Enrica ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 7 anni fa

caviglia fratturata, quando ingessano?

salve, sin dall'infanzia ho una caviglia instabile, i legamenti sono danneggiati e le ossa si sono decalcificate. 15 giorni fa per via di un brutto volo mi sono definitivamente rotta il piede. la gamba è stata immediatamente steccata in attesa di decidere il da farsi. ieri alla visita, tolta la stecca hanno tagliato la scarpa finchè non è caduta dal piede, hanno poggiato la gamba sopra un "lenzuolo" gessato e hanno fatto una nuova stecca. e poi la nuova lastra

il risultato, come evidente ha mostrato la frattura, in particolare "rima comminuta a diffusione dei segmenti tolo-malleolali, non macroscopiche discontinuità, evidente osteoporosi conclamata".

i medici mi hanno detto che già sapevano che il piede sarebbe stato troppo gonfio per ingessare direttamente, dovrò aspettare altri 10gg. quindi perchè questo cambio di stecca? è un pò più comoda ma anche con gli antidolorifici e la massima attenzione a evitare movimenti i dolori per fare il cambio sono stati forti. poi tra 10 giorni dovranno nuovamente togliere tutto per fare il gesso.

io sono tutto il tempo con la gamba per aria, quanto ci vuole prima che ingessino definitivamente? a quel punto per quanto si tiene solitamente il gesso? spero che dalle 5 settimane che mi hanno detto in origine vengano sottratte quelle passate con la stecca...

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Non sono medico ma ho l'impressione che la frattura sia abbastanza seria. La scarpa va tolta per non rovinare la pelle. Penso anche che volessero controllare che i pezzi non si siano spostati, infatti hanno fatto la nuova lastra. Penso che purtroppo non scaleranno il tempo dal gesso perché finché il piede non è bloccato non può iniziare la saldatura.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.