Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaRelazioni e Famiglia- Altro · 7 anni fa

SONO IN CRISI NON SO CHE FARE COL MIO RAGAZZO!!?

Sto con questo ragazzo da parecchi mesi..io ho 17 anni e lui 18. Il problema? Lui è indiano e i miei genitori non approvavano che io stessi con lui anche se è di religione cristiana ho provato a parlare con loro migliaia di volte ma non è contato assolutamente niente perché dicono che loro come etnia hanno un considerazione della donna diversa e sbagliata da quella che abbiamo noi e che cercano solo avventure..così adesso sto nascondendo a loro la mia prima relazione seria. Però ultimamente sta diventando davvero troppo difficile nascondere tutto e continuare a mentire a mia madre, di mio padre non me ne può fregare minimamente perché è il classico padre prepotente e completamente assente non mi interessa come la pensa anche se spesso condiziona mia mamma.Con mia madre ho un rapporto particolare ero abituata a parlarle di tutto e negli ultimi 3-4 mesi non lo sto più facendo e credo che sita iniziando a capire che le sto nascondendo tutto. La mia paura più grande è quella di perdere la fiducia di mia mamma ma ho anche paura di perdere il mio ragazzo perché lo amo!! Se i miei scoprissero che gli ho mentito per tutto questo tempo non mi farebbero più uscire e mi terrebbero sempre controllata e mi impedirebbero di vederlo costringendomi veramente a lasciarlo..credetemi non so più cosa fare è una situazione orribile non la auguro a nessuno, ci sto malissimo non immaginate quanto! Non so più dove sbattere la testa, non so se lasciarmi con lui per questi motivi o continuare a mentire fino a quando i miei capiranno cos'ho fatto??

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao. Lasciami dire che mi dispiace per la tua situazione. Gli interrogativi che poni sono grandi e colmi di angoscia. E' abbastanza difficile comprendere il comportamento dei tuoi genitori. La motivazione di questo comportamento è irreale, inventata per giustificarlo. Cosa dire di tutti gli italiani che picchiano le mogli, le abbandonano nell'indigenza, le sfruttano, ecc. Lasciamo stare il padre- padrone; anche questa figura è ben rappresentata nel civilissimo popolo italico. Io non ho la bacchetta magica, non so esattamente dirti cosa fare. Andrò a sensazioni. Tu non vuoi perdere il tuo ragazzo, ma non vuoi neanche perdere il rapporto con tua madre. E' vero che, probabilmente tua madre è condizionata da tuo padre, però non credo sia giusto tradire la sua fiducia. Credo che sarebbe aggiungere dispiacere al dispiacere. Una cosa che potresti fare sarebbe chiedere al tuo ragazzo di essere paziente, di cercare di capire la tua situazione. Ma credo che dovresti dire la verità a tua madre, dicendole anche quanto le vuoi bene, quanto ti manca il tipo di rapporto che avevate. Questa " confessione" dovrebbe riguardare solo tua madre; al suo cuore, al suo amore di mamma dovresti fare appello. Cerca di dirgli che, se ti vuole bene, dovrebbe stargli a cuore la tua serenità, la tua felicità. Prova a dirgli che tu non puoi sapere se il tuo ragazzo sarà l'uomo della tua vita, però vorresti conoscerlo, frequentarlo. Nello stare insieme, rassicurerai tua madre che terrai " la testa sulle spalle e sarai sempre ben presente a te stessa ". Potrebbe essere un lavoro che richiede un po' di tempo e di pazienza; ecco perché prima ti dicevo di chiedere tempo al tuo ragazzo. Se ti vuole bene, capirà, almeno cercherà di farlo. Se tua madre, pur sapendo che vi vedete, notasse, non potrebbe non farlo, la tua radiosità, il tuo ottimo rendimento scolastico(data l'età suppongo che tu stia studiando), non potrebbe far altro che intervenire su tuo padre, nell'intento di mettere un guinzaglio al cane da guardia. Forse sono banalità quelle che ho scritto, ma, come detto, non ho i poteri magici. Non puoi, secondo me, perdere contemporaneamente due persone che ami. Prova questo "prendere tempo "per parlare con tua madre da donna a donna. Con calma, mi raccomando. Un piccolo passo per volta, cogliendo al volo tutte le occasioni, i momenti buoni. Ti mando un abbraccio di incoraggiamento e tanti, tantissimi auguri. Coraggio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.