Ci sono gatti che vivono in appartamento e non sono castrati?

Io vorrei tanto un gatto, quello che avevo prima lo tenevo dai nonni, ma quando mia nonna si trasferì i miei zii l'hanno abbandonato senza dirmi niente dicendo solo qualche scusa perché non volevano più prendersene cura. Era un gatto molto selvatico, quindi, per fortuna, non avrà avuto problemi. Almeno quello... Io abito in un appartamento, quindi non potrei farlo uscire. A questo punto bisognerebbe castrarlo, ma mio padre E' ASSOLUTAMENTE CONTRO. Quindi, come potrei fare? Desidero tanto un gatto. :/

8 risposte

Classificazione
  • viola
    Lv 7
    6 anni fa
    Migliore risposta

    Io in materia posso dire poco, perché non sono completamente d'accordo con quanto detto sopra.

    È vero che se hai molti gatti è un po' un casino.

    Ma se tu tieni un gatto solo e lo tieni solo in casa i problemi si riducono moltissimo.

    Io sono abbastanza contraria alle sterilizzazioni precoci, adoro i coccolamenti delle gatte in calore e adoro i rotolamenti dei gatti che si accoppiano. Perciò sono fuori dagli schemi =)

    E sono anche in disaccordo con la mia veterinaria, che comunque mi capisce.

    In casa ho gatti di razza e gatti di strada. È una scelta che ho fatto da sempre. I gatti di strada sono stati tutti sterilizzati la prima volta che hanno marcato il territorio. È una jattura, ha ragione Dago in tutto. Sono tracce incancellabili, sia che siano maschi sia che siano femmine. Spruzzano in genere in orizzontale anche le femmine, per cui i bersagli principali sono le tende, poco male, si lavano.

    A volte invece prendono di mira cose come i cuscini, che per quanto li lavi (se puoi) hanno assorbito l'odore e non lo perdono più, attirando fatalmente tutti gli emulatori. Quelli ti tocca buttarli.

    Quindi un gatto, una pipi, un cuscino e fine. Zac.

    Però come quelli di Dago i miei maschi non spruzzavano anche se erano attivi, e le femmine di razza hanno istinti attenuati, una volta che hanno soddisfatto il calore, che neanche gli viene sempre, finisce lì.

    Adesso vediamo coi nuovi come si comporteranno.

    Le gatte in calore sono adorabili. Certo il sonno un po' ne risente, ma come tutte le cose se un lato ti piace e l'altro ti dà fastidio, bisogna usare i due piatti della bilancia.

    La mia ultima femminetta ha 4 mesi, io la vorrei tenere intera almeno fino a un anno e mezzo. Però ho anche il mio primo maschietto folder, il fattaccio non deve succedere. Vediamo.

    Intanto ti ho dato un parere diverso.

    Come ti hanno detto, la sterilizzazione per il gatto non è niente di che. Se il gatto è da solo e non esce, l'unica cosa che previene e mette in salvo sono i tuoi divani. Puoi aspettare un po' senza gravi rischi e poi decidere. Magari alla prima pipi tuo papà cambia idea ... :-]

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Fai leggere a tuo padre che la sterilizzazione non comporta assolutamente niente di grave o che altro. Anzi, è un puro atto di civiltà.

    La sterilizzazione è l’unico modo per arginare la sovrappopolazione ed è un atto di civiltà.

    Nelle femmine riduce lo stress ed il malessere cui sono sottoposte durante il periodo di calore, elimina il rischio di cancro uterino e riduce di molto il rischio di cancro alle mammelle.

    Rende meno litigiosi i maschi, previene loro il cancro ai *********, evita che si possano ferire nei combattimenti con altri gatti.

    Ad entrambi evita pericolose fughe da casa, che sono spesso senza ritorno, ed il contagio di malattie MORTALI quali FELV / FIV / FIP.

    Il gatto sterilizzato, sia maschio che femmina, vive in piena serenità: nessun'altra componente del suo carattere viene alterata.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Giulia
    Lv 4
    6 anni fa

    Tuo padre è assolutamente contro perché è poco informato!

    Se devi far vivere un gatto in casa e non puoi sterilizzarlo prendi dei pesci rossi che è meglio!

    I gatti maschi non castrati sono molto più agitati, quando sentono le gatte in calore cercano di scappare ad ogni occasione!E credimi ce la fanno anche se pensi che sia impossibile. Le gatte femmine non sterilizzate rischiano tumori alle mammelle, diventano aggressive durante il calore e miagolano in continuazione per richiamare i maschi. In più hai idea dei danni che causa un gatto non castrato\sterilizzato che scappa di casa?! Al 99% muore investito,per aver mangiato schifezze o per le malattie che si prendono dai randagi, in più aumenterebbe il numero dei randagi poichè potrebbe accoppiarsi. O convinci tuo padre a prendere un gatto dal canile e quindi già sterilizzato o con obbligo di sterilizzazione o non puoi prenderne uno per il bene dell'animale

    Fonte/i: ho 3 gatte
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Io ho un piccolo allevamento, e vivo in appartamento.

    Ho dei gatti interi, dentro ma....

    1) sono dei gatti di razza, da riproduzione, che si accoppiano regolarmente

    2) la gestione è comunque un casino.

    3) i nostri maschi, per grazia ricevuta, non sono dei gran marcatori.Le femmine, invece, ci fanno dannare non poco.

    Un gatto intero, specie se è un gatto che non ha modo di sfogarsi ogni tanto, fa una vita d'inferno e la fa fare anche alle persone che gli vivono accanto.

