sabogato ha chiesto in Politica e governoGoverno · 6 anni fa

Perchè volete l' EURO?

Siete vigil urbani e vi va bene quadagnarci il doppio su un divieto dii sosta ?

Pensate ,come Veltroni , di comprarvi un appartamento sulla Quinta a New York ?

Pensate di poter risolvere il conflitto di inferiorità rispetto agli Statunitensi ?

oppure pensate che sotterrando le lire ne nasca un albero che vi farà ricchi ?

Ps il commercio estero non vale come scusa , se vendiamo una Ferrari non sarà perché abbiamo la lira che ce la pagano di meno..basta venderla allo stesso prezzo in dollari , la compreranno comunque visto che per l' acquirente non cambia niente

Quali altre ragioni vi fanno tener stretto una moneta ( l' euro ) che indebolisce sempre di piu le economie deboli guidate da governi da arrivisti ed incapaci che solo vedono ,non l' Europa dei sogni , ma il loro stipendio più che raddoppiato e una volta trombati l' opportunità di andare a fare un kazzo a Bruxelles ?

Aggiornamento:

@ Ecodisir.. Perché mai l' euro avrebbe indebolito la lira ? Quello che vendevi all' estero prima lo potevi vendere sempre allo stesso prezzo non perdendoci niente , certo che se vendi BOT ( debito pubblico ) non te li avrebbero comprati facilmente ... E magari era pure meglio

Aggiornamento 2:

@ sostufo

Non bisogna studiare economia per accorgersi che i paesi più disastrati dall'introduzione dell'euro sono guarda caso proprio quelli che gli italiani sceglievano per andarci in ferie prima dell' introduzione della valuta " siamo ricchi come gli americani = euro "

Aggiornamento 3:

@ Poseidone..

La UE è formata da molti stati ,ma non tutti adottano l' euro , Inghilterra prima di tutti

http://it.wikipedia.org/wiki/Unione_europea#Stati_...

Aggiornamento 4:

SAREBBE BELLO RIUSCISTE A DIRE PERCHÉ VOI personalmente VOLETE L' EURO SENZA RIPORTARE IDEUZZE VARIE GENERALIZZATE DAi MEDIA Spaventapasseri

OVVERO Cosa ci avete guadagnato ? Cosa avete perso ?

Aggiornamento 5:

@ Quo Rage ....

Sei litigioso per natura o solo quando non capisci quello che si dice ,intontito come sei dal pensiero dominante ?

Aggiornamento 6:

@ Maral

Forse uno dei problemi è che mentre prima si rubava e mazzettava in milioni di lire

Ora si continua a farlo in milioni di euro !

Aggiornamento 7:

@ Quo Rage..

In questa piccola finestrella dei commenti mi riesce stretto lo spiegarti come la macroeconomia sia molto simile all' economia domestica e come i nostri governanti ignorino il termine giuridico " diligenza del buon padre di famiglia " . Come il prezzo di una merce ad alto contenuto creativo vuoi tecnico che artistico dipenda dal mercato globale e non dalla valuta del paese che quel bene vende. Come la competitività sul mercato globale si raggiunge con l' inventiva collegata al lavoro ,cosa che crea oggetti

che non hanno competitori e che fanno un baffo ai cinesi , link di oggi ,forse qualcuno si sta svegliando

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/17/eurozon...

10 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    Non so, io ricordo che verso la fine degli anni 80 si diceva che eravamo arrivati agli sgoccioli, che il debito pubblico stava crescendo a ritmo vertiginoso insieme con la mala politica, la lira svalutava in continuazione e gli interessi salivano alle stelle, tanto che ci fu chi realizzò fortune in BOT finché si rese necessaria nel 92 la manovra di Amato che nottetempo mise le mani direttamente nei conti correnti degli italiani come uno scassinatore di forzieri. Si cominciava anche a parlare sempre di più della necessità di una moneta forte da realizzare quanto prima a livello europeo, così, spalleggiati dall'Europa intera, saremmo stati economicamente ben più saldi e concorrenziali per agguantare le mirabili possibilità del mercato globale, la liretta infatti era ormai spazzatura, nessuno l'avrebbe mai voluta, se non la si eliminava ci avrebbero fatto a pezzi e chiuso i rubinetti del petrolio. Questo era il pensiero economico dominante di quei tempi e infatti la lira svanì all'alba del 99, al cambio ufficiale di 1936 lire per un euro e a quello reale imposto dai soliti furbi (esercenti vari di commercio al minuto, berlusconiani e non, ma certo tali per recondita vocazione come la maggioranza degli italiani) di 1000 lire per un euro.

