Come aprire una creperia?

Ciao a tutti, ho 48 anni, allora vi spiego, diciamo che ho un periodo di grande crisi, non ho proprio soldi.. ho attraversato tanti periodi, grandi momenti di povertà dove lavoravo tantisismo ed ultimamente ero benestante, ma per motivi (non superficiali) che non sto a spiegarvi ora sono in banca rotta.. vendendo qualche Vuitton mi sono procurata un piccolo capitale ed un mio desiderio sarebbe aprire una creperia, ma non essendo pratica di queste cose ho bisogno di una mano, non posso procurarmi un commercialista poiché non ho soldi. Ho cercato lavoro in ogni dove ma con grande fallimento, badante, baby sitter, commessa.. di tutto, non trovo nulla. Allora ho pensato di fare qualcosa che in vita mia non avrei mai pensato di fare, aprire una creperia, ho già trovato un fantastico locale in fitto di 65mq a 500€ sul corso principale della mia città, il luogo più affollato e dove c'è tutto, tranne una creperia. Fin qui tutto bene, so anche di cosa bisogna essere forniti, le apposite piastre per cucinare le crepes, banco lavoro in acciaio inox, lavandino in acciaio inox, affettatrice, bilancie, frigo, cassa, mensole, sgabelli, e qualche tavolino, fin qui tutto bene e sono bravissima in cucina, so cucinare delle crepes fantastiche (con le apposite piastre anche) e poi insomma, sono versatili, molto facili da cucinare, basta l'inventiva. Poi so che devo pagare la tassa sui rifiuti, le bollette ovviamente e gli alimenti. Facendomi due conti penso che potrei avere un buon guadagno. Ora però ho bisogno di voi e del vostro aiuto, vi prego siate clementi, pazienti ed aiutatemi, rispondetemi in modo molto ELEMENTARE, perché di leggi non ne capisco davvero nulla, è come l'arabo, quindi cortesemente spiegatemelo con semplicità. Vi farò delle domande, se potete rispondere alla stessa maniera sarebbe più facile per me capirlo poi. Allora iniziamo:

- Mettiamo che voglio aprire subito la creperia, sono decisa, e domani mi metto all'opera per realizzare questa cosa, che faccio? dove devo recarmi?

- Voglio aprire un'impresa familiare, quindi cioè che lavoro io, guadagno io, senza nessuno alle mie spalle, come devo fare? quali sono i requisiti? Insomma spiegatemi passo per passo cosa devo fare e tutti i relativi costi.

- Quanto costa iscriversi alla camera di commercio (albo delle imprese artigiane alimentari)?

- Devo frequentare qualche corso?

- Cos'è la partita Iva?

- E' difficile da fare?

- Quanto tempo ci vuole?

- Quanti soldi ci vogliono per realizzare tutte le norme?

- Cosa deve fare l'ASL?

Insomma spiegatemi tutto ciò che devo fare per aprire un'impresa familiare, passo per passo, quali requisiti devo avere? se devo fare corsi? qual è la tassa da dare allo stato? cos'è la partita iva? Insomma tutto ciò che devo fare, RIPETO, passo per passo, gli eventuali costi e i tempi.

Grazie mille, 10 punti !

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Il discorso è abbastanza lungo, per forza di cose non sarà facile essere abbastanza elementare. Dunque, per poter avviare una attività di somministrazione di cibi e bevande come nel tuo caso, bisogna recarsi al comune dove avrà sede principale l'impresa, precisamente all'ufficio SUAP, ( Sportello, Unico, Attività, Produttive) dove verrà rilasciata l'autorizzazione. L'autorizzazione viene rilasciata in base al possesso di alcuni requisiti che devi possedere, questi sono di due tipi: 1. MORALI ( sono quei requisiti attinenti allo status sociale della persona, uno di questi è, non essere soggetti ad una sentenza dichiarativa di fallimento.); 2. PROFESSIONALI, ( Aver frequentato con esito positivo un corso professionale per la somministrazione di alimenti e bevande istituito o riconosciuto dalla Regione, ovvero essere in possesso di un diploma di scuola alberghiera o titolo equivalente legalmente riconosciuto.

    - Aver prestato la propria opera, per almeno due anni nel ultimo quinquennio, presso imprese esercenti la somministrazione di alimenti e bevande, in qualità di dipendente qualificato addetto alla somministrazione oppure, se trattasi di coniuge, parente o affine entro il terzo grado dell’imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall' iscrizione all’INPS.

