Percè le caldaie di oggi hanno il circcuito a pressione ragguardevole? (minimo 1-2 bar)?

rispetto le pressioni minime delle vecchie caldaie?(0,5-1 bar)? Che differenza c'è fra scaldare l'acqua a pressione atmosferica e a pressione superiore alla atmosferica?

Non si causa solo un aggravio degli sforzi sullo scambiatore di calore e sulle apparecchiature dell'impianto?

1 risposta

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    una volta si facevano gli impianti a pioggia con vaso aperto ma in linea di massima la pressione per caduta era uguale e i circuiti interni delle caldaie erano meno "complessi". anche se sono un idraulico io non so dirti se le caldaie odierne risentano proprio della pressione costante sullo scambiatore e circuiti inerenti circostanti,ma e chiaro che + sono tecnologiche con sensori vari + diventano problematiche e spesso vanno in blocco per poco,una volta le caldaie e i circuiti erano meno complessi e + efficienti in termini di resa,alcuni direbbero il contrario ma personalmente quando sostituiamo caldaie a basamento con vasi aperte e mettiamo caldaie di nuova generazione la differenza sul calore e evidente, e non importa se le caldaie odierne sono a basso consumo o altro in linea di massima rendono tutte "meno" independentemente dalla marca e dal modello.comunque per far prevalere una spinta nel circuito e meglio la pressione naturale a caduta e non indotta per circuito chiuso.come si dice i nostri nonni la sapevano lunga,ma la tecnologia purtroppo deve fare il suo percorso.

    Fonte/i: idraulico
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.