"I napoletani onesti non arrivano al 5% del totale" cit. utenti questa sezione. Fatemi capire?

Il tutto parte da questo:

http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=As...

Tralasciamo la domanda e l'utente che l'ha postata (probabilmente è un troll), soffermandoci sulle risposte.

Da esse si evince che il 95% della popolazione napoletana sia o camorrista, o concusso, o malvivente comune, o rozzo, o ridanciano o ignorante. O tutte le cose assieme.

Ora, restringiamo tale statistica alla sola città di Napoli, la quale conta un milione di abitanti.

Se la matematica non è un'opinione, il 95% di un milione è 950.000.

Di conseguenza la probabilità di trovare un napoletano "onesto" e di 0,5 su 10.

Vale a dire, se ipoteticamente "perquisissimo" tutti gli inquilini di un qualunque condominio di qualunque via di Napoli, ricaveremmo ogni volta, con certezza quasi svizzera, cose come:

un numero imprecisato di latitanti; un arsenale di armi da fuoco e da taglio detenute illegalmente; quintali di sostanze stupefacenti; assessori o imprenditori che urlano "Ij nun sacc nient! So tutt quant brav person!"; condomini ammalati di colera o tubercolosi che non spillano neppure una parola di italiano e che deridono le forze dell'ordine a furia di pernacchie, risate e "Vabbuò, ja! Maradona, funiculì, funiculà!"

Ripeto, in OGNI condominio di OGNI strada di Napoli.

Pertanto, rivolgendomi ai dipendenti dell'Istat che hanno risposto a quella domanda (e che non risponderanno a questa, non in maniera seria almeno): queste sono le vostre idee tradotte in termini matematici. Un teatro dell'assurdo. Può empiricamente essere possibile come cosa?

"Attendo" risposte.

Grazie in anticipo a tutti, anche ai trollastri che mi risponderanno cripticamente con cori da stadio e discorsi da raduno di Pontida con l'alito che puzza di grappa.

E, ovviamente, anche a coloro che:

"nn o vogla d leggere è trpp lungo!! ma qnt kazzo ai skritto???!11 +2"

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Vabbe è anche vero che a Napoli accadono cose degradanti, ti spezzano perfino i vetri delle macchine all'autogrill se vedono un telefonino incustodito o vendono scatole con i sassolini dentro per fare peso spacciandole per articoli più costosi (che sano sigarette, scarpe o altro).

    Una volta ne discutemmo e tu stesso ammettesti che Napoli è la capitale del microcrimine, Scampia è davvero allucinante e c'è gente, e non solo l'unico testimone oculare, che spaccia alla luce del sole con la polizia a 4 passi.

    Non da tutte le parti del mondo senti dire dai bambini "la camorra ci protegge" o vedi bande organizzate e specializzate nel furto, manco in zona Hualamphong di Bangkok.

    Questo trascendendo da contraffazioni, camorra, banconote false e vari business notoriamente di origine napoletana, un po' come anche il saltare sulle pompe di benzina per far uscire il greggio non erogato.

    Che poi tantissimi siano troppo estrosi, maleducati e tutto il resto.. come puoi negarlo?

    Se nascono gli stereotipi un fondo di verità c'è.

    Ovviamente è un discorso generico (non generale, proprio generico), c'è tanta brava gente a Napoli che non c'entra con quella gentaglia. Però affissarsi sui troll e le loro frasette da 4 soldi non ha gran senso, sei molto più intelligente di così, ti leggevo dai tempi di salute mentale anni e anni fa, lascia perdere questa gente.

    Fra l'altro negare che Napoli sia una città non tanto normale non rende le cose più facili per voi napoletani per bene. Non so dove altro avrebbero potuto formarsi scandali spazzatura simili tanto per citarti un esempio, quindi qualcosa che non va a Napoli c'è e potresti ammettere che in fondo in questi stereotipi un fondo di verità c'è.

    Ma potrei dirti lo stesso della mia terra, di certo stereotipi come quello napoletano non potevano nascere a Stoccolma.

  • Scalpa
    Lv 6
    7 anni fa

    Un famoso poeta come Goethe disse la famosa frase "Vedi Napoli e poi muori"e molti razzisti se la sono fatta propria come dire che fosse contro Napoli tutt'altro anzi era come dire dopo aver visto Napoli puoi muorire felice.