    A questo punto non è ancora finita, devi essere in possesso di un attestato HACCP riconosciuto dalla regione, puoi prenderlo su internet e risparmi un bel pò.

    Il SUAP rilascia l'autorizzazione anche in base ad altro, e cioè il locale compreso di attrezzature deve essere approvato dal ASL, dunque anche in questo caso devi recarti da una azienda di arredamento, dove ti verrà fatta la piantina del locale, devi portare questa piantina al ASL e deve essere approvata, una volta ottenuta l'autorizzazione puoi recarti presso l'agenzia delle entrate e aprire una partita IVA, darne comunicazione al SUAP entro un periodo che varia a seconda del comune, ma che comunque non deve essere superiore a 45 giorni, e iscriverti al registro delle imprese.

    Come puoi ben vedere l'iter è abbastanza articolato e complesso, e sono stato il più riassuntivo possibile; per semplificare e velocizzare tutto ti conviene in primis rivolgerti ad un commercialista, che ti aiuterà a scegliere anche la forma giuridica più appropriata alla tua idea di azienda.

    Ti inserisco nella risposta i link del mio sito dove puoi trovare la spiegazione della procedura in maniera più approfondita, ( http://www.renovatioconsulting.com/aprire-unattivi... ) se bisogno di altro o se vuoi approfondire il discorso contattami anche in privato, puoi farlo sia da yahoo, che dal mio sito direttamente, dopo tutto questo casino non posso fare altro che augurarti In bocca al lupo.

    Fonte/i: Sono titolare di uno studio di consulenza per la ristorazione.
  • 6 anni fa

    Per chiarire i tuoi dubbi ti consiglio di andare su Amazon.it a questo link http://j.mp/1zpwfcn dove trovi una ampia scelta di Affettatrici.

    Li potrai leggere tutte le caratteristiche dei vari modelli e i commenti di chi li ha già  acquistati. In questo modo potrai farti una idea più precisa su questi prodotti e scegliere eventualmente quello che fa al caso tuo.

  • paolo
    Lv 7
    7 anni fa

    per aprire una creperia conviene chiedere informazioni allo sportello unico attività produttive (suap) del comune ed alla camera di commercio.

    http://www.informagiovani-italia.com/Sportello%20u...

    http://www.vi.camcom.it/a_ITA_2915_1.html

    http://www.vi.camcom.it/a_280_IT_1326_1.html

    ci si può rivolgere per altre informazioni anche alla confcommercio.

  • 7 anni fa

    Salve,

    se ti fai un giro nella tua città e conti quanti punti di ristoro ci sono, capirai che non è poi così complicato aprire un'atttività nel settore. Farla funzionare è un' altra storia, ma sento la passione in te e con un pizzico di studio e di fortuna avrai il successo che meriti.

    Prima di partire, proprio prima di studiare su internet leggi e consigli di sedicenti esperti, devi sapere che la normativa in questo settore è stabilita a livello locale, quindi non posso dirti cosa è obbligatorio nel tuo territorio.

    Come risolviamo questa storia? semplice, devi interpellare 3 uffici della tua città che sapranno dirti per filo e per segno cosa devi fare per avviare l' attività: la ASL, lo Sportello unico per le attività produttive al comune e un' associazione di categoria (confartigianato e confesercenti).

    Un giro nei suddetti uffici ti dipanerà tutti i dubbi normativi come non farebbe una settimana di navigazione sul web !

    Loro lavorano con queste cose ogni giorno e sapranno dirti precisamente cosa fare e con chi parlare nella tua zona, perfino i requisiti professionali possono subire grandi variazioni.

    Una volta appurato se sono necessari lavori edili al locale e se eventualmente devi seguire qualche corso, prendi un' impresa di forniture alberghiere e ti fa fare il progetto del laboratorio come ti ha suggerito la asl.

    La partita iva ti servirà ad un certo punto per iniziare la tua attività e un bravo commercialista saprà dirti come aprire la tua ditta individuale (non per forza impresa familiare).

    Ora veniamo al budget, anche se il locale è semplice e le attrezzature poche, tra lavori e avviamento ti consiglio di partire con almeno 15-20.000 € altrimenti potresti arrivare a tanto così dal tuo sogno e non avere la possibilità di realizzarlo appieno.

    Dall'MP Project, ti facciamo i migliori auguri per la tua attività ! A presto.

    Diventa nostra fan su facebook e rimani aggiornata https://www.facebook.com/pages/Mpproject/122959127...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.