    Oggi tutti maledicono e a ragione l'euro, molti rimpiangono la lira avendo dimenticato i foschi scenari con cui politici ed economisti ci terrorizzavano due decenni fa, perché oggi molti di quegli stessi economisti e politici pensano che fu una scelta sciagurata, che forse piccolo è bello anche nel mercato globale (si sguscia come pesci piranha, anziché spiaggiarsi come balenottere) e il cambio fisso europeo è un disastro per chi non riesce a stare al passo del panzer tedesco. Certamente l'euro, moneta troppo forte, ha fallito completamente a tutti i livelli (prima o poi se ne accorgeranno pure i primi della classe, pure i tedeschi) e anziché essere propulsore per l'integrazione dei paesi europei è diventato propulsore della loro disintegrazione. Perché allora non tornare alla lira da stampare in casa nostra che senza dubbio risolleverà le nostre sorti permettendoci di svalutare quando e come ci pare?

    Ormai non so più cosa pensare, ma sono sempre più convinto di 3 cose:

    1- che il problema reale (o soluzione immaginaria), almeno per quanto ci riguarda, non è né la lira né l'euro, ma la nostra atavica piccola cialtroneria di cui la lira e l'euro danno solo diversa rappresentazione. Potremmo anche coniare dobloni d'oro, ma cialtroni siamo e cialtroni restiamo, salvo poi invocare nuove miracolose monete che ci salvano dalla nostra incontenibile ed entusiastica predisposizione nazionale al fallimento.

    2. Nessuno ha mai voluto veramente l'integrazione europea , ma solo un sistema per fare più profitto in casa propria a danno degli altri (oltre che il vantaggio di una classe finanziaria burocratica questa sì sempre più internazionale e proterva come il Mercante di Venezia a esigere la sua libbra di carne) e il danno sarà, come sempre quando si muovono gli apprendisti stregoni, per tutti.

    3. Non c'è scienza più farlocca dell'economia. Solo gli economisti hanno l'arroganza di sostenere come incontrovertibili quanto la legge di gravitazione universale teorie macro economiche opposte nell'arco di meno di 2 decenni, e solo in economia queste teorie per quanto opposte riescono sempre tutte ugualmente a fallire a medio lungo termine. Ci deve essere qualcosa di radicalmente fallace nello stesso modo di pensare macro economico. Molto meglio l'astrologia che studiando gli aspetti planetari di Plutone (oscuro dio della ricchezza, oltre che degli inferi) almeno un 50% di probabilità di azzeccarci la conserva.

    Queste sono le sole conclusioni a cui sono arrivato e qui mi fermo. Non intendendomi di macro economia posso ancora ritenermi abbastanza lucido.

    Non è però un problema per chi prende le mazzette, facilita pure il calcolo.

  • 6 anni fa

    Per me è indifferente.poche lire avevo prima,ancor meno adesso.

    Ci ho solo perso un sacco di tempo a fare conti (che non tornavano)...del resto,sono abituata a dare i numeri.

  • 6 anni fa

    L"euro ci ha sicuramente danneggiato. Il ricorso al credito troppo facile ha fatto aumentare il debito pubblico, e poi la moneta forte di certo non favorisce le esportazioni. Non facciamo l'errore pero' di dare tutte le colpe all'euro senza andare a vedere quanti miliardi vengono buttati nel cesso ogni anno, altrimenti rischiamo di offrire un capro espiatorio troppo comodo a questa gente del nostro palazzo che ci ha mandato in rovina.

    Datti un'occhiata agli sprechi e poi mi sai dire

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Aq...

    In questo ventennio abbiamo accumulato un ritardo strutturale pazzesco.

    Il debito e' cresciuto a dismisura ma senza che i soldi presi in prestito siano stati investiti per fare quegli ammodernamenti strutturali che ci avrebbero consentito di essere tra i piu' competitivi dell-area UE.Anche la spesa ci costa un botto. E' come se tu avessi un officina, tuo zio ti offrisse un prestito per migliorare i tuoi macchinari e tu, invece di comprare i macchinari moderni ti spendi quei soldi andando a trinchelle. Il risultato sara' che rimani indebitato e per di piu' i tuoi macchinari vecchi non ti permetteranno di poter competere con la concorrenza, perche' gli altri si sono attrezzati con macchine piu' nuove che consumano meno energia e meno spese di manutenzioni e solo pure piu' veloci. Potevamo essere anche noi dei piu' forti ed invece siamo tra i pigs. Va bene che l'euro non e' una bella roba ma, il motivo principale e' da attribuire a questa classe politica di papponi che ha fatto sparire centinaia di miliardi.

