promotion image of download ymail app
Promoted
hit3mall ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 anni fa

Ho capito cosa voglio fare nella vita, solo che ho 24 anni. Tardi?

Ciao.

Sono un ragazzo di 24 anni che non ha ancora preso una laurea triennale.

Vi spiego:

Finito il liceo ero talmente infantile e superficiale che vedevo il mio futuro come una cosa lontana e che non mi riguardava.

Ho sempre pensato che fare medicina sarebbe stato figo, ma non mi sentivo all'altezza di una laurea di 12 anni.

Così scelsi senza pensare troppo ingegneria meccanica. Ma mi fece letteralmente schifo, così scelsi fisica. Il primo anno andò bene, detti i miei esami con dei voti anche alti ma il secondo, repulsione totale. Così (chissà che pazienza hanno avuto i miei) disperato e senza idea di cosa fare ho scelto chimica totalmente a caso e spiazzato. Sto facendo il secondo anno e sono in pari, ma quel pensiero di medicina non mi abbandona. Mi piace. Qualche mese fa sono stato operato alla mano, ed è stata la cosa più eccitante della mia vita. Durante l'operazione non facevo altro che fare domande ai chirurghi e dopo un paio di volte che glie l'ho chiesto mi hanno fatto guardare dal monitor la mia operazione, ed è stata una delle sensazioni più belle della mia vita. Vi rendete conto? Capire come siamo fatti, studiarlo, e cercare di far stare bene chi ha dei problemi. In più, nel caso di un chirurgo, aprire le persone e cercare di guarirle. Per me è una cosa stupenda.

Tornando a chimica, ovviamente la voglio finire ormai, mi manca un anno, ma per la prima volta in vita mia so cosa voglio fare, perchè non è una scelta a caso, è qualcosa che desidero e che sento.

Allora in questi due anni ho dato ripetizioni di matematica fisica e chimica a molti ragazzi, ho risparmato sulle uscite e mi sono messo da parte i soldi presi durante le feste. Ora ho da parte quasi 9 mila euro, con i quali pensavo di pagarmi il corso di medicina quando mi sarò laureato in chimica tra 1 anno circa, anche per non stare sulle spalle dei miei.

L'altro giorno l'ho detto a mia madre che giustamente mi ha detto: Se inizi chimica a 25 anni ti ritrovi a 40 che non sei nessuno e onestamente iniziare qualcosa a 25 anni è da falliti. Se lo fai ti caccio di casa.

Io la capisco per una cosa, i miei hanno fatto dei sacrifici per farmi fare l'università e io per giunta ho cambiato mille volte prima diprendere una laurea.

Mi metto nei loro panni e capisco, sacrosanto. Però poi mi metto nei miei e penso che ho passato 5 anni frustranti da morire perchè non avevo idea di cosa fare della mia vita, e che per la prima volta sento di VOLER fare qualcosa perchè mi prende.

Allo stesso tempo mi sento un emerito fallito e stupido perchè alla mia età tanti lavorano già o stanno prendendo una magistrale, mentre i miei hanno avuto la sfortuna di ritrovarsi un figlio inconcludente nonostante i sacrifici (e ne fanno) per farmi studiare.

Cosa posso fare? Devo seguire quello che voglio fare o prendere una magistrale in un campo che reputo vagamente interessante ma non al punto di farne la mia vita? Ho paura di trovarmi a 50 anni frustrato e pieno di rimpianti e non voglio questo. So che è un momento di crisi e che tanti ucciderebbero per un lavoro qualsiasi, ma vorrei almeno provare.

3 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Un mio compagno di corso fa l'università part-time e lavora mezza giornata. Ha l'età dei miei genitori, ma visto che il lavoro cala, spera in questo modo di avere una possibilità in più. Oppure puoi guardarti intorno e cercare un corso professionale post diploma che non sia così lungo e impegnativo come l'università, sicuramente ti sarai dato una seconda possibilità sul campo in cui vorresti proseguire gli studi. Capisco la preoccupazione di tua madre visto che hai iniziato tante cose. Prima o poi bisogna finirla la scuola però... non è che forse insieme alla voglia di studiare medicina c'è anche un po' di paura di essere inadeguato sul lavoro, o di restare disoccupato troppo a lungo?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • regio6
    Lv 4
    6 anni fa

    Cambiare scelta durante lo svolgimento del percorso universitario è molto frequente.

    non sentirti in colpa per questo.

    molti altri ragazzi, me compreso, si sono trovati nella tua stessa situazione.

    Non ho molto altro da dirti al riguardo, ma posso solo dirti che il nostro paese ha veramente bisogno di medici che abbiano la tua passione per la conoscenza della vita umana.

    Sarei felice di essere un tuo paziente in un futuro non troppo prossimo.

    In ogni caso, se fossi in te io mi informerei se, passando a medicina ti passano una buona parte degli esami che hai sostenuto nella laurea in chimica e fisica, in questo modo avresti la possibilità di iniizare un percorso in discesa perchè diversi esami te li passerebbero già. se il numero di esami che ti passano è alto, io penserei se fare il passaggio subito e lasciar perdere la laurea in chimica, in questo modo riesci a recuperare un anno al tuo vero obiettivo no?

    ovviamente se non ti passano nulla o quasi, fai bene a finire la tua annuale laurea

    spero farai la scelta migliore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    non é mai troppo tardi......neanche a 60 anni figuriamoci a 24 :)

    provaci e credici fino in fondo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.