Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoElettronica di consumo - Altro · 7 anni fa

Vorrei creare una mini stufa a batteria?

Vorrei creare una stufa artigianale a batteria anche piccolissima che emana poco calore o anche tanto xD insomma qualcosa a batteria che sprigioni calore abbastanza da riacaldarmi :) aiutatemi please.

1 risposta

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Quanto deve durare il processo di riscaldamento crescita?

    1)° chimica

    Una soluzione: utilizzare la chimica per sviluppare del calore (reazione di due o più elementi miscelati fra loro sviluppa calore )

    Il processo sarebbe complicato e di non facile attuazione.

    2°)Calore

    La seconda soluzione e racchiudere il tuo contenitore in un sarcofago coibentato, con delle aperture e in questo vi inserisci dei ceri più o meno grandi lungo tutto il perimetro, il numero la dimensione deve essere correttamente calcolato, in modo da ottenere la temperatura voluta, (ceri hanno una durata media di qualche giornata).

    3°)termica

    Il processo di compostaggio e' un processo di ossidazione. Contrariamente all'organicazione il processo di ossidazione libera energia. L' energia liberata dal compostaggio e' quella termica. Dopo poche ore (24 - 72) dalla messa a dimora i materiali cominciano a fermentare e i materiali immessi cominciano a riscaldarsi sempre di più. La temperatura ideale di compostaggio e' compresa tra i 50° e i 60°Durante la fermentazione la struttura del materiale si mantiene pressoché invariata.

    Questo metodo era utilizzato dai vecchi contadini per creare delle serre riscaldate 18° 20° (ovviamente sapevano dosare accuratamente gli elementi) creavano delle zone riscaldate all'interno del compost, ponevano delle cassette con del terriccio con dei semi.

    Materiali base particolarmente adatti:Il tutto finemente tritato

    • trinciato di erba, fogliame, sarmenti

    • rifiuti organici

    • rifiuti vegetali

    • tutti i tipi di letame

    • i residui della spremitura o macinatura di frutti e semi

    Durante il primo mese, grazie all’attività dei microrganismi termofili, la temperatura dei rifiuti s’innalza progressivamente fino a raggiungere i 60/70°C. Devi predisporre il tuo contenitore all'interno o sopra il compostaggio (effettuando dei test in modo che il tuo contenitore abbia una temperatura costante riguardo il valore da te richiesto (non molto dissimile dalla temperatura richiesta per la germinazione dei semi).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.