Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 7 anni fa

Ma quanto è importante per i vegani il rispetto per gli animali?

La vita degli animali è importante, su questo tutti possono essere d'accordo. Ma è così importante fino a rinunciare ad una dieta più equilibrata che fornisca tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno dal cibo senza dover prendere l'integratore? La vitamina b12 esiste solo nei cibi animali. Esisterebbe nel regno vegetale, forse, in un mondo meno igienico, ma forse anche in quel caso non sarebbe una buona fonte, ma questo non si puo dirlo.

Quindi per come stanno le cose adesso un vegano deve prendere l'integratore di b12, che lui considera naturale perchè viene fatto dai batteri coltivati, ma questi in natura ne producono poca e non certo a quelle alte dosi come si trovano nell'integratore. Dice anche che agli animali danno l'integratore, ma non è la stessa cosa mangiare anche soltanto un paio di volte alla settimana un pezzo di formaggio con quella poca b12 che a noi basta che prendere un surplus di questa vitamina tutta in un botto. L'abuso di cibi animali sicuramente fa male ed è documentato, tuttavia trovo poca coerenza nel'ideologia vegana.

Qui sotto posto i link che mi hanno fatto riflettere su questa cosa.

Notizia odierna di yahoo

http://it.notizie.yahoo.com/video/salute-occhio-tr...

Video sulla dieta vegetariana della rai

http://www.youtube.com/watch?v=WUYPyUziO14

Youtube thumbnail

(ricercatrice dell'istituto dei tumori, quindi una che di nutrizione se ne intende, sicuramente più di quei altri nutrizionisti che seguono invece le varie diete con lo solo scopo di dimagrire)

Aggiornamento:

il video dal minuto 12 e 45 secondi

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Capisco l'incoerenza che trovi nel decantare "naturale" una dieta che comporta utilizzo di integratori non colti dall'albero, ma rimane che quella vegana sia meno artificiosa di quella onnivora e non è un integratore a declassarla fino all'ultimo posto in fatto di naturalezza. Sempre se non ci si ingozza di robettine di soia, chiaro. Il problema però è solo nel fatto che i vegani si definiscano "naturali" e ciò non piaccia: questo non toglie nulla al fatto che esista una sensibilità alle spalle e che quell'alimentazione sia indubbiamente più salutare.

    Vorrei però andare a sindacare sul tuo "abbiamo bisogno". In primis, dicendo che l'integratore di b12 non sia obbligatorio. La teoria lo dice, ma la pratica di 3 e 5 anni di veganismo (mio e di altri) non bilanciato -in nulla- pare dire il contrario.

    Io sono vegan, sto meglio di prima, non ho problemi, non ho mai integrato la b12, e per il resto, nemmeno mangio la quantità consigliata di proteine, nè di calcio, nè di ferro.

    Però mi trovo nettamente meglio, ho più forze ed energie e non ho tratto alcuno svantaggio, ho acquisito invece altri vantaggi.

    Tornerei mai a mangiare come prima per ri-addossarmi tutto quello che ho fortunatamente perso? Ma assolutamente no, nemmeno se me lo dice il Dio Scienza che ho ormai capito essere solo un ente filosofico se ignora i fatti concreti come i vegani esistenti senza integratori e senza paranoie nutrizionali.

    Se la scienza mi dice che sono carente e devo mangiar formaggi, ma io sto bene e ho le analisi a posto, devo tornare ad avere i "regolari" raffreddori, fiacchezza, difficoltà di concentrazione, influenze stagionali, stanchezza muscolare? Beh, se fossi idiota o avessi una irrefrenabile e vitale golosità improvvisa che se - non - mangio - carne - ho - l'esaurimento...

    E non ci sono solo io, ne conosco almeno altri (8?), di cui 3 dal vivo, che non integrano e non hanno problemi (nè timori in merito).

