Mi potete descrivere un tipo di pane particolare?

vorrei una descizione di un tipo di pane (ad esempio:camut.....).

ps: basta anche una breve descrizione grazie :)

5 risposte

Classificazione
  • Vito
    Lv 7
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Pane di Altamura, fatto con la semola rimacinata di grano duro, lievito naturale, lievitazione lunga, cotto in forno a legna chiuso e riaperto il mattino successivo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Nagisa
    Lv 4
    7 anni fa

    Da me vendono pane normale con interno di: uvetta oppure olive oppure cioccolato in gocce... l'ultimo è il mio preferito !

  • Anonimo
    7 anni fa

    Rosetta

    pane tipico del nord Italia, la sua lavorazione particolare la rende completamente vuota dentro, il che permette al commensale di staccarne i "petali" per fare la classica "scarpetta"

  • Lucia
    Lv 4
    7 anni fa

    Pane integrale cotto a legna, molto scuro e compatto perchè preparato con poca acqua, insaporito da semi di girasoli e altre erbe, adatto ad essere conservato e consumato fino a una settimana dopo la cottura.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Pane azzimo

    Conosciuto anche come pane ebraico, il pane azzimo è ancora oggi molto apprezzato per il suo sapore schietto e intenso. Prepararlo è davvero un gioco, in poco tempo otterrete un pane semplice ma gustoso da consumare da solo o in compagnia.

    Ingredienti:

    300 gr. di farina 00 150 gr. di farina integrale 220 gr. di acqua 100 ml. di olio extravergine d’oliva 1 pizzico di sale

    Preparazione:

    Prendete un contenitore capiente e versatevi le due tipologie di farina dopo averle setacciate.

    Sciogliete nell’acqua tiepida un pizzico di sale e poi aggiungete questa soluzione alle farine. Iniziate a mescolare, e dopo un po’ incorporate l’olio. Lavorate l’impasto fino a ottenere una consistenza morbida e allo stesso tempo elastica.

    Coprite il contenitore con un panno pulito e umido e lasciate così riposare l’impasto per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto, massaggiatelo ancora qualche minuto e poi suddividetelo in diverse porzioni. Con l’aiuto di un mattarello, stendete ciascuna porzione in modo da formare un disco spesso al massimo 2 cm. Bucherellate la superficie con i rebbi della forchetta, quindi spennellatela con un po’ d’olio e trasferite in forno già caldo a 220°C. Entro 15 o 20 minuti le vostre porzioni di pane azzimo saranno pronte: croccanti e dorate in superficie, ma morbide all’interno.

    Accorgimenti:

    Se volete ottenere delle fette di pane azzimo molto più croccanti, allora riducete o saltate del tutto i tempi di riposo dell’impasto.

    Per chi tiene sotto controllo il conteggio delle calorie: la mancanza di lievito non è sinonimo di leggerezza, anzi, il pane azzimo è molto più concentrato e quindi più pesante rispetto a quello con lievito che contiene più aria.

    Idee e varianti:

    Potete ovviamente variare a piacere le quantità delle due tipologie di farina, a seconda delle vostre preferenze (sapore più delicato o rustico).

    Il pane azzimo è davvero ottimo sia col dolce che col salato: marmellate, nutella, formaggi spalmabili, salumi vari, i suggerimenti di certo non mancano. Anche da solo può essere molto gustoso. Magari, perché no, aggiungete in superficie, dopo averlo spennellato d’olio, degli aghi di rosmarino o una spolverizzata di origano: sentirete che squisitezza in tutta semplicità!

    Sono stato bravo ? Mi sono meritato 10 bei punti ? E qualche stellina? Fai come meglio credi; io , in ogni caso, sono contento di averti aiutato. Ciao.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.