promotion image of download ymail app
Promoted
Geo
Lv 7
Geo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 7 anni fa

Cosa disprezzare di più (semmai)? Un razzista dichiarato o uno dissimulato?

6 risposte

Classificazione
  • ǝɯ
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Ho repulsione per chi sottolinea troppo che "siamo tutti uguali" e taccia chiunque di "razzismo", perché significa che ha un pensiero ossessivo, e dubito fortemente sia proprio quello che vuole far credere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Il razzista è, del suo, una persona non in grado di elaborare un proprio personale schema mentale che, pertanto adotta dei preconcetti per costruirsi una gabbia nella quale rinchiudere ogni possibile forma di progresso intellettivo e culturale, in quanto ha paura di perdere il proprio (seppur fittizio) equilibrio interiore.

    Il razzista è, fondamentalmente, un insicuro, un pavido che teme le diversità, ma teme principalmente se stesso di fronte alle suddette... E se quest'ultime facessero crollare il suo castello di carte, se un'onda distruggesse la casetta di sabbia, tanto accogliente, nella quale vive così bene?

    Dire che siamo tutti uguali è sbagliato, ognuno di noi, e come razza, e come singolo individuo ha delle peculiarità che lo rendono unico, ma è dall'incontro e dalla conoscenza di tali peculiarità che nasce la ricchezza culturale.

    Detto questo la mia contro-domanda è "Può dissimularsi un razzista?".

    Il razzismo tende al proselitismo, è genarato dal razzismo, di nutre di esso e tende a generare altro razzismo (altrimenti noi, oggi, alla fine del 2013, non staremmo certo qui a disquisirne).

    Il razzista dissimulato è oggi colui che usa termini come accettazione e tolleranza, che sottintendono, e neppure tanto, una presunta posizione di superiorità, ma non si dissimula, né si interroga... Tollera, accetta... Accetta, tollera... Senza convinzione, in una posizione totalmente passiva, come passivo è il suo pensiero.

    Un abbraccio, caro Kusky :-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Io disprezzo un razzista a prescindere. Un razzista non si può dissimulare, almeno non per lungo tempo, in ogni caso chi si dichiara tale, aggiunge ad una meschinità, la superbia, chi si mimetizza, vi accoppia l'ipocrisia.

    ****Buona serata.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Non disprezziamo nessuno, li aggiungiamo solo nella nostra lista.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    secondo me,

    il razzista dichiarato,

    non sa quello che dice,

    potrebbe ricredersi sulle sue idee

    mentre il dissimulato,

    è la falsità fatta persona,

    disprezzabile più del dichiarato.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    ok

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.