    Se la B12 fosse la tua giustificazione "approvata dalla scienza" per non mangiar vegano... Insomma, stai sereno che per almeno 5 anni (provati dai fatti) stai a posto senza nessun integratore, quindi puoi provare e comprendere cosa sia vero e credibile e cosa no. Anche io sono un umano prima di essere vegan ed il mio organismo funziona pressochè allo stesso modo del tuo. Oltretutto, se mangiassi vegano, non sei obbligato a definirti "naturale" per poi apparire incoerente, cioè chissenefrega, agli animali che ci rimettono poco importa delle definizioni.

    Oltre i 5 anni comunque non ne so nulla, so solo di persone online, ma di concretamente vive ancora non ne ho conosciute (conosco pochi vegani infondo), posso solo garantirti entro quella data.

    "So" che poi la B12 scarseggia anche dopo tot anni, ma secondo me è una balla e non calcolo minimamente la questione, mi piacerebbe conoscerle poi dal vivo le persone vegan da anni ed anni senza integratori per poter confermare oltre e non ritenerli solo dei ciarlatani virtuali, infondo ho chattato anche con italiani e potrei tranquillamente incontrarli.

    Ti giro cosa ne pensa la scienza (con fonti) che -tiene conto- ed -analizza- anche i fatti esistenti (cosa che dovrebbe fare anche quella ufficiale per potersi definire tale), parlando della B12 in modo più approfondito del normale e smentendone il mito, che coincide infatti con la questione che i vegani senza integratori esistano:

    http://www.vegetariani-roma.it/veganismo-2/72-vita...

    Ti consiglio vivamente di leggerlo e di provare di persona che quello che sto dicendo non sia frutto della mia fantasia.

    Fonte/i: Vegan
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Io allora sono una vegana furbacchiona e indisciplinata. Sono vegan da quasi 10 anni ormai, e non ho mai preso nessun integratore, mai.

    Paradossalmente il medico mi prescrisse il be-total (vitamine B) quando ero onnivora.

    Tra l'altro sono appena stata due giorni all'ospedale per un problema cardiaco che poi ho scoperto essere una cosa congenita e tra i mille esami che mi hanno fatto non avevo UN valore fuori posto, uno.

    Ma non tutti siamo uguali.

    Trovi poca corenza nell'ideologia vegana?

    Mi spiace per te ;) E' un problema tuo :)

    Anch'io trovo poco coerente chi si dispiace di fronte agli animali che vede sui camion e poi quando li ha nel piatto se li mangia senza pensarci due volte.

    Anche per me è incoerente che parla male della dieta vegana e poi si imbottisce di multicentrum o càgate varie. C'est la vie, mio caro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    2 minuti - cita la Bibbia

    2:30 - cazzata senza nessuna giustificazione

    3:00 - giustifica la cazzata mettendo in guardia contro l'eccessivo consumo di latticini

    5:00 - di nuovo la leggenda della complementazione delle proteine

    6:30 - falso, non bisogna farsi seguire da nessuno

    7:00 - considerazioni approsimative da bar

    12:45 - affermazione campata per aria

    13:20 - i vegani non prendono integratori di calcio e ferro

    13:55 - cita gli alimenti fermentati come fonte di B12

    14:30 - consiglia anche le alghe come fonte di B12

    EDIT: alghe e cibi fermentati NON sono fonti adffidabili di B12, i vegani in teoria dovrebbero prenderla da un integratore, lo dicono tutte le associazioni vegetariane "scientifiche"

    -

    chi soffre di chi soffre di anemia emolitica o ematocrito basso PUO' diventare vegano e l'alimentazione vegana NON aggrava la carenza di ferro di cui soffrono spesso molte donne onnivore in barba alle leggende sulle proprietà della carne

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Non ti preoccupare,

    ci sono vegani che vivono senza carne da anni

    e non si fanno i problemi che ti fai tu.

