La ghisa e il ferro possono prendere fuoco?

5 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Si. In atmosfera ricca di ossigeno e a temperatura sopra i 1200°C. la combustione è esotermica, E' il principio di taglio alla fiamma con cannelli ossiacetilenici dove ci sono 3 ugelli concentrici, dai due esterni esce ossigeno ed acetilene che scaldano il metallo e dal centrale un getto di ossigeno puro che innesca la combustione del ferro, aumenta la temperatura nella zona centrale e quindi il taglio.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Ossitaglio

    Una volta ridotto il valore di ossigeno il metallo non brucia più.

  • 7 anni fa

    No, non mantengono la combustione. Possono liquefarsi sopra i 1400 gradi (chiedi a un saldatore come me) ma non bruciano:L’acciaio che non nomini, cugino dei due, se sottoposto a fuoco di alte temperature si degrada perché il carbonio della sua lega si impoverisce, brucia. Ma la componente ferro resta.

    Vero è che la <sublimazione> dei due è possibile.

    Ciao!

    Fonte/i: Sono FERRato, non GHISAto!...
  • 7 anni fa

    per la ghisa ci vogliono davvero temperature elevatissime molto difficile , il ferro anche

  • 7 anni fa

    possono diventare incandescenti se alimentati dal fuoco sino

    a fondersi, ma tolto il fuoco si raffreddano.

    I metalli non sono comburenti quindi: Non incendiabili.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    cosa vuol dire prendere fuoco?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.