domanda sull'alcol???????????????????????????

salve volevo sapere come si produce l'alcol..quello x i liquori..quali sono le differenze tra alcol e lo spirito che noi usiamo per disinfettare le ferite o per le faccende domestiche e che collegamento c'è tra i due . grazie mille ^.^

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa

    L'alcol alimentare (ma anche quello denaturato, "rosso") si produce per fermentazione alcolica di prodotti zuccherini. In Italia è tradizionalmente prodotto, data l'abbondanza di materia prima, da vini sequestrati o "andati a male" (con difetti organolettici che li rendoni invendibili) o dalle bucce d'uva (vinacce).

    Si può comunque produrre per fermentazione e successiva distillazione di residui di lavorazione della frutta, oppure dai cereali (frumento, mais, orzo ecc...), dai tuberi (patata, manioca ecc...) o da canna o barbabietola da zucchero.

    Negli USA è prodotto facendo fermentare il mais maltato (mais macinato e trattato con enzimi o malto d'orzo ricco d'enzimi) e poi distillando il tutto (gli USA sono i maggiori produttori di granoturco al mondo, circa 300 milioni di t, di cui 1/3 serve a produrre etanolo). In Brasile invece, data l'abbondanza della canna da zucchero (maggior produttore mondiale), si produce estraendo il succo dalla canna, facendolo fermentare e distillare. Spesso la canna "spremuta" o bagassa, molto fibrosa, si usa per alimentare le caldaie e produrre vapore nella stessa distilleria.

    Può essere prodotto sinteticamente, a partire da un derivato del petrolio o del gas naturale, l'etilene. Tuttavia le fonti naturali (mais e canna da zucchero, ad es.) credo siano molto più economiche. Quello sintetico credo serva esclusivamente per impieghi industriali o di laboratorio, dove serve alcol anidro (senza alcuna traccia d'acqua).

    L'alcol rosso, o denaturato, è alcol al 95% (massima concentrazione raggiungibile con la distillazione) aggiunto di denaturanti, cioè sostanze che ne alterano l'odore ed il sapore (si usa il tiofene, una sostanza molto odorosa anche in piccole q.tà), il colore (il colorante che dà il colore rosa-rosso all'alcol) ed una sostanza chimica che è simile all'etanolo, difficile da separare con tecniche convenzionali ma che i laboratori chimici possono rintracciare (è il metiletilchetone).

    Tutto questo x evitare frodi alimentari, perché qualsiasi superalcolico (incluso l'alcol boungusto, a 95°) è soggetto a sigillo di stato (tasse) ed usato principalmente x scopi alimentari.

    Se confronti una bottiglia di alcol boungusto ed una di alcol rosa, vedrai subito l'enorme differenza di prezzo.

  • 7 anni fa

    l'alcol etilico si ottiene a partire dalla fermentazione di sostanze zuccherine e infine distillato e rettificato (eliminate le impurità e mantenuto solo il cuore) fino ad arrivare alla gradazione di 95°C. i Liquori invece sono prodotti facendo macerare ad esempio le bucce di limoni nell'alcol etilico e dopo qualche mese l'alcol avrà l'aroma del limone, infine viene abbassata la gradazione con l'acqua distillata. il liquore si può anche distillare o prelevando direttamente gli oli essenziali dai frutti con solventi chimici senza aspettare dei mesi interi.

    L'alcol rosa, quello che si utilizza per disinfettare, sarebbe alcol etilico denaturato, ovvero sono state aggiunte delle sostanze che rendono impossibile l'uso alimentare e gli viene aggiunto un colorante rosa per distinguerlo dall'alcol alimentare

    Fonte/i: studente alberghiero
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.