vito
Lv 6
vito ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 7 anni fa

come si assumono gli omega 3 in una dieta vegetariana?

gli integratori sono olio di pesce, quindi..

gli alimenti arricchiti ne contengono un dosaggio bassissimo

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    So che 10 anni fa circa è uscito l'Omega3, ma io non lo assumo da circa 3 anni in quanto vegan e non capisco che problemi mi debba dare.

    Le famose 3 noci al giorno non le mangio, sarà una stagione intera che non ne vedo neanche una.

    Figurarsi se mi impegno a prendere il cucchiaino di olio di lino, di semi di canapa, di ribes nero o di colza.

    Sintomi correlati alla carenza non ne ho mai avuti. Insomma, o gli Omega3 sono una panzana, o da qualche parte li si assume lo stesso anche senza pesce e noci.

    Ma essendo comunque le noci dei vegetali, un vegetariano colma tutti i suoi timori mangiandone 3 al giorno, che dopotutto non è niente di che.

    In ogni caso non penso che un onnivoro mangi pesce ogni giorno, alcuni lo mangeranno una volta al mese, non tutti si ricordano dell'esistenza delle noci.

    Non penso quindi che smettendo di mangiare pesce ci si debba preoccupare così tanto.

    A me non è capitato assolutamente nulla e le noci le mangio ogni morte di papa.

    Morale della favola: non ti imparanoiare per gli omega3, e se proprio vai in paranoia, inizia a comprar più noci.

    Fonte/i: Vegan
  • Anonimo
    7 anni fa

    sostituisci l'olio di oliva con l'olio di lino è ricco di omega3

  • Anonimo
    7 anni fa

    GLI OMEGA 3 NEI CIBI VEGETALI

    Gli omega 3 sono presenti in abbondanza nei semi di lino e nelle noci.

    Per coprire il normale fabbisogno giornaliero di una persona adulta, puoi usare 2 a scelta tra i seguenti:

    - 1 cucchiaino di olio di lino

    - 1 cucchiaio di semi di lino macinati

    - 35 g di noci

    Ad esempio: 1 cucchiaio di semi di lino macinati + 35 gr di noci

    oppure solo 2 cucchiaini di olio di semi di lino

    COME USARE I SEMI DI LINO

    I semi di lino vanno macinati altrimenti sono inutili, perché la loro cuticola è troppo dura e sono anche piccolissimi, quindi difficili da masticare bene.

    Per macinarli si può usare un mortaio o meglio ancora un macinacaffé elettrico, e puoi aggiungerli alle insalate o allo yogurt, sempre meglio a cibi freddi o a temperatura ambiente, perché gli omega 3 si denaturano facilmente e velocemente a contatto con luce e calore.

    QUALE OLIO DI LINO USARE

    L'olio di lino deve essere spremuto a freddo e da banco frigo, sempre perché gli omega 3 sono molto sensibili a calore e luce, e solo così ti assicuri un prodotto ancora nutrizionalmente valido e non irrancidito.

  • Milo
    Lv 7
    7 anni fa

    Semplice, semi oleaginosi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 anni fa

    Dall'olio di semi di lino.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.