Alex ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 6 anni fa

cappuccetto rosso in 50 parole?

mi potete riassumere cappuccetto rosso in 50 parole?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    6 anni fa
    Migliore risposta

    C’era una volta una dolce bimbetta, chiamata cappuccetto rosso per via delle sue tendenze anarco-comuniste: ogni sera prendeva il suo motorino truccato e lanciava molotov inneggiando alla libertà dai costumi-

    Un giorno sua madre le disse: “Vieni, Cappuccetto Rosso, eccoti una stecca di fumo, un pezzo di focaccia e una bottiglia di vino, portali alla nonna; prima la fai fumare cosi si rallegra un pò e non rompe le palle e poi le dai da mangiare perchè lo sai che dopo fumato le viene la fame chimica. Mi raccomando fai la brava senza uscire dalla via maestra, se no cadi, rompi la bottiglia e la nonna ti riempie di botte"

    Cappucceto rosso partì: mentre camminava incontrò il lupo (un cassintegrato fiat che non mangiava da mesi) che le chiese:

    “Buongiorno, Cappuccetto Rosso, Dove vai così presto?"

    "Fatti i ***** tuoi" ripose lei

    "Come sei acida, si vede che ti stanno per venire le tue cose"

    "Comunque vado dalla nonna"

    "cos'hai sotto il grembiule?"

    "Sotto il grembiule? niente, mi ispiro a un famoso film, indosso solo quello e sotto nulla, dopo faccio una gang-bang.."

    "Vengo anch'io"

    "No tu no"

    "Ma vafangul"

    Il lupo pensò fra sè: "Sono comunista, mangio i bambini, questa è l'occasione per riempire lo stomaco". Fecero un pezzetto di strada assieme, poi disse: “Guarda un po’ quanti bei fiori ci sono nel bosco, sono anche allucinogeni, portane un pò a tua nonna e vedrete come vi divertite, poi mi ringrazierai".

    Mentre Cappuccetto rosso girovagava come una cretina in cerca di fiori allucinogeni, Il lupo andò dritto alla casa della nonna e bussò alla porta.

    “Chi è?”

    “Cappuccetto Rosso, aprimi”

    "Hai portato il fumo?"

    "Si vecchia tossica, aprimi"

    "E' già aperto cretina, tuo nonno torna sempre a casa ciucco e non vede la toppa cosi non chiudo mai la porta”

    Il lupo entrò, andò dritto dalla nonna e la inghiottì. Poi indossò i suoi vestiti e la cuffia e si coricò nel letto.

    Cappuccetto rosso nel frattempo aveva capito che il lupo l'aveva presa per il **** e si avviò verso casa della nonna incazzata come una iena. Quando giunse si meravigliò che la porta fosse spalancata e pensò: "St'arteriosclerotica fosse una volta che chiude, poi dice che vengono i ladri". Si avvicinò al letto e vide che la nonna era coricata con la cuffia abbassata sulla faccia, e aveva un aspetto strano:

    "Nonna, che occhi rossi che hai"

    "il fumo era buono"

    "nonna, quanti peli in viso che hai"

    "Ho litigato con l'estetista"

    "Nonna come ti puzza il fiato"

    "Ho mangiato topi morti a colazione"

    "nonna, che schifo che fai"

    "Stronxia" e se la mangiò.

    Poi, con la pancia bella piena, si rimise a letto, s’addormentò e incominciò a russare sonoramente. Proprio allora passò lì davanti il cacciatore e pensò fra sè: "Come russa la vecchia! speriamo che le venga un coccolone cosi mi frego l'argenteria". Entrò nella stanza e avvicinandosi al letto vide il lupo che egli cercava da tempo.

    "Caxxo ha fatto prima lui, mò lo ammazzo e vendo la sua pelle al mercato nero, cosi impara". Stava per puntare lo schioppo quando gli venne in mente che forse il lupo aveva ingoiato la nonna. Così non sparò, ma prese un paio di forbici e aprì la pancia del lupo (senza anestesia, non ho mai capito come sto lupo non si fosse svegliato mentre lo sventrava). Comunque sia mise in salvo cappuccetto e la nonna e organizzarono un festino a base di sesso droga e rock'n'roll. Si mangiava anche: pregiata carne di lupo.

    Vissero cosi felici e contenti: la nonna continuò a drogarsi, il cacciatorè apri un business illegale di pelli di animale, e cappuccetto imparò che non bisogna dare confidenza agli sconosciuti..tranne se pagano e ti portano in un motel..

    fine

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Cappuccetto Rosso è una bambina che deve portare un cestino di vivande alla nonna ammalata. La mamma la ammonisce a non attraversare il bosco e a tenersi sulla strada, consiglio che Cappuccetto Rosso, malauguratamente, non segue. Nel bosco la bambina incontra un lupo che la inganna facendosi rivelare dove abita la nonna; mentre Cappuccetto Rosso è in cammino, il lupo si reca dalla nonna prima di lei,entra in casa e la divora. All'arrivo di Cappuccetto Rosso, il lupo si fa trovare a letto, travestendosi e spacciandosi per la nonna, e con questo inganno riesce a divorare anche la bambina. L'arrivo di un taglialegna però risolve la situazione; l'uomo taglia la pancia della bestia e Cappuccetto Rosso e la nonna ne escono sane e salve.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.