?
Lv 4
? ha chiesto in Gravidanza e genitoriGenitori · 7 anni fa

Genitori invadenti e poco permissivi. Una mano?

Ciao a tutti, sono prossima ai 15 anni. Frequento una seconda liceo /linguistico/ e vado bene a scuola, non sono un disastro, sono una persona tranquillissima, non fumo, non bevo e non ho tante di quelle manie che potrebbero avere i miei coetanei/le mie coetanee.

Tuttavia i miei genitori non mi lasciano mettere piedi fuori di casa.. e per questo stesso motivo non faccio altro che rintanarmi al pc e/o tra la musica. Che per carità, la musica è bellissima, ho i miei idoli, suono il piano e sto bene.. Ma una vita sociale? Se non imparo ora ad integrarmi tra le persone e a scegliere le giuste compagnie, quando imparerò?

I miei mi lasciano mettere piede fuori di casa solo il sabato, dalle 17:00 alle 22:30. Non è per gli orari che mi lamento, mi sembrano più che giuste queste regole e il coprifuoco.. Il problema è che io esco pochissimo perchè i miei non vogliono! Esco solo il sabato e se mi azzardo a chiedere di uscire un pomeriggio, per esempio durante la settimana quando non devo studiare, loro non me lo permettono! Mi fanno tremila paranoie tipo "stai uscendo troppo", "hai preso l'abitudine di stare sempre in mezzo alla strada" (come se fossi una poco di buono..), "perchè esci così tanto?" e non mi lasciano mai. Infatti se qualche pomeriggio sono talmente giù di corda da voler prendere una boccata d'aria fresca, per convincerli a permettermelo ci vogliono almeno un litigio e cento strilla. E' come se pensassero che mettendo piede fuori di casa un giorno in più potrei iniziare a drogarmi o a fare chissà quale altra pazzia.

Ho iniziato ad avere una comitiva e più amici solo da quest'estate perchè l'anno scorso stavo sempre chiusa in casa.. Mi sentivo a disagio e non uscivo mai con nessuno e i miei genitori mi spronavano, invece, a farmi una vita sociale. Stavo sempre al pc e loro non volevano.. Ora una vita sociale ho la possibilità di averla (ho trovato delle persone adatte a me e con le quali sto molto bene) e non posso? Ho addirittura trovato un ragazzo che mi piace moltissimo e stiamo insieme.. Immaginatevi cosa mi tocca fare quando lui mi chiede di uscire a prendere un caffè, di mercoledì pomeriggio, per esempio! E il più delle volte non ne ho nemmeno il permesso e sono costretta a dirgli "ci vediamo sabato".

Mio padre è molto geloso di me, è chiuso mentalmente, pensa sempre che dietro ogni angolo ci sia un molestatore pronto a rapirmi e a farmi chissà cosa. Mia madre è più o meno su queste idee, nonostante sia un po' di più dalla mia parte.

Inoltre vogliono sempre sapere dove vado e chi, con la paranoia "eh ma se ti succede qualcosa io devo sapere dove stai e con chi!". Perchè poi chiaramente pensano che siamo una comitiva di persone e siamo sempre buttati tutti sulla stessa panchina, senza muoverci, ogni santo sabato!

Inizio ad aver bisogno dei miei spazi e non so più che fare per farglielo capire. Sto proprio male, i miei amici escono spesso ed io non posso mai raggiungerli, ci fosse una volta che mi lasciassero uscire.. Avete qualche consiglio? Cosa posso fare? Durante la settimana comunque alle 19:30 sarei a casa, non chiedo tanto. Non mi piace molto stare in giro in realtà, è solo che ho voglia di coltivare le mie amicizie e CONOSCERE le persone, non farmi una canna o chissà che altro. Avete qualche consiglio? Grazie mille a tutti.

6 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Quanti anni hanno? Sono anziani o giovani? Suppongo anziani.....

    Comunque sbagliano e io ci sono passato perchè ho cominciato ad essere libero con la patente (erano altri tempi...) a quel punto hai presente una bottiglia di spumante che perde il tappo? Sono esploso...ho bruciato le tappe e ho fatto anche tante cose sbagliate...con brutte compagnie...etc....