  • Anonimo
    3 anni fa

    Se hai bisogno di un sito per trovare un hotel a Bruxelles ti linko qua quello che ho usato io che a mio parere è il migliore https://tr.im/1V158

    Bruxelles ti sorprende sempre. Basta camminare per il centro e trovarsi di fronte a un murales che ritrae uno dei celebri personaggi dei fumetti legati alla città, o entrare  in un museo d’arte, o ammirare i curiosi espositori di cioccolato nei negozi. Stupisce la gastronomia: ovunque i ristoranti espongono sulla strada ostriche e crostacei, insieme alle interminabili liste di birre, incomprensibili senza un esperto che ne spieghi le differenze. Da sempre cosmopolita, con l’atmosfera accogliente e attraente delle sue vie acciottolate del centro, stracolme di caffè, locali e negozi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    l'euro è una presa per il c

    io non ho votato per la moneta io cittadino non ho voce in capitolo

    capire che siamo solo carne da massacrare ai alvori e per scroccare soldi con le tasse

  • 6 anni fa

    Un’argomentazione ignorante, giusto per cambiare musica!

    Il Regno Unito fa parte della UE ma non ha voluto l’euro. Scemi? Miopi? Non saprei!

    La Svizzera non ha voluto l’UE e non ha voluto l’euro: O sono scemi o sapevano quello che volevano. Conosco la Svizzera, la sua autosufficienza alimentare in caso di guerra, la sua autosufficienza militare. La sua capacità di difesa, il suo sostegno ad agricoltura e allevamento. Mangeranno nuovamente castagne e burro se serve, ma non crepano di fame. Se ne fregano delle quote latte e delle altre ragionevoli imposizioni che Strasburgo programma con ottica sopranazionale..

    Io l’Europa unita la avrei fatta… con la Svizzera. Mi fido più di Berna che di Strasburgo.

    Vedendo che Regno Unito e confederazione elvetica non hanno voluto l’euro, mi sono chiesto se erano scemi o se erano illuminati

    Da subito l’euro è servito per alzare i prezzi di bus, dei sevizi postali ecc. Fu così che per maggior tranquillità mi comperai un paio di mutande di ferro…

    Dopo di che concordo che uscire dall’euro sarebbe adesso un grosso disastro. Noi cattolici ci portiamo dietro il peccato originale; tutti indistintamente ci porteremo dietro l’euro. Ricordando che la prima guerra mondiale ha mandato a morire miglioria di soldato ma ha fatto arricchire una minoranza di privilegiati, vorrei tanto capire chi sono quelli che sull’euro hanno fatto la propria fortuna,. Io con l’euro sono entrato nel Circolo degli sfigati e basta!

    Fonte/i: la mitica numero 1 di Paperone
  • Hai scritto parecchio ma non hai detto nulla..anzi, dici cose sconclusionate.

    Dici che l'Euro indebolisce le economia deboli ma non spieghi perché.

    Tiri fuori l'esempio della Ferrari sostenendo il contrario di quel che vorresti..

    Se l'Italia non fosse entrata nell'Euro, nel corso dei primi anni del 2000 la Lira non si sarebbe rivalutata rispetto al Dollaro (anzi) e si sarebbe svalutata rispetto all'Euro (anche di molto probabilmente).

    Questo avrebbe favorito, inizialmente, le imprese che esportano dal lato delle esportazioni (favorendo però soprattutto i prodotti di bassa qualità o a prodotti in modo inefficiente. Come dici tu le Ferrari vendono comunque..infatti il tuo esempio è a favore dell'Euro più che contro..)

    Avrebbe però reso meno economiche le importazioni. Quindi le aziende avrebbero dovuto sostenere costi maggiori o comunque avrebbero avuto meno scelta, idem per i consumatori. Gli ultimi dieci/quindici anni si sono caratterizzati da un forte aumento dei prezzi delle principali materie prime.

    Per quanto riguarda i titoli pubblici li avremmo emessi comunque, solo a tassi molto più alti. Quasi sicuramente avremmo affrontato ben prima l'attuale crisi debitoria. Un bene? Mah, avremmo avuto sempre gli stessi inetti al governo..

    Uscire adesso dall'Euro è molto più complicato di quanto non sarebbe stato il non entrarci. Con l'attuale situazione debitoria difficilissimamente vi sopravviveremmo.

