Alice ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 7 anni fa

il compagno di mia mamma è disoccupato da due anni e nessuno lo sopporta più?

La nostra casa ormai sta andando in rovina,il compagno di mia mamma è completamente apatico da due anni passa le giornate a casa davanti la tv e ha meno voglia di fare di quando andava a lavoro.Mia mamma si è lasciata trascinare da questo suo dolce far niente e negli ultimi due anni è come se fosse invecchiata d'improvviso,non riesce più a tenere pulita casa e lavorando part-time i giorni in cui sta a casa cede sempre alle richieste di lui di andare a farsi una passeggiata ,mentre la casa e le faccende domestiche vengono lasciate da parte.Io faccio quello che posso dato che non sono mai a casa fino a sera,ma se prima il mio rapporto con lui era relativamente buono ora non lo è più,,non riesco ad evitare di disprezzarlo e mostrarglielo chiaramente. Fino a due anni fa usciva 3volte a settimana al bar come ha sempre fatto nella sua vita dato che fino a 6 anni fa ha vissuto con su madre...cioè fino all'età di 48 anni ed è sempre stato abituato a pensare solo a se stesso...Negli ultimi due anni le 3 sere al bar sono aumentate a 4 e spesso a 5 volte settimanali,che comprendono o il sabato o la domenica,mia mamma è stufa vorrebbe trattenerlo a casa ma lui fa di testa sua perché viziato,ora sta uscendo il suo vero carattere..prima buono e generoso,ma poi una volta conquistate entrambe si è rivelato per il bambino viziato ed egoista quale è...credo che mia mamma stia ancora insieme a lui solo per affetto ,per tanti anni di vita assieme,per abitudine e perché se non fosse per lui io e lei staremmo sotto a un ponte...Il lavoro non lo ha mai cercato perché dice:tanto il lavoro non si trova, e perché crede di poter trovare ancora un lavoro da operaio sotto casa come ha sempre avuto,di tornare a casa per pranzo ed essere sul divano già alle 17 del pomeriggio,non vuole adattarsi al fatto che ora gli operai si fanno i turni o adattarsi a fare un altro tipo di lavoro perché ha paura di mettersi in gioco,perchè nella sua vita non ci sono mai stati imprevisti,perchè sua madre non gli ha mai insegnato ad essere uomo,ad essere autonomo,ad avere spirito d'iniziativa,a combattere...ma ha sempre avuto la pappa pronta ed ora si trova nella *****... e così sta vivendo dei soldi risparmiati in una vita di lavoro.Ha il coraggio di svilire anche me ripetendomi che tanto una volta laureata se avrò la fortuna di trovare lavoro guadagnerò 800 euro mensili,in più il giorno del mio compleanno causa sciopero treni si è offerto di accompagnarmi all'università, ma solo perché interessato da sempre a visitare un museo nella città dove studio più che per fare un piacere a me.Erano le 7 di mattina sono scesa in cucina e lui non mi ha nemmeno fatto gli auguri,mi son detta:massì ormai non c'è più con la testa,dimentica addirittura i giorni delle visite mediche della cara adorata mammina...si sarà scordato anche il mio compleanno...invece mi sbagliavo perché mezzora dopo durante il viaggio verso l'università mi ha chiesto chi sarebbe venuto la sera a mangiare la torta...non posso spiegare quanto ci sono rimasta male...ho pensato subito che il nostro rapporto ormai è una ***** che ci vergogniamo a guardarci in faccia mentre parliamo e siamo soli in casa e che serve sempre la presenza di mia mamma per fungere da "filtro" tra noi ...come se non bastasse è il primo anno che non mi fa un pensierino per il compleanno...Vorrei sapere se devo comprenderlo,se è normale che ci si riduca in questo stato di larva mentre si è disoccupati,e non ci si sforza nemmeno di cercarlo un lavoro,aspettando che qualcuno suoni al campanello di casa per offrirtelo...

6 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    questo è tipico delle persone cadute in depressione...non ci hai pensato?.... a volte è piu facile criticare le persone piuttosto che capirle....non pretendo che tu lo possa comprendere ma almeno fartelo amico....capire il perchè si comporta cosi....che problemi ha...parlare con lui....magari scopri un altra faccia di lui che non conosci....che poi possa starti simpatico o meno...questa è una tua valutazione futura e personale....poi al massimo sarebbe tua madre che dovrebbe porsi il problema non tu....forse tua madre è felice cosi che dici?...o forse cosa piu probabile se tua madre sta ancora con lui ci sono cose che magari non sai...in fondo direi che sono molte le persone scoraggiate che non cercano lavoro...perchè convinte non cè...e sono molte persone che lavorano come bestie per una miseria....poi il fatto che uno non si adatta o ha problemi fa parte di un quadro psicologico certamente di un esaurimento nervoso o depressivo....ma a volte come ti dicevo stando al di fuori di determinate situazioni ci viene difficile capirlo....reagire a volte non è facile....questo non per giustificare nessuno....ma per darti la mia opinione....tu stessa hai scritto che prima faceva l operaio e ha perso il lavoro...e che è cambiato....

  • 7 anni fa

    C'è un'età per essere coccolati e "viziati" e c'è un'età per capire che si dovrebbe diventare uomini.Ma i parassiti queste cose non le capiscono : tutto gli è dovuto, tutto è normale ...l'importante è trovare qualcuno che li assecondi e soprattutto che li mantiene.

    Tua madre ha bisogna di un uomo così? Cosa dire ? Cerca di parlare con tua madre, fagli capire che questo non è un uomo ma un parassita e se proprio non capisce sbrigati a crescere a vai a vivere per conto tuo .Una curiosità : ma tuo padre ?Dov'è? Come mai non ti sta vicino in una situazione cosi ?

  • Anonimo
    7 anni fa

    Chiedi a tua mamma di rivolgersi ai servizi sociali o al comune

  • 7 anni fa

    non penso tu possa fare qualcosa per cambiarlo, per farlo diventare intraprendete. Al limite, puoi provare tu a cercare un lavoro per lui e portarglielo già fatto, ma questo si ottiene avendo dei conoscenti.

    Non so cosa studi all' università, ma a meno che non sia di quelle facoltà dopo cui si trova davvero lavoro (ho sentito che scienze infermieristiche è così) fossi io in te, cercherei di frequentare conoscenti/amici/fidanzati che hanno possibilità di inserirmi in un contesto lavorativo, in modo da non essere dipendente da lui.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ept
    Lv 7
    7 anni fa

    nuova regolina casalinga: chi porta i soldi a casa mangia, chi non lavora fuori, lavora a casa e viene pagato per il lavoro fatto (ovviamente una paga familiare massimo 2 euro per ora tipo "paghetta") e con i soldi che si guadagna compra da mangiare per se. dovrebbe valere per tutti i membri della famiglia.

  • Anonimo
    7 anni fa

    uccidilo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.