Alcuni pregiudizi comuni da sfatare sulle armi e sulla caccia?

Aggiornamento:

Ecco alcuni pregiudizi comuni del "popolino idiota" che compone gran parte del popolo italiano.

1) Le armi ce le hanno solo i militari, le forze di polizia e i delinquenti. FALSO.

Le armi sono possedute anche dagli appassionati di armi e di tiro che sono al di fuori dello schema "guardie e ladri" a cui molti credono.

Aggiornamento 2:

2) Le armi servono solo per uccidere. FALSO

L'uso che viene fatto delle armi dipende dalla persona che le impugna e NON dall'arma stessa.

Aggiornamento 3:

3) Le armi vengono distinte in armi da difesa, da offesa, sportive da caccia, da guerra.

TECNICAMENTE FALSO.

Anche se la legge italiana fa queste distinzioni, esse sono FALSE ai fini pratici e operativi.

Infatti un' arma può essere usata sia per scopi difensivi che offensivi.

Può essere usata per fare la guerra o semplicemente per scopi sportivi agonistici e non.

Anche qui dipende dall'uso che se ne fa e NON dell'arma stessa.

Tecnicamente si può distinguere un'arma automatica (cioè che spara a raffica) da un'arma semiautomatica (che spara un colpo per volta) o da un'arma a colpo singolo (cioè che va ricaricata ogni volta che si spara): tutto dipende dalle caratteristiche dell'arma e non dalla (negligente e illiberale) volontà del legislatore.

Aggiornamento 4:

@OLDyBAD

Il problema non sono le armi ma l'educazione e la civiltà di un popolo.

Se un popolo è incivile, ci saranno sempre un'enorme numero di omicidi e stragi,

indipendentemente dalle armi da fuoco in circolazione.

Lo stesso riguarda gli esplosivi da demolizione, che possono essere usati per scopi civili,

come per lo scavo di gallerie, demolizione di edifici pericolanti (dove non è possibile usare altri metodi), come combustibile per aviogetti, per eliminazione di ostacoli durante la costruzione di ponti autostradali o grandi infrastrutture; oppure per scopi militari, come la costruzione di ordigni bellici, missili, per fare attentati, ecc.

Aggiornamento 5:

La domanda è: I pregiudizi comuni condizionano la legge in senso liberticida e autolesionista?

Non occorrerebbe maggiore senso pratico come nel paesi del Nord Europa?

Aggiornamento 6:

4) I cacciatori deturpano il paesaggio e distruggono la fauna selvatica. FALSO.

Nella maggior parte dei casi è vero il contrario: spesso la proliferazione incontrollata di alcune specie di animali, come le nutrie, i cinghiali, le volpi o alcune specie di uccelli, sono pericolose per il paesaggio e dannose per l'agricoltura o per altre specie di animali e necessitano quindi della "caccia di selezione" per ripristinare l'equilibrio naturale della fauna stessa.

Aggiornamento 7:

Quindi, in senso più generico, i pregiudizi verso tematiche ed argomenti, che non si conoscono abbastanza bene, mettono a rischio i relativi settori interessati con conseguente danno economico e sociale?

Aggiornamento 8:

@alfa37

Purtroppo, in Italia, sono proprio i pregiudizi della gente ad influenzare le politiche e le leggi "pseudo moraliste" sulle armi. In Italia i pregiudizi contano molto nel formulare le leggi.

Ecco perché non è possibile fregarsene.

Aggiornamento 9:

@dumbo127

Pensando che nella Repubblica Ceca posso pure comprare la Nitrocellulosa pura, al 12,5% di azoto,

mentre in Italia è considerata "esplosivo di tipo micidiale", già questo fa riflettere.

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    6 anni fa
    Migliore risposta

    Oldybad: In Svizzera Finlandia e Cecoslovacchia le armi sono diffuse quasi quanto negli USA ma non succede nulla. Non credere alle cretinate di Obama che peraltro con il suo sorcialismo ha portato l` ameirca ad un passo dal fallimento

    Appunto l´ho studiata piu´ di 20 anni fa. Forse frequenti ancora le alimentari?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Il problema degli USA non è il numero di armi da fuoco in circolazione ma la cultura e la mentalità nei confronti delle stesse, basti pensare alla National Rifle Association che promuove il diritto di ogni cittadino ad essere armato per difendersi....

    In Canada circola un numero di armi da fuoco più o meno pari a quello degli USA ma il numero di incidenti, crimini e omicidi è enormemente inferiore. Questo perchè in Canada l' aproccio nei confronti delle armi è differente, sono viste quasi esclusivamente come "strumenti sportivi".

    Tornando all' Italia: Quanti crimini vengono commessi con armi regolarmente detenute ? Quasi zero.

