Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeSpazio e astronomia · 7 anni fa

È possibile creare la gravità?!?

So che esistono le camere con assenza di gravità.. Quelle che usano per gli addestramenti gli astronauti.. Solo che alla lunga nello spazio senza gravità i muscoli del corpo si indeboliscono parecchio.. Quindi altro motivo per cui non si può fare un viaggio lunghissimo nell'universo è dovuto anche a questo.. Ma se nell'astronave ci fosse della gravità creata da noi.. Questo problema sarebbe risolto.. Da qui la mia domanda,, è possibile creare la gravità?!

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Puoi creare una forza che e' equivalente (ossai sperimentalmente indistinguibile) alla gravita'.

    Provo con qualche esempio.

    1) Sei su un autobus che viaggia a velocita' costante. Improvvisamente l'autobus frena di colpo. Che accade? che te e tutti gli altri nell'autobus cercherete di rimanere fermi rispetto all'autobus aggrappandovi ai sostegni. Gli oggetti non vincolati rotoleranno verso l'autista.

    L'effetto dell' accelerazione (decelerazione in questo caso) e' (dentro l'autobus) equivalente ad un campo gravitazionale uniforme il cui valore in ogni punto e', in modulo, pari proprio all'accelerazione e diretto verso l'autista.

    2) Sei su una giostra rotante con una certa velocita' angolare w. Poiche' sei fermo rispetto alla giostra il sedile premera' sulla tua schiena e gli oggetti non vincolati sfuggiranno verso l'esterno come se ci fosse un campo gravitazionale che dipende sia da w (quadraticamente) che dalla distanza dall'asse di di rotazione (linearmente). Questa volta l'accelerazione e' equivalente ad un campo gravitazionale che questa volta dipende dalla posizione.

    Sono certo che hai capito il punto. Se vuoi "creare gravita'" in un sistema devi accelerarlo. Gli effetti sono indistinguibili dalla gravita' (tornero' su questo punto). Ovviamente la realizzazione pratica limitera' il tempo di esistenza, l'estensione e l'intensita' di questo "campo equivalente". Non puoi quindi pensare di creare un qualunque campo gravitazionale qualunque, ma alcune configurazioni si, ma per un tempo limitato ed una estensione limitata.

    3) Sei su un ascensore (odio questo esempio ma e' l'una di notte). Si rompe la fune, l'ascensore cadra nel campo gravitazionale della terra con acceleazione g verso il basso. Sei nel caso dell'esempio 1). Solo che la "gravita" creata ha lo stesso modulo ma direzione opposta a quella terrestre. Dentro l'ascensore non c'e' piu' gravita' ( g + (-g) = 0 ). Hai creato uno stato di caduta libera (non senti piu' il tuo peso), equivalente ad un sistema non accelerato => inerziale

    E' bene pero' ricordare (chi studia relativita' generale sui libri divulgativi spesso lo ignora) che l'equivalenza tra accelerazione e' gravita' (o inerzialita' dei sistemi in caduta libera) e' LOCALE. Vale cioe' in porzioni "piccole" di spazio per tempi brevi. Piccole quanto?

    Brevi quanto?

    Un matematico ti direbbe solo su volumi infinitesimi, un fisico ti rispondera' in una porzione di spazio e per tempi tali da rendere la differenze, tra sistema inerziale e quello in caduta libera nella gravita', delle misure piu' piccole dell'errore sperimentale.

    Veniamo all'astronave. capirai da solo che "non e' pratico" mantenere l'astronave sempre accelerata (quanto propellenti pensi di portarti dietro). In piu' non la vuoi perdere, se la vuoi in orbita, quindi non si puo' fare.

    Quello che si potrebbe fare, finora solo nei film, e' di costruire una base ciroclare e farla ruotare (come la giostra)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.