È forse l'esagramma il simbolo dell'eterna lotta fra bene e male?

La lotta fra Seth e Horus?

“Qui sta la sapienza.

Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia.

Essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei” (Apocalisse, 13, 18).

Aggiornamento:

La lotta fra Satana e Gesù ?

Horus e Seth rappresentano sulla Terra due “ Divinità provenienti dal Cosmo, o meglio due Corpi Celesti di grande importanza.

Horus rappresenta il Sole, sempre in lotta con Seth che rappresenta Saturno.

Horus dona la vita e la luce, Seth, il più lontano di tutti, rappresenta le tenebre ed è il sesto Pianeta del nostro sistema solare che è associato al sesto giorno della settimana...

e sempre anticamente veniva raffigurato con un esagono.

Come commentare?

Aggiornamento 2:

Worf

Se giocare ti piace gioca pure ...

5 risposte

Classificazione
  • Worf
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Premetto che rispondo per gioco, e per lavorare sui condizionamenti... compresi quelli "biblici" e/o misterici... non per altro ;-)

    La cifra 666 non è abbinata a Saturno, è abbinata al Sole, deriva dalla Kamea Solare. Se sommi tutti i numeri della Kamea Solare ottieni 666. E il 6 è anche il numero dell'uomo. Quindi casomai l'interpretazione è l'uomo (ancora in parte animalesco) che si erge a "Dio".

    Saturno, in astrologia è il pianeta dialetticamente opposto e complementare al Sole, funge da azione raffreddante sull'impeto solare e anche sul suo egocentrismo, sul suo assolutismo... nel senso che il Sole-Ariete (io-sono) viene controbilanciato dall'opposto Saturno-Bilancia (gli altri).

    Se non ci fosse l'azione raffreddante e limitante di Saturno, il "sole" diventerebbe assolutista... in termini psicologici la si potrebbe definire una ipertrofia dell'ego.

    Quindi non sono "in lotta", assieme contribuiscono a formare un Equilibro, una Armonia Cosmica, funzionale alla vita.

    Horus e Set. In un certo senso Horus diventa Horus grazie a Set, se non avesse questo "antagonista" non potrebbe completare Sè Stesso. E' proprio grazie a combattimento con Set che completa la sua Divinizzazione.

    Sono racconti simbolici, mitologici dove due cose sono solo apparentemente in antitesi.

    Il Cristo dell'Apocalisse (Rivelazione) non può trionfare se non ci fosse la "tribolazione" con la Bestia.

    ... e alla fine non è più una questione di Bene contro il Male ma della loro risoluzione, viene definito "Sommo Bene", ma perchè le parole sono quelle che sono e non ci sono altri termini per definire la cessazione del "conflitto" tra Bene e Male. Ma ciò che conta è la risoluzione del conflitto, non la vittoria di una delle due parti.

    L'Esagramma è la sintesi, il simbolo della "cessazione della lotta", l'unione di "ciò che sta in alto" con "ciò che sta in basso", di acqua e fuoco (e al suo interno aria e terra)... credo che in India lo definirebbero Samadhi.

    :-)

    Ciao

    ---- Se giocare ti piace gioca pure ...

    Merci, mademoiselle, pour la gentille concession...

  • Anonimo
    7 anni fa

    Giovanni non aveva certo in mente i miti egiziani.

    Per il 666 era il numero che corrispondeva al nome della Bestia che aveva visto in visione. La Gematria era l'arte di abbinare numeri ai nomi ed era possibile nelle lingue ebraica, greca e romana, dove i numeri sono fatti di lettere dell'alfabeto.

  • Anonimo
    7 anni fa

    "RenatoM" e "Worf" hanno detto degli sprazzi di veritá ma non é completa.

    Per capire cosa significa il 666 cioé la sua allegoria, dobbiamo trovarne il significato nella Bibbia stessa, questo numero bisogna iniziare a capire che é un .."Numero d'uomo" e non anticristo o Diavolo, per "Bestia" qui si intende letteralmente l'uomo lontano da Dio. La parte apocalittica che ne parla dice, che il Dragone "Diavolo", gli conferirá la sua potenza e podestá.

