Omega
Lv 4
Omega ha chiesto in Arte e culturaStoria · 7 anni fa

Il Nome della Rosa di Umberto Eco. Era veramente così terribile il Medioevo?

Sto studiando l'Età Medievale a scuola e, siccome mi sono incuriosito, ho provato a vedere il film Il Nome della Rosa tratto dal romanzo di Umberto Eco. Nel film viene presentato un ambiente e un periodo assolutamente cupi in cui tutti i contadini vivono nella povertà assoluta e in cui vi è un'ossessione per il peccato di Dio .Ora, so che queste sono le caratteristiche del Medioevo, ma è veramente così terribile come viene presentato nel film?

Grazie in anticipo! :)

1 risposta

Classificazione
  • Arrigo
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Purtroppo si. L'alto e il basso medievo sono caratterizzati dall'ossessione di vivere nel "timore di DIO", e la chiesa, in generale, su questo timore ci marciava sopra. L'analfabetismo era al 99%, solo pochi intelletuli avevano accesso allo studio che era di dominio assuluto del clero. Era in atto la caccia alle strege, lo stesso Galileo rischiò il rogo per eresia.I contadini ed il basso volgo vivevano della carità dei monasteri o istituti religiosi i più fortunati di ciò che dava l'orto od il campo.

    Ma il medioevo non è stato tutto così: è anche una fucina di ricerche ed invenzioni, vedi gli occhiali da vista, la stampa, la carta e di tanti uomini di cultura scientifica ed umanistica.Uno per tutti Leonardo da Vinci, che da solo ha illuminato il Medioevo

    Questo in sintesi

    (CIAO)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.