Il miglior linguaggio di programmazione con cui iniziare?

Buondì, sto cominciando a studiare programmazione e volevo sapere la vostra opinione su quale sia il miglior linguaggio per cominciare. Ho pensato al C\C++, specificamente con Dev C++, ma, se da una parte ho letto che è ottimo per inziare, dall'altra, ho anche letto che è un progetto abbandonato nel 2005 e che sarebbe meglio puntare su altro, grazie in anticipo.

Aggiornamento:

Mi scuso se non sono stato chiaro, ciò che cerco è "il migliore" linguaggio per un buon approccio alla programmazione, dato che non sono un esperto, come si può dedurre. Di conseguenza vorrei sapere se il C\C++ è utile allo scopo o se sarebbe meglio partire da un altro linguaggio. Grazie.

Aggiornamento 2:

Ovviamente sto chiedendo il vostro parere e le vostre opioni, che ovviamente possono essere diverse e personali.

3 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    non confondere il linguaggio con l'IDE. Dev C++ è un'IDE, piuttosto vecchia, ma che si appoggia potenzialmente a qualunque compilatore, anche se è pensato per andare in tandem con gcc; di nuovo, la versione data "insieme" al Dev C++ è una versione vecchia del compilatore, in cui quindi non sono stati implementati gli ultimi "dettagli" dello standard, e che produce codice "inferiore" a versioni più recenti. Ma sempre C/C++ vai ad imparare, e comunque puoi abbinarlo anche all'ultimo gcc 4.8, che implementa anche buona parte del nuovo standard C++11.

    C/C++ sono linguaggi destinati a non morire, e nei quali puoi imparare le basi della programmazione e i concetti chiave che ti porterai avanti se intraprenderai questa strada; ma dal punto di vista della difficoltà da molti non sono considerati i più indicati per chi inizia, che probabilmente preferisce linguaggi che rendano più facile la sperimentazione - e allora si va sui linguaggi "dinamici". Il Python allora diventa un ottimo candidato: moderno, potente, multiparadigma (imperativo, orientato agli oggetti, funzionale...), eseguibile interattivamente dalla linea di comando, con una sintassi che, sostengono, sia pulita e chiara... e ricco di "librerie" che ti mettono in mano da subito un grande potere - mentre al contrario avere le stesse cose in C++, e soprattutto in C (che comunque non è orientato agli oggetti) richiede molta più pratica del linguaggio, più sudure e più solidità nell'aver afferrato alcuni concetti base.

    I tempi del Pascal didattico sono finiti, anche se da alcune domande su YA deduco che si usi ancora. In realtà, continua ad essere un ottimo linguaggio, che nelle sue incarnazioni moderne è anche molto potente (Delphi / Objective Pascal sono di fatto linguaggi equipotenti al C++, anche se non competono per via del mercato, ma non per intrinseche mancanze del linguaggio).

    C'è poi Java, che in molti casi ha sostituito il ruolo del Pascal nei tempi d'oro, e che però è nello stesso tempo un linguaggio molto più popolare, con tanto supporto, tanti framework, tanta tanta roba, "potentissimo" sul mercato — e poi volendo c'è il rivale C#.

    Ci sono tantissimi altri linguaggi che nemmeno cito. Ma il punto è: cosa intendi per "buon approccio"? Ed è questo lo scopo di imparare un linguaggio? Un linguaggio di programmazionoe è uno strumento. Per imparare "la logica del programmatore" potresti iniziare anche da un assembly, il linguaggio più elementare, espressione di "alto livello" del linguaggio macchina: non a caso Knuth per i suoi libri "The Art of Computer Programming", ha scelto di inventare un processore e relativo assembly... e quello che insegna è l'"arte della programmazione", il che suggerisce che questa non ha legami stretti con tutte le sovrastrutture che linguaggi realmente di "alto livello" (C++, java, python) forniscono, facilitando comunque di tanto il compito del programmatore.

    Per farla breve, io (un po' a malincuore!) direi Java. Perché ha tutto quello che deve avere un linguaggio moderno e quindi non pone limiti ai "concetti" che puoi imparare e sperimentare (imparare le basi della programmazione OO in C è piuttosto difficile....). È usatissimo nel mercato del lavoro, e quindi ti tornerà utile. È ricco di librerie, forum, tutorial, che sono strumenti fondamentali per imparare e fare anche cose complesse con poco sforzo - quando lo userai per essere un po' produttivo e meno per imparare le basi. Inoltre, opportunamente usato, ti consente di scrivere software facilmente portabile (un "eseguibile" java gira senza problemi su GNU/Linux e su Windows e su Mac.... se non fai cose strane...)

  • 7 anni fa

    Io ho iniziato con l'html. Ciao Felicia

  • 7 anni fa

    il senso della parola "migliore" è personale. Dipende dai gusti, dal tipo di programmi che bisogna fare e dalle proprie capacità. In base quello che hai detto non è possibile darti una dritta corretta.

    E' come se avessi chiesto quale vettura sia migliore? Migliore per cosa? In strada, in fuoristrada, per trainare? Fai poca strada o molta? Vedi? Tutto è questione di come si pongono le domande, una domanda giusta ottieni una valida risposta!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.