    Bisogna altresí sapere che questo numero nella Bibbia appare 3 volte una di queste é in Apocalisse, ma la chiave per capirlo sta nelle altre 2 volte dove appare in Re e in Cronache, i passi sono pressoché identici quello scritto in Cronache é il ripetimento per sommi capi della sua prima apparizione che é in 1Re capitolo 10, ecco il verso: " [14]La quantità d'oro che affluiva nelle casse di Salomone ogni anno era di seicentosessantasei talenti, [15]senza contare quanto ne proveniva dai trafficanti e dai commercianti, da tutti i re dell'Arabia e dai governatori del paese.

    [16]Il re Salomone fece duecento scudi grandi d'oro battuto, per ciascuno dei quali adoperò seicento sicli d'oro, [17]e trecento scudi piccoli d'oro battuto, per ciascuno dei quali adoperò tre mine d'oro, e il re li collocò nel palazzo della Foresta del Libano.

    [18]Inoltre, il re fece un grande trono d'avorio che rivestì d'oro puro. [19]Il trono aveva sei gradini; sullo schienale c'erano teste di vitello; il sedile aveva due bracci laterali, ai cui fianchi si ergevano due leoni. [20]Dodici leoni si ergevano di qua e di là, sui sei gradini; non ne esistevano di simili in nessun regno.

    SE CI FAI CASO, anche il trono di Salomone contiene l'allgoria del 666, 6 leoni a dx 6 a sx e 6 gradini centrali.

    Il 666 sta per profitto ed interesse, e il mondo va a scatafascio perché il sistema é retto da un'elite di ricchi che pensa al proprio interesse, molta gente anche non ricca fa il loro gioco, perché si fanno comprrare da ció che gli reca profitto ed interesse, chi accumula tesori in terra, va contro la parola di dio, in quanto Cristo ha detto "NON accumulate tesori in terra dove c'é ruggine e i ladri scassinano..ma accumulateli in cielo..difatti lí dove é il tuo tesoro sará il tuo cuore.."

    La stella a 6 punte non ha nulla di Biblico e non ha nulla che possa essere ricondotto a Davide..(dato che alcuni la chiamano la stella di Davide"), nella Bibbia di davide c'é solo la "Chiave", ma la detiene Cristo in quanto il messia. in quanto deve essere di stirpe "Davidica",

    La stella unica citata nella Bibbia é la stella di Refan o Remfan in un passaggio del vecchio testamento ripreso negli atti (7, 43) : " Mi avete forse offerto vittime e sacrifici

    per quarant'anni nel deserto, o casa d'Israele?

    Avete preso con voi la tenda di Mòloch,

    e la stella del dio Refàn,

    simulacri che vi siete fabbricati per adorarli!

    Perciò vi deporterò al di là di Babilonia."...

    Questo Dio refan o remfan sembrerebbe essere l'equivalente del baal semitico dei fenici o popolazioni Cananee e il saturno per i romani o urano per i Greci, la leggenda dice che ha mangiato il suo primo genito. Infatti i rituali fenici e anche cartaginesi che provenivano dai fenici prevedevano il sacrificio di ogni primo nato a questo Divinitá.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • E' un testo di magia nera. Quello che proviene dal passato è solo un simbolo.Per essere ancora più chiari tutto è criptico per i non iniziati. Manca un tassello che era il modo di vivere crudele e crudo di quei tempi oscuri dove i sacrifici esaltavano la paura di Dio e il suo castigo. Oggi come oggi la mente dei semplici non sa queste cose, anzi non le vuole nemmeno valutare se non vedere.E spesso il passato viene distorto e crea dei miti che hanno interpretazioni del tutto arbitrarie che non portano più lontano che da una mera speculazione intellettuale se è fine a se stessa, naturalmente il resto è demagogia se visto da un punto di vista elettivo, ma ricorda che hanno costruito una religione su radici alquanto discutibili che troppo spesso troppi fanno a finta di niente o ignorano volutamente per un ideale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.