    Ma aldilà di questo non essendo mai stato a Napoli non posso dire con certezza come sono i napoletani credo che una persona si debba giudicare dal carattere non dalla appartenenza della città

  • Anonimo
    7 anni fa

    Essere disonesti non significa necessariamente essere camorristi, semplicemente "dimenticarsi" di pagare le tasse, "provare" le auto degli altri e "prendere in custodia" il telefonino altrui. Napoli e' una citta' di mer*a, i napoletani sono degli animali capaci solo a rubare, incivili e ingrati, la percentuale di onesti in quel cesso di citta' non superera' il 4.5/5 per cento. Vesuvio, pensaci tu!!!

  • Anonimo
    7 anni fa

    Napoletani sono la vergogna del nostro paese.

    Non tutto quanto il Sud ma soltanto Napoli.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ciro
    Lv 7
    7 anni fa

    Tralascia che il 95% delle risposte e stata data da persone "diversamente intelligenti" ......quindi il "sondaggio" da si un dato (il numero di diversamente intelligenti)

    Fonte/i: la matematica è un' opinione
  • ?
    Lv 6
    7 anni fa

    Non c'è da capire, è un dato di fatto.

  • ?
    Lv 6
    7 anni fa

    Innanziitutto ben riletto caro amico. Ho un po´ di sangue Angioino nelle vene.... Ma sono nato purtroppo a Milano, dove la gente non conosce nemmeno chi gli vive di fronte. Mi é stato insegnato dai milanesi che bisogna stare attenti ai napoletani. Poi alla venera etá di 44 anni, per una amicizia nata proprio qui, sono stato a Napoli. Entusiasta della gente, della cittá, ci ho portato tutta la famiglia in vacanza proprio nel periodo della monnezza. Unisono. Cittá meravigliosa e gente meravigliosa. In ogni bar o ristorante mi hanno sempre rilasciato lo scontrino. Dei prezzi e dell´ospitalitá ne ho fatto il pieno

    Amo Napoli come mai prima.Ho amato una cittá e la propria gente. E dalla terra del fuoco voglio vengano rinvenute tutte le traccie che portano all´inquinamento e ai vari colpevoli che vogliono a tutti i costi distruggere la piú bella regione di Italia. Ma pagheranno.... I grandi signori del nord..... insieme alla camorra campana, che poco ha a che fare con i cittadini campani. .

  • Anonimo
    7 anni fa

    i napoletani sono un errore dell'evoluzione... quando l'homo sapiens è passato allo stadio successivo dell'evoluzione, diventando homo sapiens-sapiens, un piccolo gruppetto di scimmie con dna diverso si è evoluto invece in homo-napoletanus, e ancora oggi possiamo trovare i discendenti di quella stramaledetta razza, sparsi (purtroppo) per tutto il mondo ma concentrati soprattutto nella tanfosa città di napoli...

    Rascal, purtroppo è tutto vero quello che ipotizzi... in ogni piano di ogni condominio di Napoli puoi trovare camorristi... Vesuvio, svegliati, aiutaci tu!!

    "insieme alla camorra campana, che poco ha a che fare con i cittadini campani"

    hahahahahaha ma come hai fatto a scrivere una roba del genere?!?! hahaha magari per un attimo ci hai anche creduto... e cmq, SVEGLIATI, lo scontrino l'hanno fatto solo a te, perchè hanno visto che eri del nord e non ti conoscevano... ma tra di loro, mai uno scontrino!! hanno sempre fatto lo stesso anche con me... ma come fanno ad esistere persone così ingenue?!!? nemmeno a queste cosette ci arrivano da soli...

  • Anonimo
    7 anni fa

    E' così, purtroppo! Chi nega è perché vuole cacciare la testa sotto la sabbia per non guardare in faccia la realtà. Oppure perché è di Napoli o del sud

    Secondo me i napoletani non si sono ancora completamente evoluti

  • 7 anni fa

    I luoghi comuni sono il cancro del dibattito sociale... Dividono i Cittadini e non riportano la complessità della realtà umana.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.