    Prima di tutto, i maschi, quando sentono le femmine, specie se son gatti non di razza op di razza naturale, spesso diventano mooolto nervosi e aggressivi.

    Ho un'amica che alleva norvegesi, uno dei suoi maschi l'ha mandata un paio di volte in pronto soccorso per le rabbie che aveva.

    Le femmine, invece, "cantano" tutta la notte e tutto il giorno, spesso fanno il cd "calore a goccia" in cui perdono secrezioni vaginali dall'odore "particolare" (muschio fradicio, più o meno...un aroma gradevolissimo).

    Maschi e, a volte, anche femmine marcano qualsiasi cosa di urina E feci (questo sopratutto le femmine).E la puzza si sente, bisogna star sempre con lo smacchiatore in mano.

    Il sentire l'odore dei partner, e non potersi accoppiare, è una tortura tremenda.

    Le femmine, ma anche i maschi, a cui non è data la possibilità di accoppiarsi, spesso sviluppanpo infezioni agli organi genitali e tumori, per cui non c'è cura.

    I motivi per non sterilizzare un animale da compagnia, a meno che non si tratti di stupido pregiudizio, non esistono.Io stessa cedo solo gatti sterilizzati, e lo stesso fanno i gattili.

    La gestione nel quotidiano, di fatti, è oltremodo più semplice.

    Parla con tuo padre, e spiegagli i vantaggi della sterilizzazione, non solo per il gatto, ma anche pere la famiglia che lo ospita.

    In alternativa, adottando un animale adulto o cucciolone in un gattile, sarà già sterilizzato, quindi non hai problemi.Ti posso garantire che si affezionano tanto quanto i cuccioli.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Je YR
    Lv 4
    6 anni fa

    Io come viola non sono d'accordo sulla sterilizzazione perché secondo me è contro natura (se tu vuoi un figlio e ti obbligano ad abortire ti sembra una cosa bella??? ) Almeno una cucciolata è giusto che la faccia. Poi se sta e starà sempre in casa non succederà un bel niente ! Io fino ad ora ho avuto 4 gatte e un gatto. Il maschio viveva fuori casa perché era selvatico e non è stato castrato ma ha vissuto 20 anni e non ha mai avuto malattie, tornava con qualche graffio , le femmine 2 vivevano in casa tra cui la piccola peste che ho ora e 2 uscivano ed entravano di casa mai nessuna sterilizzata ne hanno fatto cuccioli e non hano avuto malattie. Questa che ho adesso ha 3 mesi e vive in casa anche se qualche giro in giardino con pettorina glielo faccio fare, premetto che è la prima pestifera che porto a casa ma sa essere anche molto dolce quando viene a svegliarmi. Vorrei facesse una cucciolata perchè non trovo giusto non darle questa gioia (x ogni mamma quando nasce un figlio lo è e anche x gli animali è tale e quale) soprattutto se vive in casa si può anche non sterilizzarla (detto dalla mia veterinaria di fiducia) . Inoltre la sterilizzazione non cambia nè modifica il carattere delle gatte ma evita solo gravidanze e malattie se vive fuori, questo mi è stato confermato da molti veterinari. Quindi evitate di affermare che se una è una peste si calma, non è assolutamente così!

    P.s. Dei miei amici convivono ormai da 8 anni in un appartamento e hanno un bellissimo gatto europeo di 3 anni che non è mai uscito e non è castrato, è coccolone e ogni tanto agitato ma nessun problema.

    Quindi dai retta a tuo padr, non castrarlo e non fargli del male!

    Fonte/i: Appassionata di gatti
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    !!!!tanti auguri!!!! adesso devo mangiare però vedi tu come puoi fare

    vediti il video e fammi sapere!!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=58x7ZBaYJ0c

    Youtube thumbnail

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 4
    6 anni fa

    Ciao,

    tuo padre è assolutamente contro, ma per quale motivo?

    Porta tuo padre da un veterinario e fagli spiegare perchè è consigliabile sterilizzare un micio.

    Ti ho detto di farlo parlare con un esperto perchè magari non si fida delle informazioni trovate su internet.

    Intanto potresti documentarti tu sui benefici che la sterilizzazione porta ad un animale che vive in appartamento.

    Un animale che vive in appartamento ovviamente non può accoppiarsi, questo fa si che non prenda malattie infettive e non faccia cuccioli, ma..

    Le femmine sono soggette a sviluppare tumori e nel periodo dell'estro soffrono tantissimo per non potersi accoppiare.

    Una femmina intera che non ha la possibilità di accoppiarsi può avere calori di 15 giorni a distanza di una settimana: quindi passerebbe la maggior parte del tempo a piangere e disperarsi.

    I maschi vanno in calore quando avvertono l'odore dell'estro delle femmine, cosa che avviene a lunghe distanze, quindi impazziranno per il desiderio di uscire.

    Inoltre marcheranno il territorio rendendo la casa praticamente inabitabile: l'odore dell'urina dei maschi in amore è intollerabile.

    Inoltre se il gatto viene prese in gattile, o da un'associazione richiedono la sterilizzazione obbligatoria.

    Se invece prendi il micio da un privato è probabile che non richieda la sterilizzazione obbligatoria: se tuo padre accetta di adottare ma rimane contrario alla sterilizzazione vedrai come cambierà idea quando si troverà a convivere con un animaletto in piena crisi ormonale.

    Fonte/i: Me e i miei gatti
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    casomai prova con una femmina così eviti che ti spruzzi in casa, naturalmente c'è una possibilità che scappi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.