    La Spagna e anche la Grecia son cresciute parecchio prima del 2009. Se adesso sono in crisi è perché i governi hanno sperperato i soldi (e nel caso della Grecia addirittura truccato i conti) in modo raccapricciante.

    La questione non è il volere l'Euro. È evidente che l'Euro non ci sta salvando. È ridicolo sostenere che senza staremmo meglio. Abbiamo una classe politico-istituzional-amministrativa pessima. Quello è IL nostro problema che la moneta sia l'Euro o la Lira.

    @sabogato: tutti son capaci di scrivere "pensiero dominante" ...eviti però di spiegarci i perché delle tue convinzioni.

    La mia risposta è aggressiva, sì. Anche la tua domanda è aggressiva però; inoltre dai per scontate cose che non lo sono, dici cose assurde e tiri in ballo esempi a sproposito.

    L'esempio della Ferrari mi fa supporre che tu non sappia bene di che stai parlando.

    Sbaglio? Ok. Dimostramelo, argomenta. In tutto quello che hai scritto non ho visto nulla..

    @sabogato: no..la Napoleoni no!! Vabbuó, poi provo a leggerlo..

    Per il resto dici tutte cose con le quali concordo e che contrastano con la retorica antieuro:

    - certo che i nostri governanti ignorano la "diligenza del buon padre di famiglia". Infatti è colpa loro (e non dell'Euro) se siamo messi come siamo. In particolare della loro scarsa diligenza se abbiamo il debito che abbiamo. In definitiva, Euro o Lira con questa classe dirigente finiamo male comunque.

    - tutta la tiritera sul prezzo della merce e sulla competizione fatta tramite innovazione, valore aggiunto, eccecc la condivido appieno. Infatti essa è un argomento che smonta le illusioni di chi vede la svalutazione come panacea. Perché le citi allora? Estremizzando si può dire che i tuoi argomenti dimostrano che una valuta forte NON danneggia l'economia!

    Tra la Lira e l'Euro è l'Euro la valuta forte, non la Lira...questo è pacifico.

    Sono alcuni di quelli che inneggiano al ritorno alla Lira per poter svalutare che vorrebbero far concorrenza ai cinesi.....

    Insomma, usi argomenti che smontano le tesi degli antieuro per attaccare l'Euro...non capisco!

    @letto l'articolo della Napoleoni: una fotografia parziale della realtà con colori un po' sfalsati e alcune illazioni. Di analisi neanche l'ombra....

  • 6 anni fa

    L'euro c'è già da un bel po... abbandonare l'euro vorrebbe dire abbandonare l'UE... vorrebbe dire mandare l'italia più in crisi di quanto è adesso... vorrebbe dire rinunciare al mercato comune... vorrebbe dire rinunciare alla difesa che ci da economicamente...

    e se ci sono dei problemi... vanno risolti migliorando l'unione monetaria e non suicidandosi economicamente

  • 6 anni fa

    l'euro ha indebolito perché, fatto l'euro, non s'è fatta ancora l'Europa come unica realtà economica. Con l'euro, la lira avrebbe perso moltissimo. Inoltre la colpa non è tanto dell'Euro, quanto di chi - al momento dell'entrata in vigore dell'euro- non è riuscito a mantenere ordine e a contenere gli ingiustificati arrotondamenti ai prezzi e un centesimo in più oggi uno domani uno ancora dopodomani... L'euro è discutibile, ma si doveva discutere precedentemente. Ormai ce l'abbiamo e sarebbe troppo rischioso tornare indietro.

  • 6 anni fa

    Guarda io ne so poco di queste cose, se non si studia economia e trattato di Lisbona attentamente è difficile attenersi a quattro articoli confusi e scritti da chi è pro o contro, ignuno dirà bene su come la pensa e male su altro.

    Ho solo una cosa del tutto personale da dire che mi sembra logica, l'euro si sapeva che sarebbe stato un disastro inizialmente, l'europa essendosi unita deve avere una moneta comune, e la deve avere per competere con il dollaro e la moneta cinese, questo per essere più semplice possibile serve a d avere un investimento maggiore nel prezzo di cartello petrolifero fino ad allora in dollari, e in borsa come fosse un "portafoglio azionario comune" oltre alla facilitazione di scambio delle merci.

    Ci sono dei problemi perchè alcuni paes' UE tre per l'esattezza, vogliono farla da padrona.

    Per il resto lascio a qualche esperto sicuramente più addentro.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.