    Ci vuole una via di mezzo in modo che i giovani possano imparare e se io avessi una figlia mi comporterei in tal senso anche perchè chiuderla.....crea effetti collaterali dopo e si rischia che poi tante cose vengano fatte di nascosto.

    Beh...io sono un caso raro in quanto molto artistico e moderno e ho una visione particolare della realtà....ad esempio nonostante i miei 44 anni sono un amante sfegatato della disco quindi capirei una figlia che ci vuole andare.... Magari ogni tanto farei tavolo anche io per dare un occhio ma ti assicuro che mai e poi mai la metterei a disagio....

    Daltronde noi quando andiamo alle rocce di pinamare ad andora.... i piccoli stanno sotto dalla spiaggia e i grandi fanno tavolo in terrazza e danno un occhio....tra un cocktail e l'altro....hahahahaha.....

    Gli adulti devono comunicare e sapersi mettere al livello dei figli che però....non se ne devono approfittare... Ci vuole equilibrio.

    Io da ragazzino volevo fumare.... Mio padre mi prendeva a sberle e poi....cosa ha risolto? Fumavo di nascosto e ci prendevo ancora più gusto. Forse se mi avesse lasciato fare avrei smesso prima...chi lo può dire? Non è semplice il rapporto tra genitori e figli ma con la buona volontà i risultati ci sono.

    Altro discorso va fatto per i "fidanzatini"

    E' inutile proibirli perchè tanto se una ragazzina perde la testa per un ragazzino...in un modo o nell'altro lo frequenta di nascosto con tutti i rischi che ne derivano...a questo punto è meglio cambiare approccio. Meglio a casa in camera piuttosto che nascosti in qualche giardino o in qualche spiaggia..... Almeno vedo con chi vai e magari gli offro anche il caffè.

    Insegnare i valori della vita è giusto ma....troppo proibizionismo non va bene e o prima o poi si ottiene l'effetto opposto non desiderato.

  • Mark C
    Lv 5
    7 anni fa

    con tutto lo schifo che c'è in giro purtroppo posso capirli benissimo.

    Se ne sentono troppo alla televisione e IMHO i tuoi genitori non è che non si fidano di te, semplicemente non si fidano degli altri.

    Ogni consiglio purtoppo sarebbe vano, ogni genitore è diverso ed ha avuto esperienze diverse.

    Comunque scusami, ma preferisco vedere genitori così che di quelli che dei figli se ne fregano.

    Dagli tempo, vedrai che col tempo le cose miglioreranno.

  • Zaira
    Lv 7
    7 anni fa

    parla ai tuoi genitori e spiega le tue ragioni, di loro cosa vorresti e quali sono le tue aspettative

    sono sicura che capiranno

  • Ally
    Lv 4
    7 anni fa

    Uh che situazione! Beh, io parlerei coi tuoi genitori, cercherei di instaurare un dialogo e di esprimergli il tuo desiderio di uscire un po' di più. Casomai inizia col chiedergli di uscire al pomeriggio per studiare da una tua amica, poi dopo una volta o 2 mandargli un messaggio chiedendo se finiti i compiti potete andare a fare merenda fuori. piano piano costruisci fiducia. È normale che vogliano sapere con chi è dove sei, non sempre sei costretta a dire la verità. Per esempio se non hanno piacere che tu esca con dei ragazzi di che sono tue amiche femmine ecc.. Buona fortuna, un bacione

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Penso che dovresti parlare con loro spiegando le tue motivazioni con tranquillità.Cerca di venire incontro anche a loro però e invece di chiedere di uscire tutti i pomeriggi potresti avanzare la proposta di un pomeriggio alla settimana più il sabato sera forse se vedono che non chiedi troppo loro potrebbero convincersi.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Ciao!

    Guarda, questo link contiene un articolo che si intitola "Perché i miei non mi lasciano divertire?" e forse potrà aiutarti: http://www.jw.org/it/cosa-dice-la-Bibbia/famiglia/...

    Ciao!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.