Rosaria ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 anni fa

Ci sono cose irreali a cui non riuscite a non credere?

Tutti sappiamo che non esistono i fantasmi, i lupi mannari, le stregonerie, quelli che portano iella, che non si può indovinare il destino di una persona né cosa sta facendo in quel momento una persona lontana, che un gatto nero che ci attraversa la strada non vuol dire nulla. Eppure molti hanno paura di passare vicino ad un cimitero di notte, o quando sentono un ululato di un cane a distanza sempre di notte, spandono il sale prima di una partita di calcio per far vincere la propria squadra, fanno gli scongiuri quando vedono uno che credono che porti iella, magari solo perché ha un cappello e occhiali scuri di forma particolare, o quando incrociano un gatto nero, altri consultano chiromanti, maghi, chiedono fatture d'amore, ecc.

In altre parole chiedo per quanti vale il detto "Non è vero, ma ci credo"? Spiegatemene anche i motivi.

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    tutti sappiamo che non esistono i fantasmi, i lupi mannari, le stregonerie, quelli che portano iella, che non si può indovinare il destino di una persona, ne cosa sta facendo in quel momento una persona lontana, ecc, ecc.. queste cose che hai detto io le capisco ma hai sbagliato in una cosa: hai detto-> tutti SAPPIAMO. che cosa sappiamo? esistono varie scuole di pensiero e molte insegnano ad essere scientifici altre ad occuparsi di cose paranormali. io non ti dirò a che cosa credo io. ma credo che le cose vadano dimostrate sufficientemente prima che si possa dire che le cose si sanno.. è come dire: 2+2 fa 4... ok è dimostrato che è così e che non può essere diversamente.. è così e basta.. ma nel resto ci sono ricerche, articoli, alcune teorie ed ipotesi che tentano di dimostrare che alcuni fatti o alcune presenze non esistono. ma finché non è concretamente provato non si può dire.. e anche quando qualcuno lo proverà concretamente ci saranno sempre altri che diranno che quello che è stato detto è una bufala.. rimarrà sempre il mistero e il dubbio.. sempre magari no, ma per ora c'è.

    per quanto riguarda chi consulta i chiromanti, ecc.. hanno un bisogno di rassicurazione, sono persone che sono insicure e insoddisfatte dalla vita anche se razionalmente hanno ben chiaro questa situazione decidono di aggrapparsi a qualcosa che non capiscono per farsi aiutare sentendosi dire cose che diremmo anche noi e che faremmo anche noi da soli.. ma la loro frustrazione è talmente elevata che hanno bisogno di sentirselo dire. ecco che cosa fanno i chiromanti. almeno secondo il parere scettico del mio percorso di studi.

    sentono il bisogno di farsi dire che devono fare in quel modo e sapere che stanno facendo la cosa giusta

    Fonte/i: studente di psicologia
  • 7 anni fa

    Nel mio caso... no non mi capita. Sarà perché sono stato abituato a ragionare scientificamente ma... no.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.