Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 7 anni fa

Se scoperchiaste il vaso di Pandora dei vostri pensieri nascosti, cosa avreste il timore?

di scoprire?

Ci sono cose che sapete che sono lì, ma non riuscite a confessare nemmeno a voi stessi?

19 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Nella varie terapie questo vaso è stato aperto più volte. Alla ricerca di quel qualcosa che potesse spiegare le mie paturnie. I miei disagi mentali. Alla ricerca del trauma subito perduto.

    Io conosco molto bene i mie pensieri nascosti. E mi rendo conto che poi anche tanto nascosti non siano.

    Ho dovuto difendermi da accuse infamanti da parte di uno psichiatra che ha instillato un dubbio atroce in mia madre. Aveva palesato che fossi pedofilo senza capire un cavolo di quello che gli avevo detto. Traendo conclusioni assolutamente non veritiere. E ho dovuto umiliarmi, per dire quello che realmente sentivo e far passare ogni dubbio e timore a chi mi amava e che non avrebbe potuto comprendere e convivere con un simile fardello. Però mi sono dovuto aprire e ho dovuto dire cose che sarebbero state solo mie. Per non far morire di preoccupazione chi amo.

    Ho il timore che le persone mi convincano che quello che io so di me sia sbagliato.

    Che quello che anche io temo, conoscendolo nei più piccoli dettagli diventi una certezza e non solo un dubbio.

    Ho paura che quella che io ritengo essere una mia valutazione giusta anche se non ho i mezzi per porvi rimedio da solo, si riveli errata. E quelli che sono i fantasmi della mia realtà diventino reali.

    Ho paura di scoprire un'indole diversa da quella che ritengo di avere. Già sono convinto di non essere una buona persona. Che non mi merito di stare a questo mondo e che sto pagando evidentemente per qualche cosa. Ma se ne avessi la conferma e magari un carico in più non ce la farei.

    Uno dei motivi per cui cerco di non avere segreti e di dire tutto e di essere il più aperto possibile. HO una paura fottut@

  • 7 anni fa

    ciao

    direi il senso di colpa, per certi comportamenti sbagliati che ho avuto nel passato..

    Fonte/i: i miei omaggi
  • 7 anni fa

    Essendo figlia di psicologo so che sono le "rimozioni" ......... e sapendolo ma anche per carattere, ho sempre cercato di "sputare il rospo" subito...............Per dormire serena e.....perchè se lo apri poit i tocca fare le pulizie di primavera e io non c' ho tempo....meglio non accatastare!!!!!

  • ?
    Lv 7
    7 anni fa

    Non possiamo nascondere i nostri pensieri, e neppure cercare di nasconderci a loro...i pensieri sono onesti e leali anche quando non sembra...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    si una c'è, ma non la confesso manco a me stessa, figurati su answers!

    ciao Salma

  • Marghe
    Lv 7
    7 anni fa

    Meglio non pensarci..

  • Ho messo cose che non voglo ricordare mai più

  • Anonimo
    7 anni fa

    non mi impensierisce niente, si può scoperchiare qualsiasi cosa, la sola accortezza è il non prelevare nulla dal vaso, basta osservare, commentare, senza toccare nulla e poi si rimette il coperchio come stava.

    Fonte/i: quello che c'è di buono si paga..
  • 7 anni fa

    Non ho nulla da rimproverarmi...anche le cose brutte le ho fatte quando ho ricevuto grosse ferite.. e queste persone lo sanno..

  • Olena
    Lv 7
    7 anni fa

    Se chiedi di scoprire le cose di cui siamo già consapevoli, quelle non spaventano più di tanto. Quello che si sa si tiene sotto un certo controllo. C'è da temere di quello che non si sa, ma come facciamo ora a tirare fuori i pensieri nascosti? Se sono davvero bene nascosti, sono nascosti anche da noi.

    ----

    Ora però vedo che forse intendevi non pensieri, ma emozioni, o stati d'animo, o forse anche dei punti deboli nel gestirli. Be', quelli ci sono, in effetti. E in quanto non elaborati possono intimorire.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.