la crisi deve ancora arrivare?

per ora sta colpendo i giovani e parte lavoratori dipendenti e dei piccoli imprenditori. la politica parla di fine della crisi... credo che l'occupazione rimarrà bassa per sempre, la crisi forse si risolverà a livello finanziario ma non a livello sociale. gli investimenti a mio avviso non saranno sul fronte della creazione di posti di lavoro. del resto i pensionati e gli statali e parastatali in italia sono tanti e votano che senso ha cercare i voti dei giovani e dei senza occupazione che vogliono soldi che invece possono essere usati per scopi miserevoli? voi che pensate della fine del tunnel, luce o treno che ci viene contro?

Aggiornamento:

@krabi ti devi spiegare. forza dicci?

Aggiornamento 2:

@krabi in media circa 12000 euro a contribuente ?

Aggiornamento 3:

@krabi in media circa 12000 euro a contribuente ?

7 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    si !!!

    quello che dice re di spade è la pura verità !!!

    e il problema vero è che se anche finisce come dice karym... non abbiamo le persone di qualità elevata per risollevarci !!!

    una marea di bimbiminkia educati come perfetti idioti a credere che l'unico problema del paese sia berlusconi !!!

    tutti in piazza a gridare evviva, per poi insediare due governi che hanno ucciso il paese !!!

    questa gente non capirà mai cosa deve fare... perchè non è capace !!! comincio a pensare che la parte migliore del paese... siano veramente gli immigrati ! e comunque... è ormai chiaro che resteranno solo loro !

  • 7 anni fa

    In Italia non c'è crisi ma ingiustizia sociale che è un diverso ....in questa nazione abbiamo due Italie ; la prima e' quella dei dipendenti pubblici , militari , ministeriali , provinciali. , regionali ecc.... Tutta gente che è iper garantita e protetta , e che la crisi gli fa un baffo . Poi c'è quella dei comuni mortali ; quella degli operai che perdono il lavoro , aziende che chiudono , piccoli artigiani e commercianti , agricoltori ecc .... Quel pezzo di Italia che lavora e che paga gli stipendi , alla prima . Però c'è un dato di fatto ed è che quest ultima sta morendo e se muore l Italia dei privilegiati farà la sua stessa fine

  • Karym
    Lv 6
    7 anni fa

    Gran bella domanda..

    Io penso che di questo passo, a breve ci sarà una brutta rivolta..e per brutta rivolta intendo con spargimenti di sangue..Perchè la gente sta arrivando sempre di più con la m3rda fino al collo e non se ne può più..tra un pò esplode.

    Noi giovani stiamo perdendo le speranze, non possiamo più crearci una famiglia..come la manteniamo se non ci sono posti di lavoro sicuri?

    Comunque solitamente quando si parla di investimenti, si parla anche di nuova occupazione..Bisogna vedere se questi investimenti li fanno realmente o no..e quanti ne fanno??

    Quindi io penso che ci sarà una brutta rivolta, ma subito dopo inizierà la fase di decollo..com è sempre successo nella storia..

  • Anonimo
    7 anni fa

    La crisi fino a questo punto ha colpito e distrutto l'apparato produttivo italiano, quello statale con un organico di 1milione e 124mila persone dal costo di più di 30miliardi di euro l'anno non è ancora stato toccato per il semplice fatto che gli statali sono quelli che legittimano questi politici a continuare a governarci in cambio del voto ricevono lo stipendio senza essere costretti a fare produzione.

    La Germania sta uscendo vincente dall'euro, mentre l'Italia sconfitta distrutta ed umiliata, vediamo nel dettaglio le politiche economiche dei due paesi:

    In Germania con 20 milioni di abitanti in più di noi hanno 2 milioni di statali in meno di noi (ne hanno 1milione e 300mila contro i nostri 3milioni).

    In Germania chi fa produzione viene premiato con dei bonus, sconti carburante, detassazione, di conseguenza la disoccupazione è molto bassa.

    Negli ultimi 5 anni dall'italia sono scappate qualcosa come 21mila imprese all'estero dove hanno creato circa 2milioni di posti di lavoro. Questo perché in Italia chi fa produzione viene tassato e vessato dallo stato per mantenere chi non fa produzione. Queste imprese italiane scappate all'estero creano un fatturato di 530 miliardi di euro all'anno (capito la cifra? 530 miliardi di euro).

    Nel 2013 stanno chiudendo ogni giorno una media di 90 imprese italiane, al giorno, cioè ogni giorno chiudono 90 imprese, davanti a questa débâcle produttiva, l'apparato statale, continua tranquillo a spendere e fare debito.

    Di fatti il debito italiano, ha superato i 2mila miliardi di euro, e sale di 6mila euro al secondo.

    Con queste premesse, è facile capire come da qui a massimo 1-2 anni diverremo di fatto un paese del terzo mondo, spogliati dell'apparato produttivo, e costretti a mantenere fino al crollo del sistema un apparato statale privo di ogni decenza e limite.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Altro che giovani, ha letteralmente scartato chi ha già compiuto trent'anni, la fascia 30/50 è letteralmente fuori dal mercato, li vedo alla slot machine la mattina, complimenti allo stato, uhhh che geni.

    Un papà potrebbe per disperazione entrare in brutti giri, altrimenti muore di freddo e fame, ora la crisi è dal 2009 che dicono -deve ancora arrivare il peggio- me cojoniii, l'età pensionabile si è alzata e l'occupazione contigua è difficile come diceva il tecnico Monti, il lavoro fisso annoia, l'immigrazione non aiuta, allora che fare?

    I voti dei disoccupati sono paradossali, prendono il loro voto e poi li tacciano di parassitismo, inadeguatezza, poca voglia di lavorare, ma come, prima li scarti e poi li fai sentire in colpa, cos è un nuovo modo di farsi amare?

  • Anonimo
    7 anni fa

    Io vi avverto, da gennaio 2015 l'Italia sarà finita.

    Fiscal Compact.

  • 7 anni fa

    La crisi c'è e continuerà ad esserci e ad esistere, per adesso fin quando non si cambia mentalità, la crisi peggiorerà ancora di più, con alcuni lavoratori non puoi prendertela, gli statali e parastatali o chiunque altro, lavorano soltanto per portare qualcosa a casa; è sopravvivenza, anch'io se mi chiamano a lavorare da statale, io accetto subito perchè ho bisogno di soldi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.