shik35 ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 anni fa

Essere convinti di star male comporta poi un vero e proprio malessere?

è possibile avere dei veri e propri problemi di salute se per un prolungato arco di tempo ci si convince di star male?ne ho sentito parlare e volevo sapere se conoscete casi del genere o siete più preparati sul argomento

Aggiornamento:

Caro boss della camorra..deduco che l'hai già fatto (ho chiesto il parere di qualcuno che ne sa qualcosa ) e mi fido del tuo giudizio :)

3 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Orchidea ha detto una cosa vero però non fermarti nel dire che è legato solo a una cosa leggera.. Scientificamente parlando, folclore e cose astrali lasciamole fuori, noi siamo dei catalizzatori, se pensiamo positivo la positività arriva lo stesso col negativo, quindi se si è ottimisti si vive meglio.. Se ti stai x ammalare e ti convinci di non ammalarti può essere che non ti ammali.. Ci sono un sacco di casi dove gente con la forza del pensiero positivo è guarita da cancri e tumori, guarda i 'miracoli' di Fatima o Lurd.. Dio o ottimismo?! A te la scelta..

  • Anonimo
    7 anni fa

    se non c'è un reale problema è solo una fissazione , tipo il malditesta ( malessere leggero ) psicologicamente può venire se ci si fissa di averlo anche se non è vero ... ma ripeto si parla di un problema leggero

  • Prova a pensare di avere una matita su per il **** e poi prova a infilartene una e dimmi cosa provi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.