Quando si tratta di musica ogni parere è soggettivo; se non vi piace la Avdeeva non posso farci niente. Non sono affatto d'accordo sul "tecnicamente povera", "tocco del cavolo", "fraseggio inesistente" ecc. Per me c'è tutto. Sarà che sentiamo la musica in modo diverso ma trovo che la Avdeeva interpreti Chopin meravigliosamente. Non ci trovo nulla di strano che abbia scelto uno Yamaha per le sue prove; se il marito è un pezzo grosso della Yamaha è molto probabile che lei abbia una grande esperienza d'esecuzione su quello strumento, quindi perchè scegliere uno strumento che si conosce meno con il rischio di suonare peggio?

    Per quanto riguarda la Grimaud ci sono due fazioni distinte; c'è chi riconosce le sue qualità è chi dice che è immensamente sopravvalutata. Io sono saldamente dalla parte di quelli che riconoscono il suo talento, e sono convinto che chi dice il contrario prima di tutto la conosca poco ed abbia tanti ma tanti pregiudizi. Potrei fare mille esempi di sue esecuzioni eccezionali (se qualcuno posta una domanda li scrivo). Ci sono tanti pianisti spazzatura al mondo ma Grimaud e Avdeeva hanno molto di più da offrire.

    Sul fatto che ci sia una certa "raccomandazione" sugli esisti del concorso non saprei; se è così e nell'ambiente si sa, allora la cosa migliore e non partecipare proprio ai concorsi pianistici. Non ha senso partecipare "sapendo" già in anticipo che più di un certo punto non lo si supera, tutto questo senza contare che anche se NON fosse così, partecipando ad un concorso pianistico metti ufficiosamente in diritto e dovere terzi a giudicare le tue esecuzioni. Quindi niente reclami se si suona bene e non si riesce a passare nemmeno le preselezioni; una volta che gli dai il coltello dalla parte del manico sono liberi di fare quello che vogliono. Un esempio perfetto è Giuseppe Andaloro che al van Cliburn fu eliminato alla prima prova.

    Un'ultima cosa a Francesco; i link che hai postato li conoscevo già e per me sono entrambe esecuzioni molto valide. Se la pensi diversamente allora posta i link con le esecuzioni dell'Op.31 e 53 che tu ritieni migliori.

    ----------------------------------------

    L'esecuzione della Igoshina ha l'eroicità di un minuetto di Boccherini; meglio che si tenga alla larga da Chopin... è fuori strada di anni luce. La Argerich poi la odio a prescindere. I gusti son gusti ma per me queste due interpretazioni son talmente brutte che non si possono nemmeno paragonare a quella dell'Avdeeva.

    ----------------------------

    Riascoltando meglio l'esecuzione della Igoshina mi sono accorto di una cosa che avevo già notato al primo ascolto ma avevo accantonato senza accertarmi; SI MANGIA LE BATTUTE! arrivata alla battuta 31 passa direttamente alla 49!

    Già solo questo basterebbe a non prendere nemmeno in considerazione la sua performance.

    --------------------------------------------

    Belle esecuzioni quelle degli ultimi 2 link, poi il nott. op.48 n.1 lo conosco bene visto che l'ho studiato anni fa (la mia interpretazione era simile ma decisamente migliore; anche se validissima ci sono alcune cose che trovo mediocri in quella della Igos.). In quanto ai forti io non li sento, ma credo sia proprio il suo modo di suonare.

    Ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.