    Namaste

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 anni fa

    Essere vegani non comporta alcun rischio per la salute in quanto previene infarti, ictus, ipercolesterolemia, malattie degenerative come l'aterosclerosi e tumori e può curare le malattie autoimmuni, cioè le malattie in cui il sistema immunitario attacca i costituenti propri dell'organismo. La vitamina B12 si trova in alcune bevande di soia arricchite con questa vitamina e il mio nutrizionista ha detto che basta berle per assumere la giusta quantità di questa vitamina.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    ancora faciloneria e disinformazione da parte del Grande Capo Esticazzi(Neio), che al riguardo delle dichiarazioni di una nutrizionista(quindi esperta di alimentazione, si suppone)scrive =

    -------------

    >>>> 2:30 - cazzata senza nessuna giustificazione <<<<

    la nutrizionista dice che dieta vegetariana e vegana devono essere ben bilanciate, e di evitare i fai da te

    ma che cavolo ne sa neio, in più di una nutrizionista??perchè non ci si dovrebbe rivolgere ad un nutrizionista, per impostare la dieta, dato che, ad esempio, chi soffre di anemia emolitica o ematocrito basso, tali diete non le può fare??le diete strane vanno personalizzate, perchè i fisici non sono tutti uguali, ma chissà perchè i vegani la pensano diversamente

    -----------------

    >>>> 3:00 - giustifica la cazzata mettendo in guardia contro l'eccessivo consumo di latticini <<<<

    la nutrizionista NON giustifica niente, ma descrive uno degli errori più comuni in cui i vegetariani possono cadere = abuso di latticini...per neio invece '' si giustifica ''

    ----------------

    >>>> 5:00 - di nuovo la leggenda della complementazione delle proteine <<<<

    nessuna leggenda, idiota..i legumi vanno integrati con i cereali, per avere tutti gli aminoacidi essenziali...non vanno per forza integrati nello stesso pasto, ma sicuramente vanno integrati nella stessa giornata..ne avevamo già discusso in apposita mia domanda

    ----------------

    >>>> 6:30 - falso, non bisogna farsi seguire da nessuno <<<<

    la nutrizionista dice che si può essere vegetariani o vegani senza problemi, ma il difficile è bilanciare queste diete, per cui è meglio farsi seguire da qualcuno competente

    non capisco cosa ha da lamentarsi neio...se una nutrizionista ti consiglia di farti seguire da qualcuno, perchè invece bisognerebbe ascoltare lui, e non farsi seguire da nessuno, rischiando così di commettere errori che danneggiano la propria salute??

    ---------------

    >>>> 7:00 - considerazioni approsimative da bar <<<<

    la nutrizionista dice che se i bambini non riescono a mangiare tutte le varietà di frutta e verdura, è meglio non crescerli vegetariani o vegani...mi sembra condivisibile questo consiglio...i bambini sono in crescita, e se oltre che ad essere vegetariani o vegani, mangiano solo alcuni tipi di frutta e verdura, allora è meglio non rischiare...una volta tanto neio dovrebbe rischiare solo sulla sua pelle, e non su quella degli altri, per di più bambini

    -------------

    >>>> 12:45 - affermazione campata per aria <<<<

    la nutrizionista dice =

    '' secondo me, se io scelgo una dieta che mi obbliga ad utilizzare degli integratori, c'è qualcosa che non va ''

    ma come fa ad essere campata per aria questa affermazione...gli integratori esistono forse da 60 anni, e prima non esistevano..come fa ad essere considerata naturale per l'uomo una dieta, se senza gli integratori rischi di ammalarti??

    -------------

    >>>> 13:20 - i vegani non prendono integratori di calcio e ferro <<<<

    la nutrizionista dice che i vegani prendono spesso integratori di b12, ferro, e calcio...questa affermazione invece è vera....è solo per il calcio che sono pochi quelli che lo prendono in integratore

    ma il ferro nelle donne è spesso carente, e con la dieta vegana spesso si aggrava la situazione, per questo molte donne lo prendono...al contrario di quello che dice neio

    -------------

    >>>> 13:55 - cita gli alimenti fermentati come fonte di B12 <<<<

    >>>> 14:30 - consiglia anche le alghe come fonte di B12 <<<<

    la nutrizionista ha suggerito delle strategie alimentari per assimilare B12,

    quindi non capisco cosa ci sia da contestare

    ------------

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.