?
Lv 4
? ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 7 anni fa

L' Idiota , Anna Karenina, L'aleph o cosa?

Ciao a tutti

ho finito da poco Siddharta, e adesso ho voglia di affrontare una storia più lunga, un "classico" che sia in tema con l'indagine psicologica e la ricerca spirituale, ma che di questi aspetti non ne faccia il contenuto esplicito,pregnante, fotografico. Non un libro di Osho, insomma.

*o Cohelo

In questo senso,questi titoli sono pertinenti o avete altro da consigliarmi?

Aggiornamento:

* argomentate, niente elenchi sterili...

5 risposte

Classificazione
  • deu89
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Ti consiglierei la montagna incantata di Mann

    oppure Opinioni di un clown di Boell, anche se non è lunghissimo è davvero bello!

  • Silvia
    Lv 6
    7 anni fa

    Se ti è piaciuto Siddharta ti consiglio di leggere qualche altro libro di Hesse, un autore che ha proprio le caratteristiche che hai indicato: indagine psicologica e ricerca spirituale, che non sempre si trovano insieme. In particolare, comincerei da Narciso e Boccadoro.

  • 7 anni fa

    Anna Karenina è adatto a quello che cerchi. Tra l'altro è anche molto bello.

    Poi ti suggerisco Delitto e Castigo di Dostoevskij.

    Romanzi psicologici ce ne sono parecchi, ma sono per lo più thriller, tipo Io Uccido di Faletti. Ma non tratta la ricerca spirituale.Ti avrei consigliato L'Alchimista di Coelho, ma hai detto di no...

    Se me ne vengono in mente altri ti aggiorno.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Ciao,

    per il momento mi vengono in mente questi:

    "Gente di Dublino" di Joyce,

    "Il Faust" di Goethe,

    "Delitto e castigo" di Dostoevskij,

    "Jane Eyre" di Charlotte Bronte,

    "Gita al faro" e "La signora Dalloway" di Virginia Woolf,

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Io non ho mai letto Siddharta ma Anna Karenina si: te ne parlo un pò

    In verità i protagonisti in questo libro sono due: una è appunto la Karenina, l'altro invece è Kostantin Levin. I due anche se conoscono circa le stesse persone non si incontrano mai, solo alla fine. Ognuno dei due ha una storia diversa. Detto questo lei è una donna che combattuta tra l'amore per suo figlio e l'amore per l'uomo della sua vita (Vronskij), sceglie quest'ultimo. Una decisione che però non gli da pace perché anche se se ora è insieme a lui non riesce a trovare la pace che cercava, tra il rimorso di aver abbandonato il figlio , la critica nei suoi confronti della società e il sospetto che l'amante non la ami davvero ( era un sospetto infondato) lei soccombe e si suicida. Lui inceve (Levin) è un uomo che crede fermamente nei principi dell'agricoltura e del lavoro nei campi. E' deciso a sposare una ragazza che prima lo respinge ma poi gli si concede. Il loro amore è un amore puro e innocente, e nella storia fa da contrasto alla storia complicata di Anna e Vronskij

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.