    Diciamo che la tematica delle armi non piace in Italia per questini di "politically correct"

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Ecco perchè non frequento più tanto spesso yahoo answers. Qui c'è ancora gente che deve dimostrare qualcosa a coloro che non capiscono una beneamata m1nch1a in tema di armi.

    Ma tu pensi che scrivendo queste cose gli italiani medi (che sono tutti ritardati ed ignoranti) cambino idea abbandonando i loro tanto cari luoghi comuni ricolmi di ipocrisia, ignoranza e perbenismo?

    E poi chi è quel cretino di alfa37 qui sopra che ha scritto che se hai il porto d'armi puoi "portare" (semmai trasportare con la licenza tav) solo da casa al poligono secondo il percorso obbligato?

    Ma a che anno sei rimasto? Al 1992?

    Povera nazione....già misera di suo....ma voi ci mettete il carico da 11.

    Fonte/i: Roberto, non è la NRA a diffondere l'idea del diritto di avere armi da fuoco, ma lo dice il secondo emendamento della costituzione americana. Lo stesso emendamento che il dittatore e disarmatore Obama vuole fare cancellare assieme al suo Vice Biden e a quel ritardato del sindaco (ormai ex) di New York Bloomberg. Non si può paragonare il Canada agli USA e all'Italia. Sono paesi completamente differenti. Negli USA imbottiscono i bambini di psicofarmaci sin da quando sono piccoli solo perchè, magari, sono troppo vivaci o perchè hanno scarsi risultati a scuola. Ti credo che poi si ritrovano con soggetti malati di mente e psicopatici che di certo non hanno bisogno di un'arma da fuoco nel caso volessero fare una strage. Vi ricordate del tizio che fece esplodere un tir cisterna pieno di fertilizzante e causò una cosa come 300 morti?
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    Ciao,siceramente come appassionato e collezionista d'armi (non solo da fuoco) e come cacciatore sono d'accordo co te su diversi punti (sopratutto sulla caccia di selezione e sul discorso della distruzione del paesaggio).Trovo che ci siano leggi assurde in Italia (mi sono fatto saldare un calcio pieghevole...mah) tuttavia non capisco dove si vuole arrivare a parare.Cioe' le armi sono armi dire che principalmente non sevono ad uccidere e' una grandissima ipocrisia.Poi calcolando il livello mentale medio di queto paese io sarei terrorizzato dal vederle diffuse a tutti...c'e' gente che si sparerebbe anche per una precedenza ad un'incrocio...siamo troppo incivili e se vi siete fatti un giro all'estero non potete che convenire con me.Che poi siano strumenti affascinanti nell'estetica e nel funzionamento non giustifica il doversele portare anche al supermercato...siamo appassionati ma non siamo mica nel far west dai.

    Ma poi mi dite a che serve dare armi automatiche o esplosivi ai civili?Spolliciate pure ma secondo me un conto e' essere cacciatori,sportivi o semplici appassionati ed un conto e' essere pazzi militaristi.Sono sicuramente contro le leggi ipocrite ma anche all'uso irresponsabile ed alla diffusione sconsiderata delle armi...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    Purtroppo 'è molta gente che pensa che le armi sono il male,ma sono sono il male se usate correttamente.Io ho avuto esperienza quando parlavo in classe mia di armi da fuoco,non dicevo cose gravi spiegavo e basta,SONO STATO RIPRESO E HO PASSATO UN ANNO DA INCUBO PER COLPA DEI MIEI COMPAGNI,VENIVO PRESO COME MATTO DA UN MIO COMPAGNO,E PURTROPPO SONO STATO COSTRETTO A NON PARLARE PIU DI ARMI E IN più ho dovuto rompere la mia amata pistola a salve..

    NOTA:

    C'è molta gente ignorante in questo mondo,e dalla mia esperienza si vede,ma non fatevi condizionare degli altri,che si arrangino,ognuno deve continuare con le proprie passioni,tanto è che non vedo l'ora di avere 18 anni e fare il porto d'armi sportivo e comprarmi la s&w 686

    Fonte/i: appassionato di armi
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    ...PREGIUDIZI "COMUNI" ...

    ...MA COMUNI PER CHI?????

    ps dumbo ma dove hai studiato geografia : la "cecoslovacchia" non esiste piu' da 20 anni ...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • alfa37
    Lv 7
    6 anni fa

    se hai ottenuto il porto d'armi puoi portare l'arma solo da casa al poligono di tiro con percorso

    obbligato.Del giudizio della gente fregatene Chiaro?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Non capisco la vera domanda. E' una cosa risaputa da tutti, ovviamente i militari le hanno più sofisticate, per il resto il tuo ragionamento calza ma, Stati Uniti dimostrano che dove la vendita è libera maggiori sono gli, chiamiamo, incidenti per cui la conclusione dovrebbe essere: " Meno armi ci sono in giro più sicuri si gira"

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.