Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteVivere verde · 6 anni fa

Cosa sono i vasi cribrosi? e i legnosi?

ODIO SCIENZE

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    6 anni fa
    Migliore risposta

    I vasi cribrosi (floema) e i vasi legnosi (xilema) sono i canali che le piante utilizzano per il trasporto e lo scambio dei soluti. Puoi considerarli come il "sistema circolatorio" delle piante.

    ...da wikipedia:

    "Xilema

    Lo xilema, detto anche legno, è il tessuto adibito alla conduzione dell'acqua e dei soluti in essa disciolti dalle radici alle foglie. Le cellule necessitano infatti di un continuo apporto idrico e di sali minerali per lo svolgimento delle attività metaboliche, indispensabili per la loro sopravvivenza.

    Le cellule xilematiche sono morte a maturazione, cave e con parete cellulare lignificata, munita di perforazioni, le cosiddette punteggiature, per permettere il passaggio della soluzione da una cellula all'altra. Nelle Gimnosperme queste cellule allungate ed affusolate sono dette tracheidi e sono disposte in file verticali sovrapposte. Le Angiosperme possiedono anche gli elementi vasali o trachee, cellule più corte e larghe, con maggiori perforazioni nelle regioni terminali, disposte una sopra l'altra a formare una struttura tubulare chiamata vaso; una novità evolutiva che aumenta l'efficienza di conduzione dell'acqua offrendo ad essa una minore resistenza.

    Lo xilema è composto anche da cellule parenchimatiche con funzione di accumulo e fibre sclerenchimatiche di sostegno.

    Lo xilema è un tessuto che appartiene alle piante della categoria delle briofite, le quali a loro volta appartengono alla categoria delle piante vascolari, che hanno come caratteristica quella di avere le tracheidi. Lo xilema trasporta la linfa grezza, costituita principalmente da acqua e sali minerali, dalle radici al resto della pianta.

    Floema

    Il floema, conosciuto anche come libro, è il tessuto di conduzione della linfa elaborata, la soluzione zuccherina che viene traslocata da una "sorgente", un'area di produzione come ad esempio la foglia matura, ad un "pozzo", una regione della pianta che richiede gli zuccheri per la propria crescita (meristemi, radici, semi, frutti) o per accumularli come sostanze di riserva (ad es. la radice della barbabietola o il fusto della canna da zucchero). In quest'ultimo caso, gli organi di riserva diverranno a loro volta delle sorgenti.

    A differenza delle cellule xilematiche, quelle del floema sono vive a maturità, sebbene manchino alcuni importanti organuli e membrane quali il nucleo, il vacuolo, l'apparato del Golgi, il citoscheletro ed i ribosomi. Inoltre, le pareti cellulari non presentano lignificazione e sono dotate di aree porose per permettere la connessione citoplasmatica tra una cellula e l'altra.

    Le Crittogame vascolari e le Gimnosperme possiedono le cellule cribrose, in cui i pori sono molto piccoli ed uniformemente distribuiti. Inoltre le Gimnosperme non presentano cellule compagne, ma cellule albuminose (ricche quindi in albumina) che svolgono la medesima funzione.

    Le Angiosperme si affidano invece agli elementi del tubo cribroso, cellule più specializzate per la presenza di placche cribrose, pori più grandi disposti solitamente nelle regioni terminali, che congiungono le cellule impilate longitudinalmente a formare una struttura detta tubo cribroso.

    Gli elementi del floema sono associati ad una o più cellule compagne, le quali svolgono un ruolo di controllo del flusso, in quanto, sia le cellule cribrose che i tubi cribrosi sono privi di nucleo.

    Come lo xilema, anche il floema presenta cellule parenchimatiche e fibre sclerenchimatiche."

    La descrizione più approfondita la trovi nelle pagine specifiche, è piuttosto completa:

    - Vasi cribrosi o floema: http://it.wikipedia.org/wiki/Floema

    - Vasi legnosi o xilema: http://it.wikipedia.org/wiki/Xilema

    Ti consiglio di andare a guardarti le immagini delle sezioni del fusto che trovi facendo una semplice ricerca in google. Se i vasi legnosi si possono considerare come dei "tubi" le cui pareti sono costituite da cellule morte, i tessuri cribrosi si possono approssimare a dei "tubi" contenenti dei filtri in serie le cui pareti sono costituite da cellule vive.

    Immagine1: http://www.csus.edu/indiv/l/loom/wk%206/stem2.jpg

    Immagine2: http://www.conceptart.org/forums/attachment.php?at...

    Immagine 3: http://tonylinka.com/assets/images/sci%20content/x...

    Fonte/i: wikipedia, link sopra, altro
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    attento che ti segnalo

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.